COP23: il video dell’evento inaugurale

Pubblicato il 8 novembre 2017

COP23 è la sigla informale che individua la 23a edizione della cosiddetta UNFCCC (Conference of the Parties to the United Nations Framework Convention on Climate Change), nata nel 1992 in occasione del Summit per la Terra di Rio. È stato questo il primo tentativo da parte della comunità internazionale di affrontare con consapevolezza i problemi legati ai cambiamenti climatici. Conosciuta anche come Convenzione di Rio, la UNFCCC ha individuato un quadro complessivo di azioni necessarie a stabilizzare la concentrazione di gas-serra emessi nell’atmosfera terrestre. La UNFCCC è entrata in vigore nel 1994 e quasi tutti i Paesi del mondo, 195 in totale, hanno siglato l’accordo.

Ogni anni le diverse parti firmatarie dell’accordo si incontrano per confrontarsi sui progressi nel perseguimento delle azioni concordate e, più ampiamente, per affrontare la questione del cambiamento climatico. La prima Conferenza delle Parti si è tenuta a Berlino nel 1995. Nel 1997 i partecipanti hanno stilato il Protocollo di Kyoto, che include vincoli e obblighi legali per i Paesi industrializzati atti a ridurre le emissioni di gas-serra. Dal 2005 le Conferenze hanno cambiato nome: CMP, ovvero Conference of the Parties Serving as the Meeting of Parties to the Kyoto Protocol, e da qui COP23 viene anche definita CMP13.

Durante la COP21 di Parigi del novembre-dicembre 2015, le diverse parti hanno siglato il cosiddetto Accordo di Parigi, che stabilisce azioni specifiche e obiettivi per ridurre le emissioni di gas-serra, mitigando così e adattando le misure agli effetti dei cambiamenti climatici, nonché finanziando gli sforzi adottati in tal senso dai Paesi industrializzati. L’accordo è diventato effettivo circa un anno dopo. I Paesi firmatari hanno concordato di voler lavorare per limitare l’innalzamento della temperatura globale al di sotto dei 2 °C e di voler attuare ogni possibile sforzo per non superare gli 1,5 °C. L’Accordo di Parigi è particolarmente significativo perché si tratta di un accordo vincolante dal punto di vista legale.

Le Isole Fiji hanno organizzato l’evento COP23 a Bonn con il supporto del Governo tedesco (6-17 novembre.



Contenuti correlati

  • A Ecomondo 2017 nasce l’Intesa sul (bio)metano

    Presentato a Ecomondo (Fiera di Rimini) il Protocollo d’Intesa tra i membri della Piattaforma Tecnologica Nazionale sul (bio)metano. Industria, trasporti, settore agricolo, utility e associazioni ambientaliste si uniscono affinché l’Italia diventi produttore di un biocarburante avanzato 100%...

  • Danfoss in prima linea per le problematiche degli impianti di raffreddamento

    La Commissione Economica dell’ONU per l’Europa ha stimato che entro il 2050 la popolazione mondiale raggiungerà circa 9 miliardi, il 70% dei quali vivrà in città, il che equivale ad avere 235 città in più della dimensione...

  • Fa tappa a Bologna la scuola per contrastare i cambiamenti climatici

    38 giovani provenienti dalle università di tutta Europa hanno studiato a Bologna soluzioni e nuovi business per il contrasto ai cambiamenti climatici. Alla fine del percorso di studi, i partecipanti dovranno elaborare un proprio progetto di impresa...

  • Termoregolatori Omron di nuova generazione

    Omron ha reso disponibile la nuova generazione di termoregolatori E5_D basati sulla piattaforma E5_C, pensata per offrire il controllo automatico della temperatura senza l’intervento dell’operatore. Negli ultimi cinque anni, la serie E5_C ha rivoluzionato la regolazione della...

  • Hydrogen Council, i grandi dell’industria mondiale insieme per promuovere l’idrogeno

    Tredici società leader nel campo dell’energia, dei trasporti e dell’industria hanno lanciato un’iniziativa globale per esprimere una visione unitaria e il sostegno a lungo termine dell’idrogeno come acceleratore della transizione energetica. Prima iniziativa globale di questo tipo,...

  • COP22: oltre 50 milioni di euro raccolti con la partecipazione delle imprese

    Il polo della Partnership Pubblico-Privato (PPP) dello Steering Committee della 22ª sessione della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite per i Cambiamenti Climatici (COP22), guidato da Saïd Mouline (in foto), Direttore dell’Agenzia Marocchina per l’Efficienza Energetica (AMEE), ha...

  • Nuovo slancio nel contrastare i cambiamenti climatici dopo Marrakech

    Si sono tenute a Marrakech dal 7 al 18 novembre 2016 la ventiduesima sessione della Conferenza delle Parti (COP22), la dodicesima sessione della Conferenza delle Parti che riunisce i firmatari del Protocollo di Kyoto (CMP12), e la...

  • Gli effetti dei cambiamenti climatici preoccupano le PMI

    Zurich ha reso noti i risultati della quarta edizione del sondaggio internazionale sull’impatto dei cambiamenti climatici su oltre 2.600 Piccole e Medie Imprese in 13 Paesi del mondo in Europa, America e Asia-Pacifico. A livello globale l’80%...

  • Oil & Gas: le aziende europee più virtuose delle americane

    CDP ha presentato il report “In the pipeline” che analizza un raggruppamento di aziende nel settore oil & gas che capitalizzano 1.200,00 miliardi di dollari, rivela una divisione transatlantica tra aziende europee che superano le loro rivali...

  • Momentum for Change 2016: l’ONU premia la sostenibilità

    Il prestigioso premio delle Nazioni Unite “Momentum for Change” è stato assegnato a tredici iniziative da tutto il mondo che hanno fatto la differenza nella lotta e adattamento ai cambiamenti climatici.  Il Segretario Generale delle Nazioni Unite...