Taglio del nastro: Silfab Ontario parte con la produzione di moduli

Silfab ha inaugurato lo stabilimento canadese di Mississauga, dove la produzione di moduli fotovoltaici ad alta efficienza è incentivata dal governo della provincia e darà lavoro a 200 persone

Pubblicato il 21 aprile 2011

È stata annunciata solo a giugno ed è già realtà. Silfab Ontario, società controllata al 100% dalla padovana Silfab, ha di recente celebrato la cerimonia di inaugurazione del nuovo stabilimento a Mississauga Ontario, per la produzione di moduli fotovoltaici ad alta efficienza secondo i requisiti richiesti dai programmi locali di incentivazione.


Con l’avvio della produzione il piano industriale è quindi confermato nella realtà dei fatti e proseguirà a pieno ritmo sino a raggiungere una capacità produttiva di 90 MW a metà anno per arrivare poi a 180 MW nel 2012. All’evento di inaugurazione è stato inoltre ufficialmente annunciato da parte della provincia dell’Ontario un finanziamento da 2,2 milioni di euro a favore dell’azienda.

All’insegna di “Just born and already 30”, a Mississauga si è festeggiato non solo la partenza a tempi di record dell’attività produttiva, ma anche i 30 anni di attività nel settore fotovoltaico di Franco Traverso, presidente e amministratore delegato di Silfab Ontario e di Silfa, nonché pioniere del fotovoltaico in Italia dal 1981.

I moduli fotovoltaici Silfab in silicio mono e poli-cristallino nascono sotto i migliori auspici, con un’eredità di eccellenza che costituisce una preziosa garanzia di qualità, affidabilità e durata. 


All’inaugurazione hanno partecipato oltre 250 ospiti dall’Italia e dal Canada, tra cui alcuni rappresentanti dei principali enti amministrativi locali e provinciali: Sandra Pupatello, ministro dello Sviluppo Economico e del Commercio, Amrit Mangat, membro del Parlamento Provinciale di Mississauga-Branmpthon South, il sindaco di Mississuga Hazel McCallion, nonché il console italiano Gianni Bardini. 


In particolare il Ministro Sandra Pupatello ha annunciato ufficialmente che il Governo provinciale, a seguito di un rigoroso ed approfondito esame, ha accordato a Silfab Ontario un finanziamento da 2,2 milioni di euro per il sostegno della prima tranche da 60 MW di capacità produttiva, corrispondente a un investimento complessivo per l’azienda di circa 10 milioni di euro.

Con una produzione di 370.000 moduli/anno già a partire da questa estate, la linea produttiva è ottimizzata per una resa di utilizzo delle celle superiore al 99% ed è già predisposta per l’ampliamento a 180 MW. A regime occuperà circa 200 persone e distribuirà i propri moduli “made in Ontario” in tutto il Nord America.

Silfab: www.silfab.eu 



Contenuti correlati

  • Alimentare il mondo digitale

    Socomec, azienda specializzata in soluzioni di alimentazione integrate, offre una nuova serie di innovazioni tecnologiche concepite per garantire la disponibilità dell’alimentazione e le prestazioni energetiche.12 Le infrastrutture critiche odierne devono soddisfare i requisiti di implementazione rapida e...

  • Walk the green talk, SEW organizza un tour sotto il segno dell’efficienza

    Nei moderni impianti industriali è fondamentale preservare l’ambiente pur perseguendo obiettivi di riduzione dei costi di produzione ed energetici, senza compromettere la produttività, e mantenendo un vantaggio competitivo sul mercato internazionale. La razionalizzazione e la gestione intelligente...

  • Edifici intelligenti e sostenibili: il caso Green Pea a Torino

    Non c’è da stupirsi, dunque, se l’edificio ha vinto l’Innova Retail Award 2021, premio dedicato ai progetti innovativi del settore. Da subito, il Green Pea è diventato un punto di riferimento per la sua vocazione a basso impatto...

  • Efficienza, monitoraggio e controllo remoto

    Come è possibile garantire controllo, sicurezza, aggiornamento e riconfigurazione dei dispositivi periferici? Leggi l’articolo

  • Dai rifiuti della Lombardia subito biometano per alimentare 200 mila auto per un anno

    70 milioni di metri cubi di biometano, capaci di alimentare 200 mila auto per 11 mila km all’anno ciascuna, reperibili letteralmente a km 0, grazie ai soli rifiuti umidi (Fordu) e ai fanghi provenienti dalla depurazione delle...

  • Una caldaia funzionante al 100% idrogeno

    Baxi e la sostenibilità ambientale sono cresciute insieme. Durante il suo percorso evolutivo, Baxi ha basato le proprie attività di progettazione e produzione di caldaie e sistemi per il riscaldamento ad alta tecnologia su un principio fondamentale:...

  • Incentivi per investimenti sostenibili. Dal 18 maggio le domande per le Pmi

    A partire dal 18 maggio le micro, piccole e medie imprese italiane potranno richiedere incentivi per realizzare investimenti innovativi legati a tecnologie 4.0, economia circolare e risparmio energetico, al fine di favorire la trasformazione digitale e sostenibile...

  • Phoenix Contact inaugura la nuova sede di produzione E-Mobility in Polonia

    Il 7 ottobre 2021, alla presenza del sindaco, Konrad Fijołek, è stato inaugurato ufficialmente il nuovo stabilimento produttivo di Phoenix Contact E-Mobility nel Parco Scientifico e Tecnologico di Rzeszów-Dworzysko. “L’ampliamento della nostra produzione con una nuova sede...

  • Fly Solartech moduli fotovoltaici serie X
    Moduli fotovoltaici Fly Solartech per condizioni di utilizzo estreme

    “G-Wire” e “7 layers” sono le tecnologie innovative brevettate da Fly Solartech e applicate ai moduli fotovoltaici della serie FX, ingegnerizzati dopo l’esperienza maturata partecipando alla progettazione dell’impianto fotovoltaico di Charal, yacht a vela monoscafo che ha...

  • Produzione automatizzata di batterie di nuova generazione grazie a Comau

    Comau ha progettato e sviluppato una linea per la produzione su larga scala di batterie agli ioni di litio di nuova generazione per Leclanché, fornitore di riferimento mondiale di soluzioni d’eccellenza per l’accumulo di energia destinate ai settori...

Scopri le novità scelte per te x