Consumi energetici intelligenti, parte il progetto pilota italiano di InterConnect

Pubblicato il 27 giugno 2022
InterConnect Planet Idea

Planet Smart City dà il via al pilota italiano di InterConnect, il progetto europeo che ha l’obiettivo di definire uno standard internazionale di protocolli di comunicazione ICT per promuovere l’interoperabilità dei dispositivi Internet of Things (IoT).

InterConnect è un progetto di ricerca e innovazione di soluzioni digitali per il consumo efficiente dell’energia partecipato da 50 tra società, centri di ricerca e università, e finanziato per circa 28 milioni di euro dalla Commissione Europea nell’ambito di Horizon 2020, il programma di finanziamento quadro per sostenere e promuovere ricerca e innovazione.

Il Pilota italiano è il primo tra i 7 piloti di progetto a prendere avvio (gli altri sono in Grecia, Francia, Portogallo, Olanda, Germania, e Belgio), pilota per il quale Planet Idea, il Competence Center di Planet Smart City, ha la responsabilità di esecuzione.

La sperimentazione parte nel quartiere Moneta, alle porte di Milano (310 appartamenti e 30.000 metri quadrati di superficie) progettato e gestito da Redo Sgr, un nuovo distretto che mette al centro le persone, le famiglie e la socialità. Al progetto hanno aderito i residenti di 30 unità abitative di via Ernesto Moneta 56/60. Tra i partecipanti, anche il Co-Living Moneta, un innovativo servizio residenziale pensato per gli studenti che ha l’obiettivo di favorire la vita autonoma in un contesto di condivisione e aggregazione.

Planet Idea opererà in collaborazione con Whirlpool Corporation, multinazionale americana degli elettrodomestici, e Ricerca Sistema Energetico, centro di ricerca del gruppo GSE, con il supporto del Gestore Sociale del distretto Moneta e con il patrocinio di Redo Sgr, la società che ha sviluppato il quartiere Moneta avvalendosi della consulenza di Planet Smart City per l’adozione di soluzioni innovative in diversi ambiti (ambiente, sistemi tecnologici, architettura, innovazione sociale).

Obiettivo del progetto pilota: sperimentare soluzioni digitali per la gestione intelligente dell’energia che rendano possibile anche la partecipazione alla gestione evoluta della rete elettrica. I residenti che hanno aderito alla sperimentazione hanno a disposizione elettrodomestici IoT e, tramite una funzionalità dedicata della Planet App, sono accompagnati nel cambiamento dei comportamenti di consumo finale dell’energia.

L’App, collegata a lavatrici a controllo remoto, consente di programmare i cicli di lavaggio che, tramite un algoritmo di ottimizzazione, vengono ripianificati nell’arco della giornata, secondo il migliore connubio tra esperienza utente e richiesta di flessibilità dalla rete di distribuzione dell’energia.

Planet avrà il ruolo di “aggregatore” dei singoli consumatori finali e verificherà, tramite definiti indicatori di performance, la capacità della comunità di residenti di rispondere in real time alle esigenze del distributore di energia elettrica, offrendo un servizio di flessibilità energetica, promuovendo l’efficienza della rete di distribuzione e impattando sull’impronta di carbonio correlata all’energia attuando metriche di load shifting.

Il ruolo di RSE sarà quello di simulare il comportamento del distributore di energia elettrica, richiedendo all’aggregatore l’attivazione del servizio di flessibilità nella programmazione dell’esercizio della rete di distribuzione nella quale è inserito il distretto di Moneta, che è stata riprodotta sinteticamente tramite opportuni strumenti.

L’avvio della sperimentazione è un traguardo importante e corona le attività di sviluppo, integrazione e test di sistemi digitali a supporto della gestione energetica, orchestrati collegialmente con i partner Whirlpool Corporation ed RSE.

La validazione del modello avverrà in condizioni reali e su larga scala. L’obiettivo è di coinvolgere 250 singole unità abitative e replicare successivamente l’esperimento in altri quartieri per creare comunità consapevoli, sostenibili ed efficienti in linea con i criteri ESG (Environmental, Social and Governance).

Progettata da Planet Idea, la Planet App è l’interfaccia utente di una articolata piattaforma digitale che promuove e facilita l’accesso ai servizi del quartiere, per migliorare la qualità della vita dei residenti e l’efficienza della gestione.

Tramite la Planet App i residenti potranno anche avere il controllo, la gestione e un’arricchita comprensione, dei consumi finali di energia, un passaggio fondamentale per promuovere efficientamento, risparmi economici e generare impatti positivi sulle emissioni di carbonio in atmosfera.

