Produzione energetica ottimizzata per Millefrutti

Pubblicato il 2 luglio 2020

Nuova energia per Millefrutti S.r.l., una realtà agricola italiana sita in provincia di Verona, che, con 250 ettari di coltivazioni e oltre 10.000 mq di strutture coperte, vanta l’unicità della filiera completa per la produzione delle cipolle borettane e più di 10.000 tonnellate l’anno di verdure coltivate e trasformate.

Spiega Michele Bolari, Amministratore di Energy Point Garda, azienda bresciana, specializzata nella progettazione, installazione e fornitura di impianti che utilizzano energie a fonte rinnovabile, che ha curato il revamping di Millefrutti, nonché SMA Solar Partner: “L’impianto fotovoltaico di Millefrutti, installato nel 2011, non dava più i risultati attesi in termini di efficienza e produzione di energia. Il revamping dell’impianto si è, quindi, reso necessario a causa delle perdite che la proprietà si è resa conto non poter più trascurare. Abbiamo sostituito gli inverter precedenti con 3 Sunny Tripower Core1, che hanno dato nuova energia all’impianto. Abbiamo registrato, infatti, un incremento pressoché immediato del 10% di produzione, ma riscontriamo anche numerosi vantaggi in termini di flessibilità e monitoraggio”.

Il revamping risponde perfettamente alle esigenze di flessibilità dell’impianto, che è passato da inverter di tipo centralizzato, che non consentivano la gestione del sistema fotovoltaico in sezioni autonome, a inverter con 6 ingressi indipendenti a macchina, necessari per una suddivisione dell’impianto. Questo miglioramento consente di gestire l’ombreggiamento a seconda delle aree più o meno esposte all’ombra, evitando, così, che le diverse sezioni si influenzino nell’efficienza e garantendo sempre una produzione di energia ottimale – anche in caso di ombreggiamento.

Il design unico dell’inverter di SMA, inoltre, permette di non avere vincoli di installazione e di essere posizionato su qualsiasi tetto. Questo ha consentito alla società agricola di essere conforme alla normativa vigente in termini di sicurezza.

Con una messa in servizio estremamente rapida – solo 3 giorni – le attività non hanno interferito con le lavorazioni agricole dell’azienda, che non ha subito costosi fermo macchina o rallentamenti sulle attività e sui tempi di consegna.

L’energia prodotta, infatti, viene istantaneamente consumata per le lavorazioni della società e soddisfa il 95% del fabbisogno energetico.

Spiega Bolari: “Spesso si sottovaluta l’importanza del monitoraggio. In questo caso l’assenza di una supervisione dell’impianto e di report dettagliati ha pesantemente influito sulle perdite di efficienza. Per questo, abbiamo scelto SMA Sunny Portal, l’unico sistema in grado di fornire informazioni dettagliate con il confronto tra sezioni e tra inverter, lo storico dati e una reportistica dettagliata di tutti i parametri. In questo modo possiamo accedere sempre e dovunque ai dati più importanti, analizzare i valori di misurazione, oltre che di visualizzare e confrontare in modo chiaro i rendimenti, individuando tempestivamente e risolvendo, così, anche le più piccole anomalie”.



Contenuti correlati

  • Rittal a Key Energy 2022

    A Key Energy 2022, fiera di riferimento su energie rinnovabili, sistemi di accumulo, efficienza energetica, mobilità sostenibile e smart grid, che si terrà a Rimini dall’8 all’11 novembre 2022, Rittal presenterà le proprie soluzioni per l’uso sostenibile dell’energia, come...

  • Ammagamma consumi IA energia
    6 soluzioni per ridurre l’impatto dei consumi sulla produzione

    Più che raddoppiato. Secondo i dati dell’Authority per l’Energia, negli ultimi 6 anni il prezzo dell’energia al consumo ha subito rincari continui, fino ad arrivare, al principio del 2022, al doppio rispetto al 2016. Un mese prima...

  • Edifici intelligenti e sostenibili: il caso Green Pea a Torino

    Non c’è da stupirsi, dunque, se l’edificio ha vinto l’Innova Retail Award 2021, premio dedicato ai progetti innovativi del settore. Da subito, il Green Pea è diventato un punto di riferimento per la sua vocazione a basso impatto...

  • Alusteel Coating
    Il fotovoltaico sul tetto taglia i consumi di energia di Alusteel Coating del 25%

    Generare energia pulita per alimentare la produzione di acciaio e alluminio pre-verniciato, ma anche per salvaguardare l’ambiente. Con questo obiettivo l’imprenditore bergamasco Matteo Trombetta Cappellani ha deciso di installare un impianto solare fotovoltaico sull’intera copertura di Alusteel...

  • minsait sottostazioni red hat intel
    Minsait, Red Hat e Intel virtualizzano la gestione delle sottostazioni elettriche

    Minsait, una società di Indra, ha collaborato con Red Hat e Intel per portare sul mercato una soluzione aperta e scalabile con funzionalità di sicurezza avanzate per la virtualizzazione delle sottostazioni elettriche, che può essere utilizzata sia...

  • Teatek Granisso
    Sostegno e semplificazione per le rinnovabili: l’auspicio Teatek verso il nuovo Governo

    “La crescita delle energie rinnovabili è una bella notizia, e merita alcune riflessioni. Come riporta l’osservatorio di Anie (l’associazione delle imprese della produzione elettrica a zero emissioni) su dati Terna, il 168% di produzione Green in più nel...

  • LEM presenta TEMA4G per la misurazione dell’energia a bordo treno

    LEM, rinomata per essere leader di mercato nella tecnologia del rilevamento della corrente, presenta ora il TEMA4G, la sua prima soluzione plug&play per la misurazione dell’energia a bordo treno. La gestione dell’energia nelle applicazioni ferroviarie comporta la...

  • EnergRed caro energia
    Caro energia? La soluzione esiste, ed è il solare in autoconsumo

    Nel comparto dell’energia sta accadendo ciò che fino ad oggi non si era mai verificato. La situazione sembra irreversibile e così molti operatori del mercato dell’energia stanno cominciando ad arrendersi. A lanciare l’allarme questa volta è EnergRed,...

  • PNRR ed efficientamento energetico: una grande occasione

    Come si evince dal bilancio elettrico di Terna, la sanità e l’assistenza sociale pubblica rappresentano il primo “consumatore” di energia del settore pubblico italiano, con il 31% del totale. Un ambito che si può efficientare è quello...

  • Vertiv Keele University
    Vertiv rende più efficiente il data center della Keele University

    Vertiv è stato selezionato dalla Keele University con sede a Staffordshire, nel Regno Unito, per la fornitura di un sistema formato da gruppo di continuità (UPS) ad alta efficienza energetica e batterie di backup. Le nuove soluzioni...

Scopri le novità scelte per te x