Mobilità sostenibile: due chiacchiere con Michael Minis, fondatore e CEO di MOQO.

Pubblicato il 4 giugno 2021

MOQO, piattaforma sviluppata in Germania per la gestione della mobilità condivisa, sta acquisendo sempre più clienti a livello internazionale. Anche la Porsche Bank austriaca ne fa parte dall’inizio di maggio 2021. Porsche Bank attualmente gestisce un servizio di car sharing in Austria, Romania e Serbia con il nome “sharetoo – mobility by Porsche Bank”. Poiché Porsche Bank è attiva anche in altri paesi europei – Ungheria, Slovenia, Slovacchia, Croazia, Montenegro, Bulgaria, Macedonia, Ucraina e Bosnia-Erzegovina – così come in Colombia e Cile, a un certo punto potrebbe utilizzare la piattaforma MOQO lì pure.
Abbiamo parlato con Michael Minis, fondatore e CEO di MOQO.

Ci spiega cos’è sharetoo e cosa c’entra MOQO?
Porsche Bank, con sede a Salisburgo, in Austria, fa parte della Porsche Holding internazionale. Porsche Bank non è attiva solo in Austria, ma anche nell’Europa dell’Est, nei Balcani e in Sud America. La banca Porsche sviluppa offerte di mobilità innovative per i suoi clienti. Uno di questi è il car sharing con “sharetoo“. A sharetoo, Porsche Bank lavora con molti partner diversi. Questo include comuni, ma anche aziende o gestori di complessi residenziali. I modelli di business sono molto diversi. Porsche Bank era alla ricerca di una piattaforma in grado di mappare e gestire i diversi modelli. È così che si sono imbattuti in MOQO.

Qual è stato il fattore particolarmente convincente?
Per citare il nostro partner di Porsche Bank: “Con sharetoo, Porsche Bank vuole combinare la mobilità sostenibile con la tecnologia all’avanguardia. Questo concetto è supportato da MOQO. La direzione di Sharetoo lavora in modo efficace e sicuro per Porsche Bank e i suoi partner. MOQO mappa digitalmente tutti i processi necessari per la condivisione.” Altri motivi sono stati sicuramente la nostra vasta esperienza e know-how, nonché oltre 130 progetti di mobilità condivisa in tutto il mondo che utilizzano con successo MOQO. Era certamente anche importante che potessimo garantire un passaggio senza problemi dai vecchi sistemi alla piattaforma MOQO.

Come funziona MOQO?
MOQO mette in rete tutti gli attori coinvolti su una piattaforma di mobilità completa. Questo mappa tutte le funzionalità richieste per la mobilità condivisa. Ciò include, ad esempio, la gestione dei dati dei clienti, la gestione dei veicoli e della loro disponibilità, le tariffe, le prenotazioni, la fatturazione, le informazioni sulla manutenzione, nel caso dei veicoli elettrici, lo stato di atterraggio della batteria e molto altro ancora. I clienti in condivisione ottengono l’accesso tramite un’applicazione intuitiva. I fornitori di condivisione servono i loro gruppi target e progettano i loro modelli di business tramite il portale. È possibile un’ampia varietà di modelli di business, ad esempio la condivisione basata sulla stazione, condivisione fluttuante o car pooling. MOQO è adatto sia per piccoli fornitori con pochi veicoli che per fornitori con diverse migliaia di veicoli.

Michael Minis è co-fondatore e CEO di Digital Mobility Solutions GmbH, che sviluppa la piattaforma MOQO. L’azienda di Aquisgrana, in Germania, impiega 30 persone e opera a livello internazionale

Perché oggi il car sharing è importante per le città?
Ci sono diverse ragioni. Lo spazio nelle città è scarso e costoso. E quando i veicoli sono parcheggiati per più tempo, occupano improduttivamente gli spazi preziosi. Inoltre, c’è una tendenza generale ad allontanarsi dall’avere la propria macchina verso offerte di mobilità flessibile e intermodale. Il car sharing è un elemento indispensabile in questo. Il car sharing è ecologico, soprattutto con i veicoli elettrici. Ma è importante per me sottolineare che il car sharing offre molte opportunità anche per le zone rurali. Se ci sono solo pochi collegamenti in autobus e nessun treno, il car sharing può migliorare in modo sostenibile l’offerta di mobilità.