“InterConnect è l’esempio di come le città sostenibili ed inclusive possono diventare laboratori di innovazione tecnologica e sociale”, spiega Andrea Vecci, Responsabile di Impatto, sostenibilità e comunicazione di Redo. “Per produrre un impatto positivo per la comunità e l’ambiente e attuare una rigenerazione profonda dello spazio cittadino, Redo, con la collaborazione di Planet, punta su servizi e progetti complementari al settore abitativo, che ingaggiano gli abitanti in percorsi virtuosi ed economicamente accessibili”.

“La partecipazione del nostro Competence Center ad attività di ricerca e innovazione a livello internazionale permette di condurre test di alto livello per intercettare e modellare i trend emergenti di riferimento”, dichiara Graziella Roccella, Chief Research & Product Design Officer di Planet Smart City. “Poter accompagnare la transizione digitale in ambito energetico tramite azioni di efficientamento negli usi finali di energia permette a Planet di concorrere fattivamente a realizzare accessibilità abitativa, innovazione sociale e culturale e di essere un modello di riferimento nel settore del Proptech”.



Contenuti correlati

  • NeN Energia App
    Consumi energetici trasparenti per i clienti di NeN Energia

    Trasparenza nei consumi, semplicità d’utilizzo e una migliore efficienza nella gestione delle forniture di luce e gas a beneficio del risparmio e dell’ambiente. Sono questi gli obiettivi della partnership tra Mia-Platform, tech company italiana e NeN Energia...

  • Greentech Termo
    Greentech: ecco i trend 2023 tra riqualificazione energetica e riduzione dei consumi

      Per orientarsi con consapevolezza in un contesto in continua evoluzione è importante comprenderne appieno le dinamiche: per questo Termo, azienda italiana all’avanguardia nel settore del Greentech, ha identificato i 5 trend che caratterizzeranno il 2023 e...

  • Fabio Pascali Cloudera data analytics
    Data analytics per ottimizzare il settore energetico

    Di Fabio Pascali, Regional Director Italy, Cloudera Il passaggio alle energie rinnovabili ha un impatto significativo sui processi di produzione e distribuzione energetica e deve essere gestito con attenzione. Utilizzare i dati in maniera efficiente sarà fondamentale...

  • Caro bollette per le industrie italiane: +42% dei costi di produzione

    L’aumento sostanziale dei costi di elettricità e gas incide pesantemente sul bilancio non soltanto delle famiglie, ma anche del mondo industriale. A settembre, in particolare, si è registrata un’impennata dei prezzi dei settori delle attività estrattive e...

  • Ridurre i costi di produzione dell’idrogeno verde fino al 20% con ABB

    ABB introduce il suo sistema di gestione dell’energia, ABB Ability Optimax, anche per il mercato dell’idrogeno verde. ABB Ability Optimax permette alle aziende di ridurre i costi di produzione grazie a una visibilità in tempo reale dei...

  • Green Tech: sono 78 gli unicorni del settore. E l’Italia cerca il suo

    South Pole, fondata in Svizzera e operante in 50 paesi con 23 sedi e 700 dipendenti, opera nel crescente settore della mitigazione climatica. Negli ultimi 7 anni le startup green che hanno assunto valorizzazioni superiori al miliardo...

  • Enea TeaTek Marta fotovoltaico
    Enea e TeaTek collaborano per il fotovoltaico intelligente

    Ottimizzare la produzione energetica degli impianti fotovoltaici per accrescere le rese e ridurre le perdite grazie all’intelligenza artificiale. È quanto realizzeranno Enea e TeaTek nel progetto Marta, che conta su un finanziamento di 4,6 milioni di euro...

  • Crisi energetica: il sentiment e le “buone azioni” degli italiani

    Con l’inverno ormai alle porte, i timori legati ai blackout elettrici ed energetici sono sempre più accentuati. Un recente studio di reichelt elektronik, commissionato alla società di ricerca OnePoll, ha evidenziato le preoccupazioni di un campione di...

  • Affrontare il futuro con l’agritech

    Quando si parla di connettività, tecnologie IoT e 5G, ma anche digitalizzazione e blockchain, si pensa all’industria di nuova generazione. Tuttavia, le nuove tecnologie hanno già fatto il loro ingresso anche nel settore agricolo Leggi l’articolo

  • Tre chiavi per il futuro

    Innovazione, digitalizzazione e sostenibilità: queste le parole chiave della strategia di IMQ per il prossimo futuro, come ha sottolineato l’AD del gruppo, Antonella Scaglia Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x