Pagamenti sicuri ai distributori di benzina Tatsuno con Kaspersky

Pubblicato il 23 luglio 2021
Tatsuno Kaspersky

Tatsuno Corporation, produttore giapponese di distributori di carburante e altre soluzioni per i clienti di rifornimento al dettaglio di tutto il mondo, ha scelto Kaspersky Embedded Systems Security per proteggere i sistemi dei terminali di pagamento installati nei suoi distributori di carburante. I principali vantaggi della soluzione includono il supporto per Windows XP, elevati livelli di sicurezza per un lungo periodo di tempo e la compatibilità con hardware di fascia bassa.

I terminali di pagamento installati nei distributori di benzina realizzati e venduti da Tatsuno Corporation  accettano pagamenti con carta di credito. Per garantire la sicurezza delle transazioni, sono richieste una serie di solide misure tra cui un’adeguata sicurezza per gli endpoint specializzati (come i terminali di pagamento dei distributori) e per le reti a cui si connettono; la protezione dei dati dei titolari di carte, i mezzi per controllare le vulnerabilità nel software e l’implementazione di metodi di accesso sicuro. Inoltre, sono necessari anche strumenti appositi per configurare e applicare solide policy di sicurezza, e controlli e i test periodici delle reti.

Nei test preliminari di Tatsuno, è emerso che Kaspersky Embedded Systems Security, una soluzione multilivello per proteggere i dispositivi integrati basati su Windows, soddisfa perfettamente i requisiti e ne facilita l’esecuzione, semplificando alcuni aspetti per gli addetti alla sicurezza IT. Inoltre, funziona perfettamente sull’hardware dell’azienda, che ha memoria e spazio su disco limitati. Kaspersky Embedded Systems Security supporta Windows XP ed è adatto al ciclo di vita a lungo termine dei distributori di benzina. La soluzione ha risolto i problemi di Tatsuno, offrendosi come scelta ideale. Lavorando con gli ingegneri di sistema di Kaspersky, Tatsuno è stata in grado di completare i test dei prodotti in modo rapido e senza intoppi.

La soluzione è stata installata nel sistema dei terminali di pagamento, integrato nei distributori di benzina di Tatsuno nell’aprile del 2020, e attualmente funziona senza problemi. In futuro, Tatsuno prevede di installarla in altri sistemi, inclusi i suoi sistemi Point Of Sale (POS), per garantire un maggior livello di sicurezza.

Keiji Kitami, Assistant General Manager del Designing Department di Tatsuno, hacommentato: “Abbiamo deciso di scegliere la soluzione di Kaspersky perché poteva essere installata senza problemi nei sistemi dei terminali di pagamento dei nostri distributori di benzina che eseguono Windows XP e che hanno uno spazio su disco limitato. Kaspersky Embedded Systems Security soddisfa i nostri requisiti consentendo solo il funzionamento dei file eseguibili che sono stati esplicitamente consentiti, garantendo la compatibilità con i terminali esistenti con modifiche minime”.

Kazuhiro Sakuma, Assistant Manager del Designing Department di Tatsuno, aggiunge: “Quando abbiamo aggiornato i terminali di pagamento nei distributori di benzina per i clienti esistenti, siamo stati in grado di installare anche Kaspersky Embedded Systems Security. Con l’installazione silenziosa siamo in grado di implementare la soluzione sui terminali senza interruzioni per i clienti. Questo è stato un altro grande vantaggio”.

“Proteggere i dispositivi legati all’industria dei carburanti è un compito impegnativo. Questi dispositivi hanno un lungo ciclo di vita e possono eseguire versioni del sistema operativo e del software che non sono più supportate dal fornitore, il che significa che le nuove patch di sicurezza in genere non vengono più rilasciate. Inoltre l’hardware è a basse prestazioni, con risorse di sistema limitate. Tatsuno si preoccupa per la sicurezza dei suoi clienti e il fatto che abbia scelto la nostra soluzione per soddisfare le sue complesse esigenze ci rende molto orgogliosi”, ha commentato Oleg Gorobets, Senior Global Product Marketing Manager di Kaspersky.



