Key Energy: gli appuntamenti con i convegni in fiera

Pubblicato il 26 ottobre 2022
Key Energy 2022

Mancano pochi giorni a Key Energy, l´evento di riferimento per le energie rinnovabili organizzato da Italian Exhibition Group, che si terrà dall’8 all’11 novembre al Quartiere fieristico di Rimini in contemporanea con la 25a edizione di Ecomondo e con gli Stati Generali della Green Economy (8-9 novembre), giunti all´undicesima edizione.

L’imminente edizione 2022 di Key Energy vedrà piazze tradizionali come quella di Key Wind, lo storico salone dedicato alla filiera dell’eolico, affiancate a Solar&Storage, che proporrà un’offerta espositiva di tecnologie dedicate a fotovoltaico, solare termico e sistemi di accumulo. E infine un’area dedicata al vettore energetico del futuro: l’idrogeno. Grande spazio verrà dato, come sempre, all’efficienza energetica, con tecnologie e soluzioni per un uso intelligente delle risorse energetiche in ambito industriale. Key Energy si conferma punto di riferimento per la mobilità elettrica pubblica e privata. Completa l’offerta Sustainable City, un progetto speciale che racconta l´evoluzione delle città in chiave di digitalizzazione e rigenerazione urbana. Accanto a una parte espositiva da record e completamente sold-out, è ricchissimo anche il programma degli incontri, tornati anch´ essi, per numero e qualità, a livelli pre-pandemia, e che prevedono la presentazione di alcuni studi di scenario sul futuro dell´energia e della mobilità elettrica e una serie di appuntamenti internazionali che coinvolgono la Commissione europea, la Cina e l´Africa.

Key Energy si aprirà l´8 novembre con un grande convegno dedicato agli ´Scenari energetici dirompenti per l´Italia´ a cura del Comitato Tecnico Scientifico, al centro del quale saranno la rapidissima crescita delle rinnovabili e la crescente attenzione alla riduzione dei consumi di energia. Il focus sarà fornito da uno studio realizzato da Elemens, ´Scenari e strumenti di accelerazione delle rinnovabili´, volto a valutare gli investimenti, i costi e i benefici di lungo termine delle rinnovabili. Per quanto riguarda gli incontri di carattere internazionale, si segnala il 9 novembre ´Pitch session with EU funded projects with sustainable solutions´, a cura della Commissione Europea con i Comitati Tecnico Scientifico di Ecomondo e Key Energy, e ´EU funding for green projects – a world of possibilities´ (10 novembre). Alle opportunità offerte dal mercato cinese sarà invece dedicato l´incontro ´Climate Change Perspectives: the path of China´ (9 novembre). Terzo appuntamento a Rimini per il business africano con ´Africa Green growth´ (10 novembre) a cura di Res4Africa. Infine, per il settore dell´accumulo e delle batterie, si terrà l’incontro ´Beginning of C&I Energy Storage Era in Europe: Market Assessment, Potentials & Business Models´, a cura di Ibesa (International Alliance for Battery and Energy Storage).

Ricco ed esaustivo anche il panel dei convegni più specifici sul fotovoltaico, sullo storage e sull´eolico, organizzato a Key Energy dalle associazioni di categoria. Tra queste c´è Italia Solare che ha in programma una serie di incontri dei quali uno su un protagonista futuro dell´energia, la generazione distribuita. Se ne discuterà in ´Comunità energetiche: obiettivi e progetti in partenza con il recepimento del Decreto Legislativo 199/2021´ (8 novembre) in collaborazione con Coordinamento Free e Legambiente, ma anche l´incontro ´Interessanti novità rinnovabili: Sun Belts e altro´ (9 novembre), dove l´attenzione si concentrerà su quelle aree agricole o industriali dove poter installare impianti rinnovabili derivanti dal decreto legge 17/2022. Il 9 novembre è anche il giorno dedicato all´eolico. Anev ha in calendario per quel giorno due incontri di settore: la mattina ´Eolico offshore in Italia´, il pomeriggio ´Semplificazione per nuovi progetti e rifacimenti nel settore eolico´, dove verrà affrontato il tema delle autorizzazioni. Argomenti analoghi anche per ´Lo Sviluppo dell´elettricità rinnovabile in Italia, l´impatto sulle reti e sui procedimenti autorizzativi´ (10 novembre), convegno organizzato da Elettricità Futura che sarà l´occasione per approfondire le opportunità che il settore elettrico italiano può cogliere dal Piano REPowerEU.

