Il ruolo chiave di solare ed eolico in Zambia per la fornitura di energia

Pubblicato il 20 ottobre 2020
res4africa rinnovabili zambia

Grazie alle sue eccezionali risorse di energia rinnovabile, lo Zambia può migliorare la propria diversificazione energetica e rafforzare la resilienza del proprio sistema elettrico per far fronte alle sfide attuali e future legate ai cambiamenti climatici integrando fonti energetiche rinnovabili variabili nel proprio sistema energetico: è questo il risultato dello studio Integration of Variable Renewable Energy Sources in the National Electric System of Zambia, realizzato da Res4Africa Foundation ed Enel Foundation in collaborazione con Cesi, il Ministero dell’Energia dello Zambia, Zesco, l’Energy Regulation Board e il Southern African Power Pool.

Il sistema di generazione energetica dello Zambia si basa quasi interamente sull’energia idroelettrica, che rappresenta circa l’85% della capacità totale installata: questo rende il Paese estremamente dipendente dalla disponibilità di acqua. Il cambiamento climatico e i sempre più frequenti eventi naturali estremi che ne derivano, come per esempio la siccità, stanno già compromettendo la sicurezza dell’approvvigionamento energetico nel Paese e si prevede che la situazione peggiorerà nei prossimi anni. Una strategia di diversificazione energetica nel settore elettrico che includa tecnologie a basso fabbisogno idrico, come l’energia eolica e il solare fotovoltaico, potrebbe offrire un’importante soluzione allo Zambia, Paese particolarmente vulnerabile agli effetti del cambiamento climatico.

Lo Zambia può contare su abbondanti risorse naturali, quali 3.000 ore di sole all’anno e una velocità media del vento tra 7 e 8 m/s all’altezza di 130m: è chiaro che le tecnologie fotovoltaiche ed eoliche possono ricoprire un ruolo chiave nell’approvvigionamento elettrico Paese. Secondo lo studio, fino a 1.176 MW di energia solare e 1.200 MW di energia eolica possono essere integrati entro il 2025, valori che aumentano rispettivamente a 1.376 MW  e 1.400 MW se si parla di 2030. La consistente impossibilità di produrre energia idroelettrica negli anni più secchi (-4,7 TWh all’anno) può essere compensata solo in parte dalla generazione di fonti energetiche rinnovabili variabili all’interno dei confini nazionali: le numerose opportunità di interconnessioni di rete e cooperazione con altre società elettriche nazionali permettono di garantire un ulteriore incremento nell’integrazione di energie rinnovabili pari fino al 36% (in termini di GWh/anno) ed alti standard di sicurezza dell’approvvigionamento. Lo studio mostra anche che possono essere integrati nel sistema fino a 1.576 MW da energia solare e 1.600 MW da energia eolica entro il 2025, e rispettivamente fino a 1.826 MW e 1.900 MW entro il 2030.

Per rendere possibili questi cambiamenti, è fondamentale incrementare gli investimenti privati nel settore energetico dello Zambia. Nel 2017, il Ministero dell’Energia ha lanciato la “Strategia RefiT” per accelerare gli investimenti privati in progetti di energia rinnovabile di piccole e medie dimensioni. Il Paese deve ora rivolgere la propria attenzione allo sviluppo di impianti rinnovabili di grande taglia, non idroelettrici, che gli permettano di proseguire nel percorso di diversificazione del mix di generazione. Il potenziale di energia rinnovabile dello Zambia, insieme alla diminuzione del costo livellato dell’elettricità delle tecnologie eoliche e fotovoltaiche, delinea prospettive interessanti per gli investitori privati.

“La IEA prevede che in Africa verranno aggiunti circa 260 GW di capacità rinnovabile entro il 2040: ciò significa che saranno necessari circa 1,5 trilioni di dollari di investimenti sia nella generazione che nella rete” afferma Roberto Vigotti, Segretario Generale della Fondazione Res4Africa, “Il futuro del settore energetico africano giocherà un ruolo cruciale non solo per l’Africa ma anche per l’Europa, poiché sarà fondamentale non solo per lo sviluppo sostenibile del continente ma anche per la mitigazione del cambiamento climatico. Con le rinnovabili, lo Zambia – e l’intera Africa – ha la possibilità di scrivere un nuovo futuro”.

