Verso un mondo più sostenibile con la gestione “green” dei dati

Pubblicato il 11 gennaio 2024

La grande quantità di dati che attualmente viene generata ogni giorno all’interno delle aziende produce elevate emissioni di CO2 attraverso i processi di archiviazione, elaborazione e analisi e rappresenta quindi un enorme peso per l’ambiente. Questo problema riguarda anche le stesse misure di sostenibilità adottate nell’ambito delle iniziative di green engineering. Ad esempio, le nuove tecnologie che aiutano le aziende a considerare le “Tre P” (Persone, Profitto, Pianeta) e le “Tre R” (Ridurre, Riutilizzare, Riciclare) producono anche una grande quantità di dati e questi dati, a loro volta, devono essere immagazzinati ed elaborati in data center o su server locali o di proprietà dell’azienda, comportando quindi un consumo di energia.

“Indirizzando consapevolmente il flusso di dati e implementando misure per una strategia di green engineering più efficiente e sostenibile, le aziende possono non solo raggiungere i loro obiettivi ESG, ma anche contribuire a ridurre la loro impronta di carbonio e gli obiettivi climatici”, spiega Thomas Kruse, Product Manager Network Technology, Smart Home and Security di reichelt elektronik. “Il futuro tecnologico non deve essere solo intelligente, ma anche rispettoso dell’ambiente”.

Per avere un impatto positivo sulla riduzione dell’impronta di carbonio che sia duraturo nel tempo, un’applicazione più efficiente e sostenibile delle misure di green IT deve essere integrata nella strategia aziendale fin dalle fondamenta. L’uso dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico consente di sviluppare soluzioni software che, da un lato, automatizzano i processi e, dall’altro, li rendono il più possibile snelli; i processi superflui devono quindi essere evitati. Le aziende dovrebbero inoltre creare un catalogo di requisiti standard chiaramente definito per i partner commerciali e i fornitori, in base al quale valutarli e selezionarli.

Per ridurre al minimo il consumo energetico è consigliabile che le aziende utilizzino tecnologie di raffreddamento intelligenti, come il “free cooling” o il contenimento del corridoio freddo nell’ambiente dei server. L’adozione di una strategia più sostenibile comprende anche il passaggio a fonti di energia rinnovabili all’interno del mix energetico e l’acquisto di un apparato hardware moderno che sia efficiente dal punto di vista del consumo di energia. Fattore particolarmente importante, ma meno ovvio, è rappresentato dalla gestione sostenibile per evitare sprechi di energia e risorse. Ciò include strategie come il consolidamento dei dati, la virtualizzazione dei server e l’identificazione dei dark data and data waste.

Nonostante il loro impatto negativo sulla qualità, sulla conformità e sulle risorse di archiviazione, i dark data e i data waste sono spesso trascurati. I dark data sono dati raccolti, archiviati e gestiti dalle aziende, ma non utilizzati o analizzati attivamente. Questi rimangono nell'”ombra”, poiché le organizzazioni spesso non sanno cosa contengono esattamente o quale valore possano avere. I dark data possono presentarsi in varie forme, tra cui dati non strutturati contenuti in e-mail, file o sistemi obsoleti. Per identificare i dark data è fondamentale utilizzare tecniche di data mapping e data discovery. La mappatura dei dati fornisce una chiara panoramica dei flussi di dati all’interno dell’organizzazione, mentre la data discovery identifica le fonti di dati nascoste o inutilizzate. Analizzando in modo completo l’ecosistema dei dati, le aziende possono individuare e valutare i potenziali dark data.

Attraverso una gestione proattiva, le aziende possono ridurre al minimo i dark data fin dall’inizio. Ciò comprende linee guida chiare per la valutazione, la classificazione e l’eliminazione dei dati, per garantire che vengano conservati solo quelli rilevanti e di valore. Strumenti avanzati identificano, analizzano e categorizzano automaticamente i dati, consentendo alle aziende di ottenere rapidamente una panoramica del loro sistema di dati e di scoprire potenziali fonti di dark data. Per ridurre i data waste, le aziende dovrebbero rivedere regolarmente il loro inventario di dati e cancellare quelli non necessari o obsoleti.

L’archiviazione dei dati per scopi specifici in base alle esigenze aziendali e ai requisiti di conformità aiuta a ridurre al minimo la quantità di informazioni irrilevanti. La conformità alle normative sulla protezione dei dati, come il GDPR, è fondamentale, in quanto garantisce che vengano archiviati meno dati e che le pratiche di gestione degli stessi siano conformi ai requisiti di legge. Gli strumenti di monitoraggio e analisi possono identificare la non conformità e ridurre al minimo i rischi legali.

