Premio PIMBY Green contro la cultura NIMBY che osteggia le infrastrutture

Pubblicato il 4 marzo 2019

In Italia sono oltre 300 gli impianti e le infrastrutture osteggiate a livello nazionale e territoriale da politica, istituzioni e comitati di varia natura. Contro questa vera e propria sindrome che frena la realizzazione delle opere necessarie per lo sviluppo e il rilancio industriale nazionale è necessario promuovere una nuova cultura del “fare” che dia risalto alla capacità innovativa del nostro Paese, in grado di creare valore e occupazione nei territori in cui si sviluppa. Con questo obiettivo nasce il Premio “PIMBY (Please In My Back Yard) Green” istituito da FISE Assoambiente, l’Associazione che rappresenta le imprese che operano nel settore dell’igiene urbana, riciclo, recupero e smaltimento di rifiuti urbani e speciali, nonché bonifiche.

“L’acronimo NIMBY, nato per descrivere il rifiuto da parte delle comunità locali verso nuove infrastrutture”, evidenzia il Presidente FISE Assoambiente Chicco Testa, “descrive oggi un fenomeno decisamente più complesso che vede spesso come attore principale la politica, enti pubblici, associazioni ambientaliste, associazioni di categoria e sindacati. È tempo di superare questo egoismo territoriale, evolvendo verso un atteggiamento ‘PIMBY’, con cui si metta il proprio territorio al servizio di una comunità più ampia e si consenta al nostro Paese di seguire la strada intrapresa da altre nazioni, specialmente del Nord Europa, che spesso identifichiamo come modelli virtuosi da seguire”.

“PIMBY Green” intende valorizzare i processi decisionali basati su una visione strategica del bene comune e su un atteggiamento costruttivo nel rispetto del territorio, dell’ambiente e del confronto partecipativo.

Ad essere premiate saranno pubbliche amministrazioni, imprese e giornalisti che si sono distinti nel campo di energia, gestione rifiuti, trasformazioni del territorio, per: la realizzazione di impianti tecnologicamente avanzati; il confronto, il dialogo e la partecipazione tesa a creare coinvolgimento positivo e responsabile dei cittadini; la pubblicazione di articoli e contenuti scientifici che hanno contribuito a diffondere un’informazione trasparente e scientifica contraria all’opposizione aprioristica a qualsiasi opera. Un focus specifico riguarderà il settore della gestione rifiuti, seconda (dopo quello dell’energia) vittima preferita delle contestazioni NIMBY, che prendono ormai di mira non solo gli impianti di smaltimento, ma anche quelli di riciclo, come quelli che realizzano il compost.

Le iscrizioni sono aperte e le candidature dovranno essere inviate entro il  31 maggio 2019 a assoambiente@assoambiente.org. Dal 1° giugno la Giuria, composta da rappresentanti dell’Associazione e del mondo industriale e scientifico, vaglierà le candidature e decreterà i vincitori, premiati nel corso di un evento promosso dall’Associazione a Roma il prossimo 3 luglio.



Contenuti correlati

  • Premio Tedesco per l’Innovazione alle pompe Seepex

    Seepex ha sviluppato la prima pompa a cavità progressiva con regolazione automatizzata. Il German Design Council ha premiato SCT AutoAdjust di Seepex con il Premio Tedesco per l’Innovazione. La tecnologia avanzata sviluppata nella regione tedesca della Renania...

  • Sensoworks Smart City
    Potenziare le infrastrutture per far crescere le smart city

    Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) è l’occasione perfetta per sbloccare progetti fermi ed accelerare il percorso di transizione verso un modello di economia circolare, verso le Smart City avanzate e verso una maggiore sostenibilità...

  • Il riconoscimento Gold Class nel S&P Global Sustainability Award va ad Omron

    S&P Global, il principale fornitore mondiale di rating di credito, benchmark e analisi dei mercati globali dei capitali e dei beni di consumo, valuta circa 7.000 aziende preminenti a livello globale sotto l’aspetto economico, ambientale e sociale....

  • combustibili co2 sostenibili politecnico di torino
    Come imitare le piante per produrre combustibili

    Un riconoscimento importante al Politecnico di Torino nel campo della chimica: il professor Federico Bella, del Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia – Disat, ha infatti vinto la prima edizione del premio “Environment, Sustainability & Energy Division...

  • “Vecchio Cartone” di Take e Adverteam vince il Grand Prix agli NC Awards 2021

    La campagna “Vecchio Cartone”, firmata da Take e Adverteam, agenzie di comunicazione integrata di Next Group, per Comieco – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, ha vinto il Grand Prix agli NC Awards...

  • Mammoet sovrappasso autostradale Ottawa Bridge
    Sostituire un sovrappasso di 87,5 m in una notte: facile, con Mammoet

    Dopo decenni di stasi, le infrastrutture di mobilità sono ritornate al centro dell’attenzione degli investimenti. Da una parte, molte opere hanno ormai decenni di onorato servizio sulla carreggiata e sono arrivate a fine vita o richiedono manutenzioni...

  • PNRR, ecco le 6 missioni possibili

    Il Governo ha trasmesso al Parlamento il testo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il Piano, come noto, si inserisce all’interno del programma Next Generation EU (NGEU), ovvero il pacchetto da 750 miliardi di euro concordato dall’Unione Europea in risposta alla...

  • sensoworks smart city intelligenza artificiale
    Ecco le smart city Sensoworks gestite da algoritmi di AI

    Tra il boom dell’e-commerce, la crescita tecnologica e l’avanzamento digitale, il Coronavirus ha premuto l’acceleratore anche sui progetti di smart city e circular city. Ecco allora in tempi di Covid-19 pronte a nascere in Italia le prime...

  • Premio Impresa Ambiente 2021
    Le aziende vincitrici del Premio Impresa Ambiente

    Edileco, Caviro, Ecoplasteam, Waste to Methane e Enel  sono le cinque aziende vincitrici dell’VIII edizione del Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano per le imprese private e pubbliche che si siano distinte in un’ottica di...

  • McDonald’s Italia con Enel X pronta a cogliere la sfida della mobilità sostenibile

    Una partnership tra McDonald’s Italia ed Enel X porterà entro la fine del 2021 all’installazione di 200 punti di ricarica per vetture elettriche all’interno di 100 parcheggi dei ristoranti McDonald’s, lungo tutta la Penisola. Il know-how e la...

Scopri le novità scelte per te x