La direttiva ErP e IE3

Energy-related Products, ErP: un documento tecnico affronta le problematiche di protezione dei motori per la rivoluzione IE3.

Pubblicato il 16 ottobre 2015

Eaton, società di gestione dell’energia, ha pubblicato un nuovo documento tecnico “Protezione del motore nell’era IE3” che discute dell’impatto della direttiva europea sui prodotti connessi all’energia (Energy-related Products, ErP) sui quadri di controllo e sui sistemi di protezione per i motori elettrici. Redatto dal product manager di Eaton, Jan Nowak, questo documento tecnico offre ai costruttori di macchine e sistemi un’analisi delle ripercussioni della direttiva sulla progettazione dei motori, altre a consigli pratici su ciò che gli utenti devono tenere a mente nella scelta dei dispositivi di protezione.

“La consapevolezza dell’efficienza energetica è aumentata enormemente nel settore industriale in seguito alla direttiva ErP”, ha spiegato l’autore Jan Nowak. “I produttori di motori elettrici stanno ora introducendo prodotti con efficienza energetica sempre più alta, un fatto senz’altro positivo. Tuttavia, è importante ricordare che questo ha un impatto sulla progettazione dei motori e dei sistemi di protezione utilizzati insieme a essi”.

Il documento affronta i requisiti stabiliti nella direttiva ErP relativamente ai regolamenti dei motori imposti ai produttori di motori circa le modifiche da apportare in fase di progettazione. Viene discusso l’impatto che la ErP sta avendo sulle caratteristiche dei prodotti elettrici stessi, dai fili più spessi nel magnete dello statore alle correnti di spunto più alte.

Il documento tecnico di Eaton analizza in dettaglio l’impatto sui dispositivi di commutazione e di protezione. Fornisce ai costruttori di macchine e sistemi di controllo una guida sulla scelta delle apparecchiature corrette per soddisfare le esigenze delle specifiche applicazioni, oltre ai requisiti della Direttiva. Vengono spiegati anche i cambiamenti nella progettazione dei sistemi di protezione dei motori e sono descritti i rischi connessi a queste modifiche.

Si stima che ai motori elettrici debbano ascriversi quasi i due terzi dei consumi elettrici industriali. L’Unione europea ha riconosciuto la possibilità di ridurli, insieme alle relative emissioni di CO2. attraverso l’uso di tecnologie più efficienti, e ha introdotto numerose misure, inclusa la Direttiva sui prodotti connessi all’energia (ErP) 2009/125/EC.



Contenuti correlati

  • Stefano Cappello Limenet startup
    Le start-up che accelerano il Net Zero con lo stoccaggio della CO2 nel mare

    L’Oceano è il più grande serbatoio di carbonio del pianeta, un sistema naturale che assorbe l’anidride carbonica in eccesso dall’atmosfera e la immagazzina. Circa il 25-30% di CO2 immessa in atmosfera nel corso in tutta l’era industriale...

  • ABB e Cern: efficientamento energetico del 17,4% nei motori per Hvac

    ABB e CERN, il laboratorio europeo di fisica delle particelle, hanno individuato un grande potenziale di efficientamento energetico grazie a uno studio strategico congiunto focalizzato sulle applicazioni HVAC di uno dei principali laboratori dell’istituto, situato a Ginevra,...

  • Motori ed efficienza

    Motori elettrici e inverter sono componenti chiave per applicazioni ad alta efficienza energetica in ambito industriale: l’azionamento ha il potenziale per portare enormi risparmi energetici, fino al 40% a seconda dell’applicazione Nel 2024 la Commissione Europea dovrebbe...

  • Un data space unico e coerente per i costruttori di quadri elettrici

    Come definire il successo nell’industria manifatturiera? Per lungo tempo il successo di un’azienda è stato decretato dalla sua capacità di fornire il prodotto migliore attraverso processi caratterizzati da un alto livello di efficienza economica. Oggi questo non...

  • Giochi interattivi e quiz con ABB per insegnare la sostenibilità ai più piccoli

    Costantemente attiva nel costruire un futuro sostenibile per persone e ambiente, ABB si distingue anche per il forte impegno nel coinvolgere scuole e università per formare le future generazioni. L’azienda non vede l’istruzione come un semplice mezzo...

  • Delta presenta i suoi variatori di frequenza EB3000

    Delta, leader globale nelle tecnologie di gestione dell’energia e termica e fornitore di soluzioni di automazione industriale di classe mondiale, annuncia una nuova generazione dei suoi variatori di frequenza per ascensori, la famiglia EB3000. I nuovi variatori...

  • Ridurre i costi e migliorare la sostenibilità con motori e azionamenti efficienti

    La sostituzione di installazioni obsolete con motori più efficienti ed ecologici comporta benefici essenziali per l’ambiente e la gestione delle risorse. Al tempo stesso motori e azionamenti di nuova generazione riducono i costi di produzione e aumentano...

  • Nuova veste per SPAC EasySol Mobile di SDProget

    L’applicazione SPAC EasySol Mobile di SDProget Industrial Software, consente al progettista di effettuare il preventivo di producibilità e la progettazione preliminare dell’impianto fotovoltaico, in modo veloce ed intuitivo, direttamente presso il cliente. Le novità di SPAC EasySol Mobile...

  • La community element14 e Microchip lanciano la sfida di progettazione “Upcycle IoT”

    Element14, an Avnet Community, in collaborazione con Microchip, ha recentemente lanciato la sfida di design “Upcycle IoT”, un’iniziativa pionieristica volta a ispirare la community element14 a riutilizzare i rifiuti elettronici in progetti innovativi connessi all’IoT. La sfida...

  • Efficienza energetica e soluzioni green

    Non solo un’innovazione sostenibile è possibile, ma la digitalizzazione stessa è un driver fondamentale e un abilitatore per aumentare l’efficienza degli edifici. Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x