A circa un anno dalle prime esperienze pilota, verrà invece fatto il punto sui territori e sulle evoluzioni normative in ´Piccoli Comuni e Comunità Energetiche, a che punto siamo?´ (11 novembre), a cura de I Borghi più Belli d´Italia. Di recupero di aree agricole non utilizzate con i sistemi agrivoltaici si parla in ´La nuova frontiera dei sistemi agrivoltaici´ (8 novembre), a cura di: Anie, Enea, Eta Florence. Tra gli incontri si segnala poi il doppio appuntamento con la società di consulenza Althesys, che ha organizzato per il 9 novembre ´Il settore elettrico del futuro. Rinnovabili, crisi energetica e innovazione disegnano il mercato al 2030´ e ´Investitori, finanza e rinnovabili: anche i matrimoni di interesse funzionano´, dedicato agli investitori finanziari. Ampio spazio viene dato quest´anno ai diversi settori produttivi alla ricerca di soluzioni per ridurre il caro-energia. Tra questi il convegno ´Rinnovabili ed efficienza per ridurre il caro bollette nell´industria agroalimentare´ (9 novembre), in collaborazione con Federalimentare. Di taglio pratico, invece, l´incontro organizzato dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che tratterà l´annoso tema della ´Sicurezza antincendio negli edifici con sistemi fotovoltaici. Il comportamento all´incendio dei tetti FV: contesto internazionale e nazionale´ (8 novembre).

Key Energy scommette anche sull´idrogeno, che ha acquisito un ruolo di riferimento come vettore per la decarbonizzazione, guadagnando un peso sempre maggior nelle strategie energetiche del paese. Due gli appuntamenti da segnalare a Rimini: ´La sfida dell´idrogeno: quali opportunità per la filiera industriale italiana e quali le iniziative promosse dalla strategia energetica del Paese´ (9 novembre) a cura di: H2IT, Enea, Anie e ´Idrogeno: costruzione della filiera e strategie di internazionalizzazione – Il progetto europeo H2Global´ (10 novembre), a cura di Clust-ER Greentech e H2IT, nel corso del quale si parla dell´obiettivo di questo progetto di contribuire al posizionamento dell´Europa come leader industriale e tecnologico nell´economia globale dell´idrogeno verde.

Al centro dei dibattiti di Key Energy ci saranno anche le grandi sfide della mobilità sostenibile. Per l´occasione il Cami, Center for Automotive E-mobility innovation dell´università Ca´ Foscari di Venezia, presenta (il 10 novembre), in collaborazione con Motus-E e con la media partnership di Vaielettrico, i risultati dell´analisi sulle trasformazioni dell´ecosistema automotive. Saranno illustrati i dati provenienti dal mondo della mobilità elettrica in Italia e delle opportunità sugli scenari futuri di mercato e occupazionali. A ricordarci che il 2035 rappresenta già uno spartiacque per l´industria dell´auto, chiamata a completare la più grande rivoluzione della sua storia è l´incontro ´Verso il 2035: l´auto (e le istituzioni) alla prova della decarbonizzazione´ (11 novembre) a cura di Inside EVS, Ev-Now. La piena diffusione dei veicoli elettrici passerà necessariamente dalla possibilità di poter ricaricare i mezzi nei luoghi in cui restano a lungo posteggiati presso le abitazioni, negli spazi condominiali e nei box auto, oppure nei parcheggi aziendali. Il tema sarà affrontato nell´incontro ´La ricarica privata in condominio e in azienda: la via maestra per lo sviluppo di una mobilità elettrica di massa´, organizzato da Vaielettrico (11 novembre). Di rilievo anche l´incontro ´La transizione energetica della mobilità collettiva´ (10 novembre) a cura di Asstra sulle trasformazioni del trasporto pubblico, mentre Kyoto Club presenta i risultati del Progetto Zero Emissioni Truck (9 novembre) insieme a Motus-E con i risultati della roadmap al 2030 per l´elettrificazione del trasporto merci leggero e pesante su gomma. La diffusione della ricarica privata richiede però da un lato una decisa presa di coscienza da parte degli utilizzatori (proprietari di immobili, amministratori di condominio, fleet manager), dall´altro un´offerta dedicata da parte degli erogatori dei servizi di mobilità e dei fornitori di un hardware sempre più evoluto e focalizzato

