Stabilito il record del treno passeggeri più lungo del mondo, firmato ABB

ABB vanta una comprovata esperienza nella fornitura di tecnologie innovative ed efficienti dal punto di vista energetico al settore ferroviario, producendo e fornendo componenti e sottosistemi a tutte le maggiori infrastrutture ferroviarie

Pubblicato il 9 novembre 2022

Il 29 ottobre 2022, la Ferrovia Retica (RhB) in Svizzera ha stabilito il nuovo record del treno passeggeri più lungo del mondo, con il supporto del suo partner tecnologico di lunga data ABB. Questo risultato è certamente una testimonianza del progresso del trasporto ferroviario elettrico.

Il treno passeggeri da record, con 100 vagoni, 4.550 posti a sedere e un peso totale di 2.990 tonnellate, ha percorso una distanza di 24 km attraverso le Alpi svizzere, con un dislivello di 790 m, in 45 minuti. Il nuovissimo convertitore di trazione di ABB ha fornito 1,6 MW di potenza a ciascuna delle 25 unità che alimentavano il treno. Durante il tentativo di record mondiale, alla stazione finale è stato presentato un modellino ferroviario lungo 80 metri.

Da oltre 100 anni la RhB si affida alla tecnologia ABB per l’elettrificazione delle sue linee ferroviarie e del materiale rotabile. Sui suoi 385 km di linee ferroviarie completamente elettrificate vengono trasportati ogni anno circa 12 milioni di passeggeri e 620.000 tonnellate di merci. Poiché ABB innova continuamente la sua tecnologia e migliora le prestazioni delle soluzioni, migliorano anche le prestazioni di clienti come la RhB. I treni Stadler “Capricorn”, equipaggiati con i più recenti convertitori di trazione Bordline di ABB, sono così efficienti dal punto di vista energetico che la RhB risparmia circa 900 MWh all’anno, sufficienti per alimentare 200 abitazioni. Inoltre, RhB include trasformatori a secco e soluzioni di ricarica delle batterie di ABB come parti integranti del proprio materiale rotabile.

La rete ferroviaria svizzera è lunga circa 5.500 km ed è elettrificata al 100% (*). Essendo l’unico Paese europeo con tutte le linee ferroviarie elettrificate, la Svizzera è all’avanguardia nei servizi ferroviari, efficienti dal punto di vista energetico e rispettosi dell’ambiente, e ABB è leader nella fornitura di tecnologie e soluzioni. La quota media di sistemi ferroviari elettrificati in tutti i Paesi europei si è attestata al 56% su una lunghezza complessiva di 200.161 chilometri nel 2019. La rete ferroviaria della Deutsche Bahn AG in Germania nel 2021 era lunga 33.401 chilometri e meno del 60% era elettrificato.

“Eliminare la trazione solo diesel dalle nostre ferrovie e accelerare il ritmo dell’elettrificazione ferroviaria è fondamentale per creare una rete di trasporto sostenibile adatta a un futuro a zero emissioni”, afferma Antonio Colla, Global railway Sales and Marketing Manager di ABB. “In genere, un treno elettrico emette tra il 20% e il 35% di CO₂ in meno per passeggero per chilometro rispetto a un treno diesel – una cifra destinata ad aumentare con la continua decarbonizzazione del settore della produzione di energia”.

Colla spiega che l’elettrificazione delle ferrovie offre un’opportunità unica di essere all’avanguardia nell’integrazione delle fonti rinnovabili, nell’autogenerazione e nell’ottimizzazione dell’energia per stabilire lo standard del trasporto ferroviario sostenibile. Vale anche la pena di notare che l’elettrificazione del trasporto urbano avviene principalmente in corrente continua (DC), con un numero crescente di operatori ferroviari e del trasporto urbano in Europa e nel mondo che già utilizzano sistemi di trazione in DC.

Il treno passeggeri record della Ferrovia Retica (RhB) in Svizzera supportato dal partner tecnologico ABB

Poiché ogni viaggio in treno comporta un’enorme quantità di frenate e accelerazioni, l’energia di frenata può essere recuperata e riutilizzata. Quando un treno elettrico convenzionale decelera, i motori agiscono come generatori e producono elettricità. Nella maggior parte dei casi, solo una parte di questa energia viene utilizzata per i sistemi di bordo e trasmessa ai treni che viaggiano sullo stesso binario.

