Rilancio energetico del bacino del fiume Sacco e della Valle dei Latini

Pubblicato il 6 aprile 2009

L’iniziativa, dopo l’interdizione alle coltivazioni tradizionali lungo il fiume Sacco, ha voluto rilanciare forme alternative di coltivazioni agricole destinate alla produzione di energia pulita, sia elettrica sia termica.

Dopo due anni di crescita in piena terra, il pioppo Srf o a “rotazione rapida” è risultato pronto per il primo ciclo di taglio. La giornata è servita quindi a dimostrare la capacità di crescita della coltura e la meccanizzazione relativa alle diverse fasi della raccolta (taglio, cippatura e carico). Il prodotto ricavato dalla potatura sarà poi utilizzato per la generazione del primo reddito da agroenergia per le aziende coinvolte nella formazione della filiera agroenergetica del distretto della Valle dei Latini. L’appuntamento ha concretizzato un progetto ambizioso, capace di fondere agricoltura, ambiente, energia e sviluppo sostenibile.

Tra i promotori dell’evento hanno figurato l’assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio, l’Ufficio commissariale per l’emergenza nel bacino del fiume Sacco e l’Arsial, l’Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio. Questi enti stanno portando avanti, da alcuni anni, nella Valle dei Latini, un progetto di recupero delle aree inquinate.

La fase di inizio è stata sviluppata con la collaborazione della società umbra Atena, un’azienda operante nel settore agroenergetico che vanta un See Award 2009, il premio per le energie sostenibili europee conferito dalla Commissione europea.

Alla giornata hanno partecipato, oltre alle istituzioni, anche i diversi componenti attuali e potenziali della filiera agroenergetica: il produttore (l’imprenditore agricolo), la società logistica (Atena) e il trasformatore energetico rappresentato da Acea.



Contenuti correlati

  • Acqua ed energia al sicuro

    Un’azienda svedese di servizi pubblici per l’energia e l’acqua ha deciso di migliorare sia la sicurezza sia l’affidabilità attraverso l’integrazione IT/OT e per farlo ha scelto Fortinet Falu Energi & Vatten (Energia & Acqua) è un’azienda municipalizzata...

  • Il rifiuto come risorsa

    Un progetto renderà l’azienda molisana RES la più innovativa d’Italia per recupero rifiuti e produzione di energia Siamo in Molise, nella provincia di Isernia, forse ancora la meno popolosa d’Italia, in un territorio in cui sono predominanti...

  • Migliorare la distribuzione di energia

    Grazie all’applicazione del sistema di automazione Proficy di GE Digital, il distributore di energia Getec Park.Swiss è stato in grado di modernizzare e migliorare la gestione dei suoi parchi serbatoi Getec Park.Swiss gestisce una vasta rete di...

  • Fanuc CDP Climate A List
    Robot amici dell’ambiente: Fanuc è nella Climate A List di CDP

    Fanuc è stata riconosciuta come eccellenza nella sostenibilità aziendale e lotta al cambiamento climatico dall’organizzazione internazionale no-profit CDP, assicurandosi per la prima volta il posto nella sua esclusiva “A List” annuale. CDP (Carbon Disclosure Project) monitora regolarmente...

  • Sistema di accumulo di energia trasportabile e pronto all’uso da Socomec

    Socomec presenta il nuovo Sunsys HES L Skid, un sistema modulare compatto che si integra perfettamente con l’esistente sistema di accumulo di energia Sunsys HES L. Il nuovo design è in grado di migliorare il rendimento complessivo,...

  • ABB e Cern: efficientamento energetico del 17,4% nei motori per Hvac

    ABB e CERN, il laboratorio europeo di fisica delle particelle, hanno individuato un grande potenziale di efficientamento energetico grazie a uno studio strategico congiunto focalizzato sulle applicazioni HVAC di uno dei principali laboratori dell’istituto, situato a Ginevra,...

  • Accumuli e Reti, abilitatori strategici della transizione energetica in Italia

    Occorre un’importante spinta propulsiva in ambito Accumuli e Reti, entrambi abilitatori strategici della transizione energetica. Il piano elettrico 2030 prevede di arrivare all’84% di rinnovabili nel mix elettrico italiano raddoppiando il valore attuale, ma la sfida sembra...

  • Elettrificazione e automazione per reti elettriche efficienti e sostenibili

    La sostituzione delle fonti energetiche tradizionali per la rete elettrica con fonti ecologiche sostenibili si chiama elettrificazione. Le certificazioni LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) e ZEB (Zero Energy Building) sono un impegno significativo a sostegno...

  • Dirigibili elettrici per il monitoraggio dell’ambiente con Dassault Systèmes

    Grazie al programma SolidWorks for Startups di Dassault Systèmes, la startup FloFleet punta a rivoluzionare il settore del monitoraggio aereo e della prospezione del sottosuolo con la creazione di dirigibili elettrici a guida autonoma progettati come alternativa...

  • Motori ed efficienza

    Motori elettrici e inverter sono componenti chiave per applicazioni ad alta efficienza energetica in ambito industriale: l’azionamento ha il potenziale per portare enormi risparmi energetici, fino al 40% a seconda dell’applicazione Nel 2024 la Commissione Europea dovrebbe...

Scopri le novità scelte per te x

  • Acqua ed energia al sicuro

    Un’azienda svedese di servizi pubblici per l’energia e l’acqua ha deciso di migliorare sia la sicurezza sia...

  • Il rifiuto come risorsa

    Un progetto renderà l’azienda molisana RES la più innovativa d’Italia per recupero rifiuti e produzione di energia...