Molti appuntamenti saranno dedicati ai diversi aspetti dell´efficienza energetica, anche alla luce dell´enorme peso assunto dal Superbonus 110% e sulle altre forme di incentivazione: ´Efficienza energetica negli edifici e nelle PA´, (10 novembre), a cura del Comitato Tecnico Scientifico Key Energy, con la collaborazione di Federico Testa, docente di Economia e gestione delle imprese all´Università di Verona, nel corso del quale si parlerà dell´esigenza di incrementare l´attività di efficientamento degli immobili della Pubblica Amministrazione a fronte della crisi energetica. Si segnala anche ´Efficienza energetica in edilizia indispensabile nella transizione energetica´, (11 novembre) a cura di Kyoto Club. Di rilievo anche l´8°´Conferenza Nazionale Passivhaus. Può esistere un futuro sostenibile e democratico senza l´edilizia passiva?´. L´evento, organizzato dal Zero Energy & Passivhaus Institute for Research, avrà lo scopo di promuovere il modello dell´edilizia passiva come strumento decisivo nella sfida ambientale.

Una delle novità di Key Energy di quest´anno si trova all´interno del padiglione dedicato all´efficienza energetica (B6), nel quale nasce una nuova area tematica che vede la collaborazione con il Main Partner Green Building Council Italia ed Ecomondo: Sustainable Building District. Si tratta di un´area dedicata all´edilizia sostenibile, che riunisce le competenze di GBC Italia in materia e si rivolge a progettisti come architetti, ingegneri, geometri ma anche Energy e facility manager, pianificatori urbani, Pubblica amministrazione e Amministratori di condomini. Il progetto si propone come nuova piattaforma di riferimento per quelle aziende, professionisti, costruttori, real estate e stakeholder pubblici e privati impegnati nel guidare la transizione -in particolare delle filiere edile ed immobiliare- verso la neutralità climatica.

Tra gli obiettivi del progetto la volontà di offrire una formazione di qualità sulla tematica dell´edilizia sostenibile, ma anche di diffondere il know-how e la cultura dell´efficienza energetica e dell’economia circolare applicate al settore del costruito anche in virtù di una diffusione di dati e aggiornamenti agli operatori del settore in merito alla trasformazione del mercato.

I convegni si terranno nell´Agorà Energy Efficiency, nelle immediate vicinanze dell´area tematica. Da segnalare tra gli appuntamenti: ´Dati e processi per la valutazione dell´impatto degli edifici nell´intero ciclo di vita´ (9 novembre) che punta a identificare metodologie, standard e riferimenti univoci in merito alla valutazione dell´impatto ambientale degli edifici nell´intero ciclo di vita; ´L´approccio olistico alla decarbonizzazione degli edifici: Energia, Acqua, Aria e Materia´ (10 novembre) nel quale si parlerà di un tipo di approccio in grado di offrire una valutazione globale delle prestazioni degli edifici e dell´ambiente costruito in tutte le sue componenti, massimizzando la riduzione di emissioni di CO2 equivalente; ´Rigenerazione urbana: la sinergia a scala città per la transizione ecologica del costruito´ (11 novembre) nel quale verrà ricordato che la rigenerazione urbana non è semplicemente la riqualificazione di edifici degradati ma ha come obiettivo la volontà di rendere le città più sostenibili e a misura d´uomo. Tutti questi appuntamenti sono a cura di Green Building Council Italia.

