Xylem, turbocompressori efficienti per impianti di trattamento delle acque reflue

Pubblicato il 1 aprile 2019

Da un punto di vista teorico, lo scopo dell’aerazione dei sistemi biologici negli impianti di trattamento delle acque reflue è di portare l’ossigeno contenuto nell’aria direttamente nel cuore della massa liquida e trasferirlo alla biomassa, ovvero alle popolazioni batteriche. Questo apporto di ossigeno consente alla biomassa di degradare la materia organica presente nell’effluente attraverso un metabolismo batterico chiamato respirazione aerobica. Per portare l’ossigeno a questa biomassa, è necessario comprimere l’aria e insufflarla in modo continuo ed omogeneo, creando turbolenza, per ottimizzare il trasferimento di gas / liquido.

La fase meccanica di compressione e insufflazione dell’aria alla biomassa è essenziale per garantire il corretto funzionamento di un impianto di trattamento. La compressione dell’aria per il sistema di aerazione rappresenta generalmente almeno un terzo del consumo totale di energia dell’intero impianto di trattamento delle acque reflue. Le soffianti sono quindi essenziali per garantire il corretto funzionamento del processo ed è importante disporre di macchine efficienti e flessibili per fare un lavoro così energivoro. Ogni impianto di trattamento è inoltre speciale e richiede uno studio specifico di più parti tra loro interagenti quali oltre alle soffianti i sistemi di diffusione, il piping e le valvole di controllo.

È possibile comprimere l’aria utilizzando diverse tecnologie che soddisfano particolari vincoli legati alle esigenze del processo, alle dimensioni della vasca e all’altezza idraulica della stessa, al volume d’aria da comprimere, alle variazioni di carico e a quelle al contorno.

Ancora una volta, l’obiettivo di Xylem è offrire la soluzione che offra il miglior compromesso possibile tra costo dell’investimento, vincoli operativi, longevità e manutenzione.

Nel ventaglio di tecnologie disponibili per la compressione dell’aria, Xylem ha scelto di promuovere e sviluppare turbocompressori TurboMAX e TurboLIGHT, basati sulla tecnologia avanzata MITI che utilizza cuscinetti aerodinamici. La turbina di questi turbocompressori è montata direttamente su un albero motore rotante che si solleva con la generazione di un campo di pressione (cuscino d’aria) attorno a sé durante la sua rotazione.

La struttura deformabile del cuscinetto consiste in una pila di fogli lisci e ondulati (rinforzi). Una delle chiavi di questa tecnologia è il controllo della deformazione del cuscinetto durante il funzionamento, nonché i suoi materiali e rivestimenti specifici di cui è fatto. Per le cosiddette applicazioni “fredde” come quelle di TurboMAX e TurboLIGHT, il foglio è costituito da una pila multistrato in Inconel e Teflon addittivato di nano particelle d’argento in superficie, coinvolte nella lubrificazione agli on-off. Date le prestazioni ineguagliabili della tecnologia MITI, la NASA ne ha fatto largo uso in applicazioni avanzate e con temperature estremamente elevate, che richiedono rivestimenti ancora più complessi.

I vantaggi di queste macchine rispetto ai tradizionali sistemi di compressione dell’aria sono molteplici:

  • Elevata efficienza energetica grazie all’uso di motori sincroni a magneti permanenti molto leggeri, compatti ed estremamente efficienti in un ampio range funzionale di carico e grazie alla semplicità del sistema, con l’assoluta assenza di attriti e nessuna trasmissione (la turbina è montata direttamente all’estremità dell’albero motore lievitante)
  • Costi di manutenzione molto ridotti, con possibilità di effettuare almeno 55000 on-off sulla macchina prima ricorrere a una manutenzione sui cuscinetti.
  • Gamma di potenza estesa (da 7,5 a 37 kW per unità per le soffianti Sanitaire-TurboLight e fino a ben 600kW per unità per le soffianti Sanitaire-TurboMax).
  • Flessibilità di utilizzo in portata e pressione grazie ad inverter di primaria marca Europea, con la possibilità di combinare queste macchine con tutti i tipi di soffianti eventualmente già presenti sugli impianti.
  • Dimensioni estremamente ridotte, che consentono un facile inserimento nei locali esistenti, senza necessità di basamenti o ancoraggi di alcun tipo.
  • Soffianti assolutamente Oil-free.
  • Ridotta rumorosità, assenza di pulsazioni e vibrazioni e di trasmissione delle stesse al piping.
  • Soffianti pronte per l’uso e user-friendly, con ridotte e semplici manutenzioni, solitamente limitate alla sostituzione di semplici filtri aria.



