Rivoluzionare la customer care nel settore energetico grazie all’AI

L’obiettivo della collaborazione fra QuestIT e Arno Energia sarà utilizzare al meglio i punti di forza della tecnologia del momento al fine di migliorare i servizi di consulenza forniti a supporto dei clienti con formula one-stop-shop

Pubblicato il 16 agosto 2023

Utilizzare l’AI, virtual assistant e avatar, per rendere il mercato dell’energia sempre più chiaro e trasparente, partendo dal servizio di customer care: questo è l’obiettivo della partnership strategica instaurata da QuestIT, tech company senese specializzata nella realizzazione di tecnologie proprietarie d’intelligenza artificiale, insieme ad Arno Energia, start-up che nasce dalla volontà di fornire ai propri clienti servizi energetici con formula one-stop-shop, vale a dire un modello che prevede l’impiego di un unico interlocutore con cui familiarizzare e scoprire l’offerta più vantaggiosa.

Qui entra in gioco l’intelligenza artificiale che, sotto forma di avatar, può accogliere le esigenze dei singoli clienti e, di conseguenza, rispondere loro guidandoli all’interno del portale di riferimento.

“Attualmente non esiste una tecnologia più all’avanguardia dell’intelligenza artificiale” afferma Marco Cecchi, presidente di Arno Energia. “Siamo una realtà giovane, nata solo un anno fa, ma con grandi ambizioni e siamo convinti che QuestIT, grazie alle sue innovazioni, sia il partner ideale per abbracciare un presente, e un futuro, sempre più avveniristico”.

Entrando più nel dettaglio, Arno Energia vuole proporre le migliori offerte energetiche ai propri clienti, la cui soddisfazione risulta e risulterà sempre il valore più importante e significativo. Grazie all’utilizzo dei cosiddetti virtual assistant, in grado di recepire e rispondere a una notevole mole di messaggi al giorno, sarà possibile velocizzare alcuni passaggi e, di conseguenza, l’organizzazione avrà l’opportunità di perfezionare i propri servizi.

“Grazie a questa nuova collaborazione rafforziamo ulteriormente la nostra presenza nel settore energetico che, secondo quanto indicato da un recente report sul mercato dell’AI in Italia, coinvolge proprio le energy company made in Italy nel 17% dei casi” dichiara Francesco Elmi, Chief Marketing Officer di QuestIT. “Con la nostra tecnologia, strutturata sotto forma di avatar e digital human di ultima generazione, siamo in grado di affiancare le aziende nel loro percorso di crescita. In particolar modo, nell’universo del servizio clienti, possiamo mettere a loro disposizione, come nel caso di Arno Energia, una gamma di assistenti che non vanno a sostituire il professionista in carne ed ossa, bensì lo aiutano a svolgere le proprie mansioni nel miglior modo possibile”.



Contenuti correlati

  • Schneider Electric, l’automazione come driver per la sostenibilità

    Schneider Electric ha mostrato ad Hannover Messe le più rilevanti novità della sua offerta in varie aree tra cui il software industriale, l’Intelligenza Artificiale, i Digital Twin. Tutte queste soluzioni sono state presentate in uno spazio dedicato...

  • Plantvoice agricoltura sensori piante
    Sensori e intelligenza artificiale: la combo vincente per l’agricoltura

    Per produrre un chilo di carne bovina sono necessari circa 15.000 litri di acqua e per la coltivazione di una tonnellata di riso servono circa 1.500 metri cubi di acqua, come ricorda Matteo Beccatelli, chimico, ricercatore, CEO...

  • Green computing, emissioni di CO2 ridotte fino al 50%

    L’uso della tecnologia ha un impatto significativo sull’ambiente e le aziende impegnate nel percorso verso la sostenibilità devono tenerne conto. È per questo che Bitrock, consulting company 100% Made in Italy appartenente al Gruppo Fortitude, ha messo...

  • AI verso un futuro più ‘umano’ e sostenibile

    Creare dei microprocessori in grado di replicare i sistemi di apprendimento biologico, così da rendere l’intelligenza artificiale più flessibile, efficiente e sostenibile anche dal punto di vista ambientale. È questa la sfida lanciata da un gruppo internazionale...

  • Acqua ed energia al sicuro

    Un’azienda svedese di servizi pubblici per l’energia e l’acqua ha deciso di migliorare sia la sicurezza sia l’affidabilità attraverso l’integrazione IT/OT e per farlo ha scelto Fortinet Falu Energi & Vatten (Energia & Acqua) è un’azienda municipalizzata...

  • Il rifiuto come risorsa

    Un progetto renderà l’azienda molisana RES la più innovativa d’Italia per recupero rifiuti e produzione di energia Siamo in Molise, nella provincia di Isernia, forse ancora la meno popolosa d’Italia, in un territorio in cui sono predominanti...

  • Migliorare la distribuzione di energia

    Grazie all’applicazione del sistema di automazione Proficy di GE Digital, il distributore di energia Getec Park.Swiss è stato in grado di modernizzare e migliorare la gestione dei suoi parchi serbatoi Getec Park.Swiss gestisce una vasta rete di...

  • Sistema di accumulo di energia trasportabile e pronto all’uso da Socomec

    Socomec presenta il nuovo Sunsys HES L Skid, un sistema modulare compatto che si integra perfettamente con l’esistente sistema di accumulo di energia Sunsys HES L. Il nuovo design è in grado di migliorare il rendimento complessivo,...

  • Il mercato premia la transizione digitale ed energetica

    Nel quadro di un’industria manifatturiera che si prevede in rialzo nei prossimi anni, il mercato dell’automazione industriale continua a crescere. Sono gli avanzamenti tecnologici a guidare la corsa: Intelligenza Artificiale, Robotica, Tecnologie IoT. In cima al ranking...

  • Autodemolitori Assofermet riciclo
    Autodemolizione, un mercato che vale 1,4 miliardi in cerca della via alla sostenibilità

    In un contesto di grande innovazione e risultati positivi per gli autodemolitori, Assofermet appoggia convintamente la posizione delle confederazioni europee EuRic, Acea e Clepa di non introdurre alcuni dei nuovi obblighi di demolizione recentemente proposti dalla Commissione...

Scopri le novità scelte per te x