Il fotovoltaico sul tetto

La tecnologia Trinasmart ha reso possibile il FV su un tetto ombreggiato e difficoltoso. Sistema con dimensioni ottimizzate e massimo rendimento.

Pubblicato il 2 dicembre 2015

TenneT, gestore olandese della rete elettrica nazionale, era alla ricerca di una soluzione fotovoltaica su tetto per il suo quartier generale ubicato ad Arnhem, certificato sostenibile da Breeam, per ridurre ulteriormente l’impronta ecologica dell’azienda. Nello specifico bisognava dedicare particolare attenzione alle molteplici ombreggiature causate da strutture presenti sul tetto, da alberi e da una torre radio situata nelle vicinanze. Edifici dalla forma irregolare, orientamenti insoliti del tetto e limitazioni di spazio hanno contribuito a rendere il lavoro più complesso. Proprio a causa di ciò, l’implementazione di una soluzione conveniente e ad alto rendimento è stata una vera e propria sfida.

La società di ingegneria Ivada Electric B.V, lavorando a stretto contatto con l’installatore Vos Elektra, il distributore Technische Unie e il terzista Kropman Installatietechniek, ha condotto una perizia completa della struttura di TenneT, calcolando l’ottimale posizionamento dei pannelli per garantire il massimo rendimento energetico e, allo stesso tempo, ridurre al minimo qualsiasi potenziale problema legato all’ombreggiatura.

Per fronteggiare queste difficoltà, Ivada ha scelto di collaborare con Trina Solar e basare la progettazione del sistema sulle innovative soluzioni dell’azienda. Nell’impianto sono stati impiegati moduli ottimizzati Trinasmart DC05A.082 con una potenza di picco di 265 watt. Grazie alla tecnologia Trinasmart è stato possibile ottimizzare l’utilizzo dello spazio su tetto e le prestazioni di sistema.

Di conseguenza, la produzione totale di energia del sistema fotovoltaico è approssimativamente più alta del 60% rispetto a un sistema convenzionale progettato con moduli non ottimizzati. Trinasmart ha reso possibile la realizzazione di una soluzione completa ed efficace capace di una produzione annua prevista maggiore di 103.000 kWh. L’installazione è stata impostata per contribuire in maniera significativa ad un’alimentazione sostenibile dell’impianto di TenneT.

Trinasmart TSM-DC05A.082 è una versione migliorata del modulo DC05A.08 che comprende componenti elettronici per l’ottimizzazione integrata nel modulo e garantisce fino al 20% in più di potenza in uscita. È la soluzione ideale per ottimizzare l’utilizzo dei tetti ombreggiati o complessi, nonché per la creazione di stringhe più lunghe e non allineate. I moduli Trinasmart possono essere accoppiati con quasi qualsiasi inverter e consentono il monitoraggio on-line oltre ad una protezione antincendio di prima classe, inclusiva di spegnimento automatico o manuale.



Contenuti correlati

  • “Ideas 4 Italgas – Gas grid of the future”: Italgas e SkipsoLabs lanciano una call

    Fornire un ulteriore impulso al processo di transizione energetica attraverso l’impiego di tecnologie digitali sempre più all’avanguardia. È con quest’obiettivo che Italgas, primo operatore in Italia e terzo in Europa nella distribuzione di gas naturale, e SkipsoLabs,...

  • Pannelli solari anche in aree soggette a vincolo paesaggistico

    La Sentenza 296/21 del TAR della Lombardia è destinata a fare scuola. È possibile installare pannelli fotovoltaici sui tetti degli edifici anche in aree soggette a vincolo paesaggistico. Viene così accolto il ricorso di un proprietario a cui...

  • Eaton Cyber Secured Monitoring: monitoraggio sicuro degli UPS

    Eaton rinnova il suo impegno nell’ambito della sicurezza informatica e annuncia la nuova applicazione web Software-as-a-Service. L’innovativa soluzione Eaton Cyber Secured Monitoring permette di collegare al cloud gli UPS equipaggiati con le Gigabit Network Card – le prime...

  • sensoworks smart city intelligenza artificiale
    Ecco le smart city Sensoworks gestite da algoritmi di AI

    Tra il boom dell’e-commerce, la crescita tecnologica e l’avanzamento digitale, il Coronavirus ha premuto l’acceleratore anche sui progetti di smart city e circular city. Ecco allora in tempi di Covid-19 pronte a nascere in Italia le prime...

  • sensoworks smart city multisensori rifiuti
    Multisensori innovativi Sensoworks per la gestione dei rifiuti

    Sensoworks, la startup italiana specializzata in monitoraggio infrastrutturale, ha ragionato a 360 gradi, riuscendo a concepire una piattaforma che chiude il divario tra l’«IA» e lo «IoT», progettandone non solo il software ma anche i manufatti, spesso...

  • Per una logistica efficiente

    Tanto più è efficiente l’azienda nella gestione del magazzino, maggiore sarà la soddisfazione del cliente. Vediamo cosa propone Mitsubishi Leggi l’articolo

  • La sostenibilità supporta la crescita aziendale

    La sostenibilità sostiene la crescita aziendale. Ne è fermamente convinta Perlarredi, azienda made in Italy, leader nella produzione di perlinati e profili in legno per l’edilizia, che ha recentemente installato un impianto fotovoltaico nel suo stabilimento di...

  • Mitsubishi Electric presenta l’inverter FR-E800, ideale per la smart factory

    Gli inverter FR-E800 supportano una varietà di reti Ethernet based, tra cui CC-Link IE TSN (Time Sensitive Network), senza bisogno di schede opzionali ma semplicemente attraverso una parametrizzazione che determina la scelta tra i protocolli e assicura...

  • Agritech, la tecnologia Eaton aumenta la sostenibilità del vitivinicolo

    Gefion S.r.l. – azienda italiana specializzata nella progettazione e nella realizzazione di impianti d’irrigazione per l’agricoltura – ha scelto Eaton per automatizzare e digitalizzare i sistemi di gestione dell’irrigazione e della fertirrigazione, con l’obiettivo di ottimizzare la...

  • Ansaldo Energia, accesso 24/7 agli impianti con VMware Cloud on AWS

    Ansaldo Energia ha migrato sul cloud i sistemi per il monitoraggio dei Power Plant dei propri clienti. La scelta iniziale è stata per un cloud pubblico: una scelta che però ha mostrato alcuni limiti, in termini di...

Scopri le novità scelte per te x