Contenuti correlati

  • Energia, il 56% delle aziende non ha una strategia di cybersecurity

    In un contesto segnato da un nuovo modello energetico che sta accelerando l’adozione delle tecnologie dell’informazione, le aziende del settore dell’energia e delle utilities hanno una visione e una strategia chiara di cybersecurity. L’89% di queste ha,...

  • cyber-bee libraesva sustain hive api
    Sustain Hive: Cyber-Bee e Libraesva proteggono le api e le email

    Cyber-Bee, società di R1 Group specializzata in servizi e consulenze per la sicurezza informatica, e Libraesva annunciano l’iniziativa Sustain Hive a testimonianza dell’impegno delle due aziende a sposare la sicurezza per eccellenza. Sustain Hive è un progetto che...

  • mandiant fireeye solarcity
    Lo sfruttamento delle vulnerabilità IoT negli impianti solari residenziali

    Alla fine del 2019, il Red Team di Mandiant ha rilevato una serie di vulnerabilità all’interno dei dispositivi ConnectPort X2e di Digi International. La ricerca di Mandiant si è concentrata sul dispositivo di SolarCity (ora Tesla) utilizzato...

  • fireeye cybersecurity
    Cybersecurity, allarme attacchi hacker per le infrastrutture critiche

    Daniel Kapellmann Zafra, Manager of Analysis, Mandiant Threat Intelligence, commenta l’attacco informatico ai sistemi informatici FireEye ai danni di un impianto di trattamento delle acque in Florida e ribadisce l’importanza della cybersecurity. “A partire dallo scorso anno,...

  • Difendersi dagli attacchi informatici nella supply chain

    Di Massimo Carlotti, Presales Team Leader di CyberArk L’attacco Orion SolarWinds ha catapultato le vulnerabilità della supply chain sotto i riflettori, in particolare quelle che coinvolgono le applicazioni software di terze parti e i componenti hardware che...

  • Interruzione di attività, pandemia e attacchi informatici: ecco cosa temono le aziende nel 2021

    Un trio di rischi legati al Covid-19 guida il 10° Allianz Risk Barometer 2021, e riflette gli sconvolgimenti  causati dai lockdown, misura adottata in molti nel mondo per arginare l’epidemia di coronavirus. L’interruzione di attività (n°1 con...

  • infrastrutture idriche cybersecurity attacchi
    Infrastrutture idriche e cybersecurity, facciamo il punto

    L’industria dei servizi idrici si confronta con vari problemi dovuti alla necessità di coniugare infrastrutture obsolete con l’esigenza di un’automazione gestibile da remoto e al crescente impatto degli attacchi informatici, spesso orchestrati da agenzie governative con l’obiettivo...

  • La sicurezza informatica come nodo chiave per le Smart City

    Contributo di Haider Pasha, responsabile sicurezza per il Medio Oriente e l’Africa a Palo Alto Networks Il concetto di “città intelligenti” sta acquisendo sempre maggiore rilevanza, anche come modalità innovativa per rispondere alla pandemia globale Covid-19. Una...

  • Smart Gas Meter Cybersecurity, a MeteRSit la certificazione CPA

    MeteRSit ha ottenuto per il contatore gas residenziale Domusnext 2.0 MMU6 la certificazione Commercial Product Assurance (CPA) da parte dell’agenzia britannica di cyber security NCSC (National Cyber Security Centre). Il prodotto certificato CPA garantisce l’integrità dei dati e...

  • UPS Eaton per ambienti IT distribuiti ed edge computing

    Eaton ha reso disponibile per il mercato italiano il nuovo gruppo di continuità 5P con batteria al litio. Partendo dalle prestazioni uniche in termini di affidabilità, l’UPS Eaton 5P con batteria al litio rappresenta una soluzione integrata...

Scopri le novità scelte per te x