Eco Store: Inghiottoner, sistema che filtra le polveri sottili delle stampanti

Pubblicato il 13 giugno 2011

Eco Store ha sviluppato Inghiottoner, un innovativo sistema che filtra le polveri sottili che escono dalle stampanti laser, dalle fotocopiatrici e dai fax, trattenendole insieme con germi e batteri. La soluzione, creata e brevettata dalla società partner di Legambiente, è composta da filtri costituiti da bacchette in tessuto a fibre sottili e da bastoncini di plastica impregnati con un fluido specificatamente adattato per catturare e trattenere i cosiddetti aerosoli, cioè particelle aerodisperse o di materiali solidi oppure liquidi più piccole di 5 micrometri, ovvero dieci volte inferiori al diametro di un capello umano.

I bastoncini del filtro non perdono la loro fluidità né la capacità di intrappolare le particelle anche alle massime temperature di esercizio; il filtro – che viene montato sulle aperture di estrazione delle macchine – non causa un significativo aumento della temperatura all’interno delle stampanti poiché è strutturato per consentire all’aria di uscire dall’apparecchio senza ostruzioni. Anche quando è pieno non ferma il flusso dell’aria stessa e, quindi, il dispositivo mantiene una temperatura di esercizio costante.

La funzione di Inghiottoner è molto importante nell’ottica della salvaguardia della salute delle persone e dell’ambiente perché la letteratura scientifica ha posto l’accento sulla relazione tra l’immissione nell’aria di polveri di toner e composti organici volatili provenienti dalle stampanti laser e dalle fotocopiatrici e l’aumento di disturbi quali pruriti, irritazioni cutanee, bruciore agli occhi, tosse, asma e mal di testa, oltre ad allergie delle vie respiratorie inferiori e superiori.

Per saperne di più: www.ecostore.it



Contenuti correlati

  • Microplastiche biopolimero marco caniato
    Dagli scarti delle microplastiche un biopolimero per l’edilizia green

    Un biopolimero ricavato dalla lavorazione delle alghe rosse permette di sfruttare materiali plastici o inerti di altro genere per realizzare una schiuma adatta all’isolamento acustico e termico delle abitazioni, evitandone la dispersione nell’ambiente marino. L’invenzione del ricercatore...

  • unionplast plastica raccoltala giusta
    RaccoLtala Giusta: sfatiamo i falsi miti sulla plastica

    Sulla plastica si è detto tutto e il contrario di tutto. Per questo è importante saper distinguere le informazioni corrette. RaccoLtala Giusta, il nuovo progetto firmato Unionplast/Federazione Gomma Plastica, parte proprio da queste premesse per arrivare alla...

  • sapi marcegaglia
    Marcegaglia riduce le emissioni con le cartucce rigenerate

    Perseguire l’economia circolare per un’azienda si può tradurre in risultati economici significativi? Nonostante le direttive europee stiano favorendo un approccio di tipo circolare al business, è ancora molto lo scetticismo strisciante e diffuso che avvolge questa domanda....

  • Inquinamento plastica
    Plastica e inquinamento dei mari, quale futuro

    L’Unione Europea, con la Direttiva UE 2019/904 del Parlamento Europeo, ha messo a punto una disposizione per risolvere concretamente un problema che non può più attendere. Una rivoluzione che impatterà positivamente nel tempo sull’ambiente ma che dovrà...

  • I sensori di polveri sottili Siemens rilevano le più piccole particelle nocive all’interno degli edifici

    Parte della famiglia prodotti Symaro, i nuovi sensori misurano le particelle solide e polvere (compresa la sabbia fine) e inviano in modo rapido e preciso i valori registrati ai sistemi avanzati di gestione degli edifici per il...

  • Smartphone ricondizionati per inquinare meno

    Gli smartphone inquinano. A ribadirlo è l’ultimo rapporto dell’European Environmental Bureau, secondo il quale ogni anno, solo in Europa, immettono nell’atmosfera 14 milioni di tonnellate di CO2eq, unità di misura che indica l’impatto sul riscaldamento globale di...

  • Andrea Casa, Presidente e Amministratore Delegato di Alisea
    Valutare il rischio aeraulico nella sua totalità con il Metodo Garantito Alisea

    Nei Paesi sviluppati, la popolazione trascorre mediamente oltre il 75% del proprio tempo in ambienti confinati, in cui, come dimostrano gli studi, si evidenzia una concentrazione di inquinanti da 1 a 5 volte superiore rispetto agli spazi...

  • In Italia solo il 40% dei RAEE viene smaltito adeguatamente

    Stando ai dati diffusi dall’organizzazione internazionale Basel Action Network, in Italia appena il 40% dei RAEE, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, viene smaltito in maniera adeguata. Questo vuol dire che più di 1 dispositivo su 2,...

  • Materiali compositi per automobili che inquinano meno

    Nel 2012 l’EPA (Environmental Protection Agency) statunitense ha stabilito che il parco nazionale di automobili debba raggiungere una media di 54,5 miglia per gallone entro il 2025, al fine di ridurre la dipendenza dai combustibili fossili e...

  • Deroghe alla circolazione dei veicoli inquinanti con LoJack

    LoJack Italia è partner ufficiale del progetto MoVe-In (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti) della Regione Lombardia, ideato per promuovere modalità innovative per il controllo delle emissioni degli autoveicoli attraverso il monitoraggio delle percorrenze, dell’uso effettivo e dello stile...

Scopri le novità scelte per te x