Tetra Pak Environment Research 2015

Pubblicato il 7 agosto 2015

L’indagine svolta quest’anno da Tetra Pak ha rivelato un crescente interesse tra i consumatori per i prodotti che abbiano determinate caratteristiche ambientali e la rinnovabilità. Per quanto riguarda le abitudini di acquisto, i due terzi del campione ha dichiarato di acquistare eco-compatibili, anche se costano di più, e di aver evitato specifici marchi o prodotti a causa di preoccupazioni ambientali.

Attraverso i 12 Paesi oggetto dell’indagine, la questione ambientale sembra un’influenza molto più forte nella scelta di una bevanda, nei mercati emergenti come la Cina, la Turchia, il Brasile e l’India piuttosto che in aree sviluppate come il Regno Unito, gli Stati Uniti o il Giappone. Infatti, in India, Cina e Turchia, oltre il 60% degli intervistati ha dichiarato di cercare sempre informazioni ambientali sui prodotti che acquistano, rispetto al 25% di Stati Uniti, Regno Unito e Giappone.

In risposta, da un sondaggio parallelo tra i produttori alimentari, risulta che la maggior parte di loro ha incluso l’ambiente nella propria strategia di business. Più della metà è decisamente concentrata sull’utilizzo di materiali provenienti da fonti gestite responsabilmente, consapevole che i materiali rinnovabili sono un elemento chiave per la differenziazione del prodotto.

“I consumatori si aspettano che le aziende oggi agiscano di più a favore dell’ambiente, e sono sempre più attenti al controllo delle informazioni su un prodotto prima di acquistarlo. In qualità di partner della filiera agroalimentare, Tetra Pak è impegnata ad aiutare i propri clienti a soddisfare le aspettative dei consumatori, lungo tutto il ciclo di vita dei prodotti che fornisce”, spiega Mario Abreu, Vice Presidente Ambiente di Tetra Pak. “Ciò include: l’approvvigionamento responsabile delle materie prime in modo sostenibile, il miglioramento costante dell’efficienza energetica nel trattamento alimentare e nelle linee di riempimento, la progettazione di prodotti che utilizzano materiali più rinnovabili e riciclabili più facilmente, e la fornitura di servizi esperti per aiutare i clienti a ridurre il proprio impatto ambientale durante le fasi della produzione”.



Contenuti correlati

  • Atlas Copco compressori
    Meno emissioni di CO2 e assenza di terre rare nei compressori Atlas Copco

    L’innovazione tecnologica è fondamentale per vincere le sfide ambientali: Atlas Copco, che nel 1994 ha lanciato sul mercato i primi compressori d’aria con azionamento a velocità variabile (VSD Variable Speed Driver) con risparmi energetici fino al 35%,...

  • is process induzione
    Ottimizzare le linee di confezionamento con l’induzione

    La necessità di produrre di più, con maggior rapidità e soprattutto fare la personalizzazione di massa esige cicli di produzione rapidi a diverse temperature per potersi adattare celermente ai cambi di ricette. I sistemi tradizionali di riscaldamento...

  • abb fiorentini
    Distribuzione elettrica intelligente nel sito produttivo di Fiorentini grazie alle soluzioni ABB

    Per la realizzazione del nuovo sito produttivo di Fiorentini a Trofarello (TO), storico brand torinese specializzato nella produzione di gallette di cereali e snack, l’azienda ha investito sull’innovazione tecnologica in ogni aspetto, compreso quello dell’efficienza energetica. Per la...

  • mixcycling bioplastica fiori
    Mixcycling realizza una bioplastica profumata ai fiori

    Bioplastica al profumo di fiori. Nascono dalla lavorazione di camomilla e lavanda i nuovi blend ideati da Mixcycling, spin-off dell’azienda vicentina di tappi Labrenta nata a febbraio 2020 da un’intuizione di Gianni Tagliapietra e Amerigo Tagliapietra, che...

  • Sostenibilità, Mitsubishi Electric centra tutti i punti del programma

    Mitsubishi Electric Corporation ha annunciato di aver raggiunto i principali obiettivi del nuovo programma di sostenibilità ambientale Vision 2021, introdotto nel 2007. Raggiungendo gli obiettivi di questo progetto, Mitsubishi Electric ha contribuito a costruire un mondo più...

  • Chryso Icare edilizia sostenibile
    Quali sono i materiali di tendenza nel settore dell’edilizia sostenibile?

    Calcestruzzi autorigeneranti, vetri termoregolatori, ponti stampati in 3D: non si tratta di invenzioni di natura fantascientifica appartenenti a un futuro lontano, bensì di soluzioni innovative che stanno prendendo sempre più piede all’interno del settore dell’edilizia. Materiali intelligenti...

  • Economia circolare: riciclare la plastica per il packaging alimentare

    Il gruppo Pro Food, che raccoglie aziende italiane produttrici di contenitori in materie plastiche destinati al confezionamento, alla distribuzione e al consumo di alimenti e bevande, ha l’ambizioso obiettivo di incrementare la sostenibilità globale dei contenitori in plastica per cibi...

  • decarbonizzazione economist impact
    12 tecnologie per la decarbonizzazione delle città

    Le tecnologie che migliorano l’efficienza energetica degli edifici sono verosimilmente quelle che produrranno l’impatto maggiore sulla riduzione delle emissioni di gas serra (GHG) e quindi sul processo di decarbonizzazione.  Mentre alcune soluzioni, come lo stoccaggio dell’energia distribuita,...

  • Rhenus Italia e CMA CGM
    Rhenus Italia e CMA CGM insieme per l’ambiente

    La divisione Air & Ocean di Rhenus Italia, insieme a CMA CGM ed in partnership con PUR Projet, parteciperà a due progetti in Cina e Honduras che compenseranno l’impatto ambientale per un totale di 177 tonnellate di...

  • green data center Geoveda
    Energia geotermica per il Data Center green di Lardarello

    L’energia geotermica prodotta a Larderello (PI) sarà il cuore pulsante del primo Data Center ecosostenibile italiano. Sorgerà tra le colline toscane il nuovo complesso completamente ad impatto CO2 “zero”. Al suo progetto lavorerà la società di ingegneria...

Scopri le novità scelte per te x