I sistemi di accumulo di energia a terra di ABB consentono agli operatori di immagazzinare questa energia di frenata e di restituirla alla linea per sostenere l’accelerazione di altri treni che transitano sullo stesso tratto di linea. La capacità di sfruttare l’energia rigenerativa utilizzata in questo ciclo migliaia di volte al giorno offre la più grande opportunità di migliorare l’efficienza energetica dei sistemi di trazione e di ridurre la domanda della rete. Secondo Colla, può ridurre il consumo energetico complessivo fino al 30%. Un’altra opportunità di utilizzo dell’energia di frenata recuperata consiste nella possibilità di restituirla alla rete.

ABB sta apportando innovazioni ferroviarie sostenibili ai principali progetti di infrastrutture ferroviarie in tutto il mondo. Le tecnologie di trazione ABB alimenteranno i nuovi treni della rete ferroviaria europea, in paesi come Regno Unito, Spagna, Portogallo, Germania, Austria e Svizzera. Le soluzioni ABB per l’accumulo di energia per le linee ferroviarie a 750 Volt sono utilizzate negli Stati Uniti e in Europa. ABB ha anche sviluppato una soluzione adatta a 1.500 Volt per le linee ferroviarie che operano negli stati meridionali dell’Australia.

(*) Statista, fornitore leader di dati sul mercato e sui consumatori



Contenuti correlati

  • sostenibilità industria
    Come fare per diventare un’industria sostenibile?

    Si parla molto del tema della sostenibilità ambientale, oramai questo termine è utilizzato quasi come un intercalare quando si parla di economia ed industria. Purtroppo, questa parola non può rappresentare un desiderio da soddisfare per seguire la...

  • ABB investe nella startup climate tech Tallarna

    ABB ha avviato una partnership strategica con Tallarna Ltd, una start-up britannica che opera nel settore delle tecnologie per il clima, per accrescere il proprio portafoglio di tecnologie per la gestione energetica. Utilizzando l’analisi dei dati basata...

  • Etichetta green per dare nuova vita ai rifiuti

    Epson aderisce al progetto Fur of Love che è insieme una label e una campagna per salvare i capi pre-loved da discariche e inceneritori. Partner tecnologico dell’iniziativa, Epson attesta l’essenza vintage della pelliccia sulla base di un’autocertificazione...

  • ABB ricarica Formula E
    ABB è fornitore ufficiale delle stazioni di ricarica della Formula E

    ABB ha introdotto una nuova tecnologia di ricarica che utilizzerà per la Stagione 9 del Campionato Mondiale ABB FIA Formula E, Stagione dalla quale ABB assumerà il nuovo ruolo di fornitore ufficiale delle stazioni di ricarica. In...

  • Certificazione ‘Made in Italy’ per ridurre del 73% i casi di danno ambientale

    Nelle aziende del Vecchio Continente manca una vera cultura della prevenzione e del ripristino di un danno fatto all’ecosistema: solo l’1,7%, infatti, ha attivato una polizza sul rischio ambientale. Per guidare il cambiamento a favore di una...

  • Crisi energetica: il sentiment e le “buone azioni” degli italiani

    Con l’inverno ormai alle porte, i timori legati ai blackout elettrici ed energetici sono sempre più accentuati. Un recente studio di reichelt elektronik, commissionato alla società di ricerca OnePoll, ha evidenziato le preoccupazioni di un campione di...

  • ABB Lituania treni carbon neutral
    ABB supporta l’elettrificazione dei treni carbon neutral in Lituania

    ABB continua il suo impegno nell’innovazione ferroviaria sostenibile siglando un contratto per la fornitura di quadri e apparecchiature a 25 kV per l’elettrificazione di una linea ferroviaria a emissioni zero per le ferrovie lituane. I treni elettrici...

  • Natale 2022: quest’anno sotto l’albero si ‘spacchetta’ la sostenibilità

    I consumatori sono sempre più attenti alla sostenibilità dei prodotti e delle aziende che li producono e commercializzano. Secondo uno studio di Accenture, in Italia, il 71% dei consumatori preferisce acquistare beni e servizi provenienti da aziende con...

  • Sato etichette linerless solubili
    Packaging e riciclo: le etichette Sato sono solubili in acqua

    Sato, multinazionale giapponese che fornisce soluzioni per l’identificazione automatica e per la tracciabilità dei prodotti, ha avviato un’analisi interna con l’obiettivo di identificare soluzioni concrete da proporre ai partner e ai clienti finali interessati a valorizzare gli...

  • SmartMe Arancino
    SmartMe abilita la trasformazione digitale del settore vitivinicolo

    Viticoltura 4.0 ovvero l’applicazione dell’Internet of Things e dell’Intelligenza Artificiale a tutta la filiera vitivinicola, dalla vigna all’etichettatura della bottiglia. È la proposta di SmartMe, la digital innovation company siciliana che al Simei di Milano ha proposto...

Scopri le novità scelte per te x