Sanitari e bagni chimici, il settore diventa smart con l’IoT di Zerynth

Pubblicato il 4 gennaio 2022
Zerynth Armal

Quello dell’efficientamento energetico è un tema molto attuale, soprattutto in seguito all’aumento dei costi dell’energia degli ultimi mesi. In particolare, secondo una stima del Centro Studi di Confindustria, nel 2021 il costo dell’energia per le imprese è aumentato di 13 miliardi rispetto al 2019, mentre quello previsto per il 2022 sarà di 37 miliardi.

Per far fronte al caro energia l’utilizzo di piattaforme IoT si mostra come una delle soluzioni più innovative e all’avanguardia degli ultimi anni: consentendo il monitoraggio dei processi produttivi, permettono alle industrie di ridurre l’utilizzo di risorse energetiche, ottimizzando la produzione e minimizzando i costi operativi.

A dimostrare l’importanza di queste soluzioni è Armal, azienda che produce e fornisce servizi igienici portatili di alta qualità e accessori legati a sistemi di sanificazione portatile. Grazie alla piattaforma IoT dell’italiana Zerynth, attiva nella digitalizzazione dei processi industriali e nello sviluppo di prodotti connessi e innovativi, la società ha infatti completato con successo il suo percorso di evoluzione verso l’industria 4.0, riuscendo a ridurre le spese per il consumo energetico dei macchinari del 60% rispetto alle prime tecnologie e del 40% rispetto a quelle di generazione precedente, recuperando interamente, in soli 4 mesi, gli investimenti effettuati.

Armal aveva la necessità di far fronte all’eccessivo consumo di energia delle macchine di produzione e ai conseguenti costi operativi elevati. Per questo motivo, la società da un lato era alla ricerca di una soluzione in grado di controllare in tempo reale il consumo energetico di ogni macchinario, dall’altro puntava alla riduzione del tempo necessario per monitorare la quantità di componenti prodotti, per ridurre il lavoro manuale e minimizzare il numero di componenti difettosi.

Il team di Zerynth ha sviluppato per Armal un sistema IoT industriale per il monitoraggio in tempo reale del consumo energetico dei macchinari e della produzione, installando per ogni macchinario un dispositivo industriale 4ZeroBox collegato direttamente al Cloud tramite la piattaforma Zerynth Device Manager. Grazie a questa soluzione, oggi Armal è in grado di monitorare da remoto e in tempo reale l’intero flusso di produzione attraverso semplici dashboard personalizzate, con l’obiettivo di rendere i dati dei macchinari facilmente analizzabili dal Management e poter prendere decisioni strategiche. La dashboard permette inoltre di monitorare costantemente le performance di produzione, controllando il numero di iniezioni, gli allarmi e i tempi ciclo e di produzione – sia automatica che manuale – per ogni macchinario. È stato infine implementato un sistema di monitoraggio del sistema di illuminazione dell’impianto produttivo, al fine di ottimizzare i consumi energetici.

“I nostri macchinari, che risalgono a 20 anni fa, erano ancora funzionanti ma non più performanti. Grazie alla collaborazione con Zerynth, oggi possiamo continuare ad utilizzarli per monitorare da remoto la nostra linea produttiva da un unico cruscotto: semplice, intuitivo e accessibile da qualsiasi dispositivo e in qualsiasi momento”, spiega Andrea Fornarelli,  CEO di Armal. “Tutto ciò ci ha permesso di migliorare notevolmente la nostra produttività aziendale, riducendo anche l’impatto ambientale dei nostri processi produttivi”.



Contenuti correlati

  • Dati: il carburante della sostenibilità

    Il monitoraggio IoT della produzione e dei consumi energetici, così come l’analisi dei dati raccolti dal campo tramite tecnologie evolute può supportare le aziende nel raggiungimento degli obiettivi di maggiore sostenibilità (ed efficientamento) che si sono poste...

  • Un’idraulica connessa

    Le valvole proporzionali in bus di campo con interfaccia Multi-Ethernet e tecnologia IO-Link sono la risposta alle crescenti esigenze delle aziende di produrre macchine industriali più efficienti, flessibili e ridurre i consumi energetici Leggi l’articolo

  • Aria di cambiamento… climatico

    Ecco perché investire in una gestione sostenibile degli asset migliora l’impronta ambientale delle organizzazioni, oltre che efficientarne i processi produttivi Leggi l’articolo

  • Schneider Electric Altivar
    Efficienza energetica nelle applicazioni motore con i variatori Altivar di Schneider Electric

    Schneider Electric si è aggiudicata il premio “Most Climate-Positive Carbon Handprint Product Award” assegnato nell’ultima edizione della Climate Week di New York (2022). Questo riconoscimento è assegnato ai prodotti che hanno un significativo impatto positivo in termini...

  • Greentech Termo
    Greentech: ecco i trend 2023 tra riqualificazione energetica e riduzione dei consumi

    Per orientarsi con consapevolezza in un contesto in continua evoluzione è importante comprenderne appieno le dinamiche: per questo Termo, azienda italiana all’avanguardia nel settore del Greentech, ha identificato i 5 trend che caratterizzeranno il 2023 e oltre....

  • Emerson Series 209
    Valvole Emerson per il controllo proporzionale del flusso in applicazioni complesse

    Le valvole proporzionali di controllo del flusso Asco Serie 209 di Emerson offrono i più elevati standard di precisione, pressione nominale, caratteristiche di flusso ed efficienza energetica disponibili in un’architettura compatta e appositamente progettata. Grazie a questa...

  • ABB Optimax Formula E
    Formula E a risparmio energetico con ABB Ability Optimax

    ABB integrerà la soluzione software per la gestione dell’energia ABB Ability Optimax nel Campionato mondiale ABB FIA Formula E, contribuendo a massimizzare l’efficienza energetica delle operazioni in pista delle gare. La stagione 9 del campionato, da cui...

  • Fabio Pascali Cloudera data analytics
    Data analytics per ottimizzare il settore energetico

    Di Fabio Pascali, Regional Director Italy, Cloudera Il passaggio alle energie rinnovabili ha un impatto significativo sui processi di produzione e distribuzione energetica e deve essere gestito con attenzione. Utilizzare i dati in maniera efficiente sarà fondamentale...

  • 24,9 GWp di potenza totale installata in Italia al 31 dicembre 2022

    Al 31 dicembre 2022 gli impianti fotovoltaici avranno superato i 2,2 GWp (+145% rispetto al 2021), permettendo così all’Italia di raggiungere i 24,9 GWp di potenza totale installata, ovvero il 35% dell’obiettivo PNIEC al 2030. Questi i...

  • Raddoppio della produttività energetica ed emissioni zero entro il 2040: l’impegno di Omron

    Omron Corporation ha aderito all’iniziativa “EP100” (*) del Climate Group (**), diventando la prima impresa nipponica del settore manifatturiero nonché la quarta azienda del Paese a unirsi al progetto a cui hanno aderito oltre 120 organizzazioni che hanno...

Scopri le novità scelte per te x