Nell´ambito di Sustainable City, che raccoglie idee per progettare il futuro delle città in un´ottica sostenibile, numerosi gli incontri d´interesse. Tra questi: ´Citizen Science: coinvolgere i cittadini nella transizione sostenibile delle Città´ (9 novembre), a cura del Comitato Tecnico Scientifico Key Energy in collaborazione con Gian Marco Revel, docente di Ingegneria Industriale all´Università delle Marche, nel corso del quale si punterà a presentare e discutere esempi concreti di Citizen Science da trasformare in occasioni di business per le imprese e di innovazione intelligente per le PA. Nell´ambito di questo evento torna l´Ecohitech Award, che premia dal 1998 le soluzioni e i progetti per città intelligenti e sostenibili (10 novembre). Altro evento da non perdere è ´Digitalizzazione di servizi per città green e resilienti: prospettive e opportunità´, a cura di LUMI e del Comitato Tecnico Scientifico di Key Energy. L´evento mira a creare un momento di discussione sulle prospettive e opportunità nell´utilizzo innovativo dei dati per supportare funzionalità e servizi a livello urbano. Tra gli eventi anche ´Incontri di Luce – Il ruolo dell´illuminazione pubblica nelle Smart city´ a cura di: AIDI – Associazione Italiana di Illuminazione: sei talks approfondiranno l´importanza del lighting nelle città del futuro smart e sostenibili.



Contenuti correlati

  • Chiller TCA di Atlas Copco: efficienza energetica contro il caro bollette

    I nuovi chiller di processo Atlas Copco riducono i consumi energetici di oltre il 30% rispetto a quelli tradizionali. Si tratta di sistemi “ibridi”, che prevedono l’uso combinato di tecnologie diverse (free-cooling, raffreddamento adiabatico e tramite compressore)...

  • Ridurre i costi di produzione dell’idrogeno verde fino al 20% con ABB

    ABB introduce il suo sistema di gestione dell’energia, ABB Ability Optimax, anche per il mercato dell’idrogeno verde. ABB Ability Optimax permette alle aziende di ridurre i costi di produzione grazie a una visibilità in tempo reale dei...

  • Green Tech: sono 78 gli unicorni del settore. E l’Italia cerca il suo

    South Pole, fondata in Svizzera e operante in 50 paesi con 23 sedi e 700 dipendenti, opera nel crescente settore della mitigazione climatica. Negli ultimi 7 anni le startup green che hanno assunto valorizzazioni superiori al miliardo...

  • Simplifhy Premio Sviluppo Sostenibile 2022
    Simplifhy tra le prime cinque migliori start up italiane per il clima

    Grazie alla soluzione Hyper-Gen, Simplifhy è stata selezionata tra le cinque migliori start up per il clima nell’ambito del Premio Sviluppo Sostenibile 2022. Il Premio, nato per far conoscere e promuovere le migliori pratiche e innovazioni nei...

  • Imprese più verdi con processi più efficienti

    Le aziende hanno la possibilità di contribuire in modo rilevante agli sforzi per rendere i servizi e l’industria più rispettosi dell’ambiente e più resilienti. L’inaugurazione di una nuova struttura eco-sostenibile di Delta Electronics nei Paesi Bassi è...

  • Enea TeaTek Marta fotovoltaico
    Enea e TeaTek collaborano per il fotovoltaico intelligente

    Ottimizzare la produzione energetica degli impianti fotovoltaici per accrescere le rese e ridurre le perdite grazie all’intelligenza artificiale. È quanto realizzeranno Enea e TeaTek nel progetto Marta, che conta su un finanziamento di 4,6 milioni di euro...

  • EnergRed fotovoltaico crescita
    Ci sono grandi potenzialità di crescita per il fotovoltaico in Italia

    Il fotovoltaico, risorsa per la quale il nostro Paese è particolarmente favorito, potrebbe crescere di 6 volte. Il potenziale aumento della produzione relativamente al fotovoltaico è infatti pari a 126 GW addizionali, circa 6 volte la capacità...

  • Reti per l’idrogeno

    L’emergente comparto dell’idrogeno rappresenta un ambito dalle grandi potenzialità per l’impiego delle reti Profibus e Profinet Leggi l’articolo

  • Avnet Silica electronica 2022
    Le soluzioni di Avnet Silica dedicate alle smart city

    In occasione di electronica 2022, Avnet Silica ha presentato una gamma di applicazioni smart city. Le soluzioni per smart city stanno plasmando gli edifici e le abitazioni del futuro, nell’ottica di rendere le nostre città più intelligenti,...

  • Danfoss Power Solutions_PowerFlex InMotion
    Tecnologia Danfoss al servizio delle auto da corsa elettriche

    Un team di studenti dell’Eindhoven University of Technology ha sviluppato un prototipo di auto da corsa completamente elettrico, con ricarica ultraveloce. Destinato a entrare in azione alla gara di endurance “24 ore di Le Mans”, in Francia,...

Scopri le novità scelte per te x