Per raggiungere questi obiettivi, è importante sensibilizzare il management, i dipendenti, i partner e i fornitori di servizi dell’azienda sull’importanza dell’uso sostenibile delle tecnologie informatiche. Questo rafforza anche la volontà di implementare strategie sostenibili ed efficienti. Questo obiettivo può essere raggiunto attraverso misure quali la comunicazione interna, la formazione, l’introduzione di iniziative di gratificazione, l’organizzazione di eventi congiunti o l’attivazione di partnership con altre aziende, al fine di creare una cultura aziendale che tratti il tema dei dati in modo responsabile. Non sono infatti solamente le moderne tecnologie a ridurre gli impatti ambientali negativi, bensì anche l’impegno stesso delle persone che lavorano all’interno delle aziende.



Contenuti correlati

  • Innovazione, collaborazione e sostenibilità

    Festo guida la trasformazione verso un futuro sostenibile, offrendo soluzioni all’avanguardia per l’automazione industriale Il mercato attuale presenta sfide significative, come le rapide evoluzioni tecnologiche e gli scenari normativi in continua evoluzione. Le aziende devono dimostrare grande...

  • Stefano Cappello Limenet startup
    Le start-up che accelerano il Net Zero con lo stoccaggio della CO2 nel mare

    L’Oceano è il più grande serbatoio di carbonio del pianeta, un sistema naturale che assorbe l’anidride carbonica in eccesso dall’atmosfera e la immagazzina. Circa il 25-30% di CO2 immessa in atmosfera nel corso in tutta l’era industriale...

  • Direttiva CSRD, i nuovi obblighi per essere sostenibili

    La Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD) è stata varata dalla Commissione Europea allo scopo di promuovere pratiche commerciali improntate alla sostenibilità sia negli scambi che avvengono tra le aziende dell’Unione che in quelli riguardanti le importazioni extra...

  • Fanuc CDP Climate A List
    Robot amici dell’ambiente: Fanuc è nella Climate A List di CDP

    Fanuc è stata riconosciuta come eccellenza nella sostenibilità aziendale e lotta al cambiamento climatico dall’organizzazione internazionale no-profit CDP, assicurandosi per la prima volta il posto nella sua esclusiva “A List” annuale. CDP (Carbon Disclosure Project) monitora regolarmente...

  • Gestione efficiente e sostenibile dell’acqua con Control Techniques

    L’approvvigionamento idrico in aree remote dove non esistono fonti di energia elettrica o dove la fornitura energetica non è affidabile diventa complesso da gestire e necessita di una soluzione sicura ed efficiente. È qui che entra in...

  • italpreziosi b corp
    Sostenibilità d’oro per Italpreziosi che ottiene la certificazione B Corp

    Italpreziosi ha reso noto, in occasione dei festeggiamenti per il traguardo del 40° anniversario, di aver ottenuto la certificazione B Corp. Italpreziosi, già società Benefit, entra così a far parte di un movimento globale di aziende che guidano...

  • Giornata Mondiale dell’Acqua

    Ogni 22 marzo, il mondo celebra la Giornata Mondiale dell’ Acqua, istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite per mettere in evidenza l’importanza vitale di questa risorsa. Quest’anno, TÜV Italia vuole riflettere sull’urgente necessità di preservare le risorse...

  • Da Panasonic e Tado pompe di calore smart per la transizione energetica

    La partnership tra tado° e Heating & Ventilation A/C Company di Panasonic Corporation offre un mix di tecnologie e prodotti all’avanguardia per il settore delle pompe di calore, che prevedono un controllo del riscaldamento intelligente. Questa collaborazione...

  • Riciclo e tracciabilità della plastica: il caso Relicyc alla Settimana della Sostenibilità

    Relicyc è tra i protagonisti della Settimana della Sostenibilità 2024, l’evento organizzato da Confindustria Veneto Est dal 19 al 22 marzo per diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile tra le imprese del territorio. Primaria realtà nel settore...

  • Victor Calderon, Mediterranean Countries Sales Manager di Riverbed Technology
    Riverbed, una digital experience sostenibile assicura vantaggi e supporta la crescita

    Di Victor Calderon, Mediterranean Countries Sales Manager di Riverbed Technology Oggi oltre l’80% dei responsabili, dai cloud provider, ai dirigenti, ai progettisti di software, ai team IT fino ai membri dei consigli di amministrazione, ha come priorità...

Scopri le novità scelte per te x