“Considerando le enormi opportunità fornite dalle energie rinnovabili in Zambia e gli impegni dei nostri governi nella mitigazione del cambiamento climatico, attendiamo con impazienza un’ulteriore cooperazione tra i nostri due paesi sugli aspetti più importanti delle questioni ambientali e dello sviluppo sostenibile” conclude Antonino Maggiore, Ambasciatore d’Italia in Zambia.



Contenuti correlati

  • Johnson & Johnson Health for Humanity Goals
    Energia elettrica 100% da fonti rinnovabili per Johnson & Johnson

    Johnson & Johnson ha sottoscritto tre diversi Virtual Power Purchase Agreement in Europa, accelerando significativamente i progressi verso l’ambizioso obiettivo di soddisfare il 100% del suo fabbisogno di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2025. I...

  • Omron G9KA
    Relè Omron a bassa dissipazione per impianti a energia rinnovabile

    Omron Electronic Components Europe ha reso disponibile il relè ad alta potenza compatto ed efficiente G9KA da 800VAC/200A destinato ai compensatori di potenza reattiva, nonché agli inverter solari e agli UPS. Si tratta di applicazioni che richiedono un’elevata...

  • Anter Green Awards
    Anter Green Awards, le scuole premiate in nome della sostenibilità

    Sono stati consegnati i premi alle scuole vincitrici della 7° edizione del concorso Anter Green Awards legato a “Il Sole in Classe”, il progetto formativo che ha l’obiettivo di sensibilizzare i bambini sulle tematiche ambientali e sulle...

  • eolico energie rinnovabili pandemia
    Rinnovabili, crollano le installazioni nell’anno della pandemia

    La pandemia colpisce anche il settore delle energie rinnovabili: registrata nel 2020 una drastica riduzione del numero degli impianti domestici ed una brusca frenata sia per il segmento commerciale, che chiude a +3% su base annua contro...

  • digital green week key energy mobilità elettrica
    La mobilità elettrica guida la transizione energetica

    La transizione energetica accelera con la mobilità elettrica. Key Energy, il salone dedicato alle energie rinnovabili, efficientamento energetico e città sostenibili di Italian Exhibition Group, potenzia la sezione dedicata alla e-mobility portando a fattor comune filiere industriali,...

  • Connettori e fusibili Phoenix Contact per impianti fotovoltaici

    Phoenix Contact ha reso disponibili nuovi connettori e i fusibili di linea con cavo, a completamento della gamma prodotti Sunclix per impianti fotovoltaici. I connettori da pannello sono particolarmente adatti per il cablaggio di inverter e scatole...

  • Erg: 2,1 miliardi di investimenti, quasi tutti in rinnovabili 

    Continua nel segno della sostenibilità la crescita di Erg attraverso un incremento della potenza installata di 1,5 GW, e investimenti per circa 2,1 miliardi di euro di cui il 90% proprio in rinnovabili. Sono queste le principali novità contenute nel piano industriale e nel piano...

  • solarwall energia solare
    L’energia solare per il riscaldamento e raffreddamento degli edifici

    I sistemi solari passivi non sono una novità, anche se le realizzazioni effettuate sono limitate e qualche volta più sperimentali che operative. L’ingegnere canadese John Hollick  ha brevettato alcuni decenni fa una interessante e innovativa tecnologia per...

  • Eaton Lille sistema di accumulo fotovoltaico
    I sistemi di accumulo Eaton rendono efficiente e sostenibile l’Università di Lille

    L’Università Cattolica di Lille ha intrapreso un percorso verso un futuro a zero emissioni, scegliendo il sistema di accumulo di Eaton per immagazzinare l’energia rinnovabile prodotta da 1400m2 di pannelli fotovoltaici, utilizzata per alimentare gli edifici accademici...

  • sap sostenibilità
    Sostenibilità, le aziende non sono ancora tutte pronte ad agire

    Secondo una nuova ricerca realizzata a livello globale e promossa da SAP, i cambiamenti climatici, lo sfruttamento delle risorse, l’inquinamento atmosferico, i rifiuti solidi e la disponibilità di materie prime, sono state le principali priorità di investimento...

Scopri le novità scelte per te x