Contenuti correlati

  • Digitalizzazione e automatizzazione del settore idrico: una sfida per Mitsubishi

    Spinte dalla crescente esigenza di digitalizzazione e automatizzazione del settore idrico, Royal HaskoningDHV e Mitsubishi Electric Europe hanno unito le forze per sviluppare comandi di automazione specializzati. Questa collaborazione favorirà l’implementazione di soluzioni idriche smart, permettendo alle...

  • Rocca Paper Mill Ego Energy
    Consumi di gas efficienti in cartiera con Ego Energy

    L’efficienza energetica è uno dei tasselli fondamentali per raggiungere la neutralità climatica e un’economia a “emissioni zero” nel 2050: è confermato dall’Agenzia Internazionale sull’Energia (IEA), nella recente revisione del documento “Net Zero by 2050 A Roadmap for...

  • Atlas Copco Serioplast compressori
    Compressori Atlas Copco per la produzione di imballaggi in plastica

    Serioplast, azienda che produce imballaggi in plastica rigida per prodotti destinati all’igiene personale, alla pulizia della casa, al bucato e all’alimentazione, ha recentemente avviato il nuovo stabilimento di Pianiga, dedicato alla produzione di contenitori per il settore...

  • Aiaqua spin-off fondatori gestione reti idriche
    Aiaqua per una gestione efficiente e sostenibile delle reti idriche

    Lo spin-off Aiaqua della Libera Università di Bolzano si concentra sulla gestione efficiente e sostenibile delle risorse idriche e si basa sui più recenti risultati della ricerca scientifica nel settore. La gestione efficiente dell’acqua è oltremodo importante in...

  • siemens Acquambiente Castelfidardo
    Tecnologia Siemens sostenibile nel nuovo depuratore di Acquambiente Marche

    Acquambiente Marche, azienda specializzata nella gestione delle risorse idriche, ha realizzato nel comune di Castelfidardo un nuovo impianto di depurazione delle acque reflue tecnologicamente avanzato che garantisce i più elevati standard di efficienza, sostenibilità e sicurezza. Seguendo...

  • Andrea Casa Nadca Aiisa ventilazione covid-19
    Ventilazione degli ambienti chiusi per contrastare Covid-19

    A seguito dell’approvazione del nuovo decreto Draghi “riaperture Bis”, diversi esercizi commerciali hanno iniziato ad accogliere i Clienti in spazi indoor. La graduale riapertura di palestre, piscine, centri commerciali e la possibilità di consumare anche all’interno di...

  • Janssen punta sulla sostenibilità con il progetto di ottimizzazione energetica HOT

    Lo stabilimento di Latina di Janssen, un fiore all’occhiello nel campo dell’innovazione farmacologica a livello mondiale, diventa ancora più sostenibile. L’azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson ha infatti implementato presso il plant di Latina il progetto...

  • Aggiornamento sull’efficienza energetica in Europa

    “In un mondo che punta a decarbonizzare le industrie e le infrastrutture, diventa più che mai impellente migliorare l’efficienza energetica” ha dichiarato recentemente Morten Wierod, presidente della Business Area Motion di ABB. Come capo della divisione Motion,...

  • Centrica Business Solutions report 2021 sostenibilità
    Le aziende frenano gli investimenti in sostenibilità

    Le aziende italiane ed europee hanno difficoltà a giustificare gli investimenti in sostenibilità e tecnologie a basse emissioni di CO2 a causa dell’impatto della pandemia da Covid-19. Lo rivela la nuova ricerca “Perché aspettare per raggiungere il...

  • Omron relè di potenza PWM
    Relè di potenza Omron ad alta efficienza con controllo PWM

    Omron Electronic Components Europe ha reso disponibili le versioni con controllo PWM di tre suoi relè di potenza. Le nuove versioni offrono livelli di potenza della bobina inferiori del 75-90% rispetto ai modelli standard comparabili. I relè...

Scopri le novità scelte per te x