Con chi lavora MOQO, chi sono i suoi clienti?
I nostri clienti e partner provengono dal settore automobilistico, ad esempio, che reagisce alle tendenze del mercato e alle mutate esigenze dei clienti con offerte di mobilità nuove, attraenti e innovative, spesso in modo proattivo. Collaboriamo anche con fornitori del settore del trasporto pubblico e di servizi municipali regionali che vogliono vendere ai propri clienti la mobilità oltre a elettricità, gas e acqua. Inoltre, ci sono comuni che vogliono creare migliori offerte di mobilità rispettosa dell’ambiente in loco. Le aziende utilizzano MOQO per gestire efficacemente le loro flotte di veicoli. E anche nel settore immobiliare sono sempre di più le aziende che offrono un servizio di car sharing a domicilio come servizio aggiuntivo agli appartamenti.



Contenuti correlati

  • RBS Report smart city
    Smart City, idee e progetti per la transizione green

    Rome Business School, parte di Planeta Formación y Universidades creato nel 2003 da De Agostini e dal Gruppo Planeta, ha pubblicato lo studio: “Smart cities e qualità dell’aria. I centri urbani italiani tra crescita sostenibile e buone...

  • La ricarica a induzione viaggia sulla Brebemi

    A Chiari (BS) è stata presentata, da parte del Presidente di A35 Brebemi Francesco Bettoni e dai partner di progetto, alla presenza del Ministro della Repubblica Mariastella Gelmini, la tecnologia di ricarica ad induzione per auto elettriche...

  • Trasporto pubblico intelligente a Brescia grazie all’IoT

    Brescia Mobilità, la società che sviluppa e gestisce l’intero sistema di mobilità sostenibile di Brescia e del suo hinterland, è un’azienda in grado di fornire servizi tecnologicamente avanzati ai propri utenti. Questo grazie al supporto di Project...

  • Nuovi contatori di energia AC per l’infrastruttura di ricarica

    La famiglia di contatori di energia EMpro con omologazione MID di Phoenix Contact è stata ampliata con tre nuovi misuratori AC. I dispositivi monofase e trifase sono concepiti per temperature estreme fino a +70 °C. Sono particolarmente...

  • Ricarica veloce per i nuovi traghetti elettrici di Amsterdam con la tecnologia ABB

    La tecnologia di conversione di potenza di ABB assicura un’alimentazione stabile per i caricabatterie veloci destinati a cinque nuovi traghetti elettrici in servizio 24 ore su 24 sul Canale del Mare del Nord ad Amsterdam. I nuovi...

  • Certificare la riduzione delle emissioni di CO2: nasce Green Mobility Platform

    Il presidente di Earth Day Italia, Pierluigi Sassi, ha annunciato la nascita della Piattaforma GMP-Green Mobility Platform, ideata per supportare le imprese nello sviluppo sostenibile della mobilità aziendale. Nato dalla collaborazione tra l’Earth Day European Network e la...

  • MUV mobilità sostenibile app
    L’app che premia mobilità sostenibile e comportamenti virtuosi

    In Europa, oltre un quarto delle emissioni di CO2 viene generato dal settore dei trasporti. Per arginare gli effetti del cambiamento climatico, è stato stabilito di azzerare le emissioni nette a livello globale entro il 2050 e...

  • Idee concrete per la mobilità sostenibile dal tavolo di confronto di A&T

    L’automotive da sempre rappresenta un asset centrale nell’economia industriale del nostro Paese. In Italia, ma soprattutto all’estero, pensando a questo comparto, si fa riferimento a grandi imprese e a una solida e radicata filiera di eccellenza, distribuita...

  • decarbonizzazione economist impact
    12 tecnologie per la decarbonizzazione delle città

    Le tecnologie che migliorano l’efficienza energetica degli edifici sono verosimilmente quelle che produrranno l’impatto maggiore sulla riduzione delle emissioni di gas serra (GHG) e quindi sul processo di decarbonizzazione.  Mentre alcune soluzioni, come lo stoccaggio dell’energia distribuita,...

  • Mobilità e Transizione ecologica: rinnovare le infrastrutture

    Articolo di Vito Coviello, Socio AIDR e Responsabile Osservatorio Tecnologie Digitali nel settore dei Trasporti e della Logistica. Transizione energetica, Transizione digitale, Transizione  verso nuove forme di mobilità: è iniziato un lungo cammino e dopo aver ignorato...

Scopri le novità scelte per te x