Nasce in Sicilia la prima comunità energetica agricola

Il progetto da 200 kilowatt in provincia di Ragusa sarà realizzato da Enel X e vede la partecipazione di quattro aziende agricole

Pubblicato il 21 giugno 2021

È stato presentato in provincia di Ragusa, in Sicilia, il progetto per la creazione della prima comunità energetica agricola che metterà in condivisione un impianto fotovoltaico da 200 kW.
La comunità energetica sarà composta da quattro aziende agricole, che occupano una superfice di 60 ettari e che si sono rivolte a Enel X per realizzare il progetto con un finanziamento da parte della Banca agricola popolare di Ragusa. La società consortile Mediterranea in particolare metterà a diposizione il tetto dei depositi per l’installazione dell’impianto.

Ad oggi, la regolamentazione italiana in materia di autoconsumo collettivo e comunità energetiche rinnovabile consiste nell’Art. 42-bis, inserito nel Decreto Milleproroghe (convertito nella legge n.8/2020 il 29 febbraio 2020). Si tratta ancora di una fase sperimentale perché l’Italia non ha ancora promulgato la legge nazionale per il recepimento della direttiva sulle energie rinnovabili (direttiva Ue 2018/2001) e della direttiva sul mercato interno dell’energia elettrica (Direttiva UE 2019/944).

Per garantire il carattere no profit delle comunità energetiche non è ammessa la partecipazione, in qualità di membri della comunità, di aziende del settore energetico (fornitori e Esco) che possono, invece, prestare servizi di fornitura e di infrastruttura.

I soggetti che partecipano devono produrre energia destinata al proprio consumo con impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza complessiva non superiore a 200 kW. Per condividere l’energia prodotta, gli utenti possono utilizzare le reti di distribuzione già esistenti e utilizzare forme di autoconsumo virtuale. Il limite dei 200 kW dovrebbe però essere superato con l’approvazione della Direttiva Red2 prevista per la fine del mese.

La certificazione della condivisione di energia prodotta viene fatta dal Gse mentre Enel X grazie agli smart meter può monitorare l’andamento dei consumi di energia consigliando su come gestire l’impianto per sfruttare al meglio gli incentivi fiscali.

A tal proposito il Mise mette a disposizione 110 euro per MW/h per le comunità energetiche e 100 per gli autoconsumi collettivi. L’Autorità per l’energia a sua volta prevede una tariffa d’incentivo di 9 euro. Gli importi sono cumulabili con le detrazioni fiscali eventualmente riconosciute per l’installazione degli impianti, quali bonus casa e il superbonus 110%.

Sempre a Ragusa, all’inizio del mese, tra il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale Salvatore Piazza e il sindaco Peppe Cassì, è stato stipulato un protocollo di intesa per la promozione dell’autoconsumo collettivo di energia rinnovabile e la creazione di comunità energetiche rinnovabili (Cer) partecipate dagli Enti Locali nel territorio comunale.

 

Fonte Enea.it

Fonte foto: Impianto Fotovoltaico: immagini, foto stock e grafica vettoriale | Shutterstock

Opuscolo-comunita-energetica

Guida_Comunita-energetiche

Franco Metta



Contenuti correlati

  • McDonald’s Italia con Enel X pronta a cogliere la sfida della mobilità sostenibile

    Una partnership tra McDonald’s Italia ed Enel X porterà entro la fine del 2021 all’installazione di 200 punti di ricarica per vetture elettriche all’interno di 100 parcheggi dei ristoranti McDonald’s, lungo tutta la Penisola. Il know-how e la...

  • Giulio Carone, CEO di Enel X Financial Services
    Open banking, Enel X entra nel mondo fintech grazie a Tink

    Enel X, la business line del Gruppo Enel, ha scelto la piattaforma Tink come proprio fornitore di tecnologia di open banking. La tecnologia di personal finance management di Tink consentirà a Enel X Financial Services, società di...

  • Cogenerazione, Intergen ed Enel X in sinergia per l’industria dolciaria

    Con la realizzazione di un impianto di cogenerazione da 1200 kW elettrici effettuata nello stabilimento di uno dei principali produttori europei nel campo dell’industria dolciaria, l’intero settore compie un significativo passo avanti nell’efficienza energetica delle linee produttive....

  • Dalla Sicilia Futuro Solare

    Quante volte avrete sentito dire: “in Sicilia fare impresa è impossibile”? Se poi vogliamo credere ai retaggi culturali, nella nostra lingua, il siciliano, non è contemplata la coniugazione dei verbi al futuro, quasi a rimarcare la necessità...

  • Enea: Progetto per un Turismo sostenibile nell’arcipelago delle isole Egadi

    Presentati a Favignana (TP) i risultati delle attività del Progetto per un Turismo sostenibile nell’arcipelago delle isole Egadi, realizzato dall’Enea nell’ambito del più ampio progetto “Eco-innovazione Sicilia” per incentivare il turismo sostenibile. L’esigenza nasce dalla grande affluenza...

Scopri le novità scelte per te x