Monitoraggio IoT efficiente degli edifici con Paessler

Pubblicato il 16 settembre 2021
paessler building monitor

Paessler, azienda specializzata nel monitoraggio di infrastrutture IT e IoT complesse, rilascerà in autunno una soluzione dedicata ai facility manager e ai proprietari di edifici: la nuova soluzione SaaS (software as a service), Paessler Building Monitor, che garantisce il monitoraggio digitale continuo delle condizioni dell’edificio. Il monitoraggio si basa su dati che il sistema rileva da remoto mediante la tecnologia LPWAN. Nell’edificio vengono installati sensori IoT wireless che forniscono le misurazioni utilizzate per determinarne le condizioni. Ciò elimina la necessità dell’acquisizione analogica dei dati in locale e dei relativi spostamenti. Paessler Building Monitor visualizza le condizioni dell’edificio in un intuitivo cruscotto e converte i dati in informazioni utili all’utente.

Paessler Building Monitor permette di individuare ed eliminare rapidamente situazioni di rischio come fughe di gas, incendi o presenza di muffe, riducendo in modo significativo i costi di manutenzione. Inoltre, il monitoraggio continuo dell’edificio permette di identificare potenziali risparmi e ottimizzazioni grazie alla riduzione dei consumi energetici.  Con Paessler Building Monitor, Paessler ha sviluppato la primissima soluzione di monitoraggio IoT che si aggiunge alla propria linea di prodotti per il monitoraggio.

“Paessler Building Monitor rappresenta una vera pietra miliare, non solo per noi, ma per tutti coloro che sono coinvolti nella gestione di edifici, in particolare di quelli esistenti”, ha dichiarato Helmut Binder, CEO di Paessler. “Il software raccoglie dati in continuo, consentendo di ridurre in modo significativo il consumo di risorse e di conseguenza, sul lungo periodo, i costi operativi”. Paessler Building Monitor semplifica la conformità alle normative, come ad esempio l’EED (EU Energy Efficiency Directive) e, in alcuni casi, consente anche di ridurre i premi assicurativi e conservare o aumentare il valore dell’edificio.

Paessler Building Monitor è una soluzione di monitoraggio remoto semplice da configurare e utilizzare, senza necessità di conoscenze di programmazione. I dispositivi IoT presenti nell’edificio vengono connessi al software di monitoraggio mediante un wizard intuitivo. Sono inoltre disponibili template che permettono di attivare istantaneamente il monitoraggio. Il software dispone di una funzione di allarme che notifica immediatamente al responsabile dell’edificio il superamento delle soglie predefinite per le diverse condizioni. Se necessario, i dati possono essere esportati per una successiva elaborazione.

Grazie a Paessler Building Monitor, i rivenditori possono offrire a chi gestisce edifici una soluzione personalizzata e permettere ai clienti di avviare rapidamente la digitalizzazione dei propri edifici. La soluzione non poteva essere lanciata in un momento migliore, se si pensa che oggi tutti gli edifici contribuiscono, direttamente o indirettamente, a un terzo delle emissioni di CO2 a livello globale. Sulla spinta di normative sempre più rigorose, proprietari e gestori di edifici già esistenti hanno ora la possibilità di introdurre la digitalizzazione per contribuire alla conservazione delle risorse.

“Paessler Building Monitor è il risultato di decenni di esperienza nel monitoraggio e di impegno nel supportare le imprese nel divenire più sostenibili”, ha commentato Steven Feurer, CTO di Paessler. “Siamo ora alla ricerca di potenziali partner che ci aiutino a perseguire gli obiettivi di sostenibilità e a costruire una solida rete per la nostra piattaforma cloud nativa”. I partner non saranno solo fornitori di reti, ma anche integratori di sistemi e rivenditori di hardware.



Contenuti correlati

  • Come rendere la supply chain sostenibile in 4 step

    Eventi meteorologici estremi come inondazioni, uragani e siccità, sono ormai sempre più frequenti. A causa proprio di questi ultimi, le catene di approvvigionamento subiscono gravi interruzioni che comportano tempi di consegna più lunghi, costi più elevati e...

  • CGT_Gelit
    La trigenerazione di CGT abbatte le emissioni di CO2 di Gelit

    I vantaggi della cogenerazione e trigenerazione in ambito industriale rappresentano il tema trattato nel secondo episodio di “Re-Evolution Technologies”, la web serie prodotta da CGT, storica realtà italiana che fa parte del Gruppo Internazionale Tesya, che coinvolge...

  • Ottimizzazione olistica nel settore Oil & Gas

    Grazie all’Intelligenza Artificiale, nel settore Oil & Gas, è possibile realizzare un concetto di ottimizzazione olistica che consente di trasformare l’inventario, l’approvvigionamento, la manutenzione e le altre operazioni. Leggi l’articolo

  • Danfoss idrogeno verde
    Idrogeno verde: produzione ragionata per assicurare la sostenibilità

    Un nuovo report pubblicato da Danfoss Impact rivela che, poiché la produzione di idrogeno è destinata ad assorbire più della metà dell’attuale domanda di energia elettrica entro il 2050, l’efficienza energetica nella sua produzione è fondamentale. È...

  • I sensori Leuze e il paradigma di Industria 5.0 protagonisti a SPS Italia 2024

    Antonio Belletti, amministratore delegato di Leuze Italia, è conscio del fatto che la dodicesima edizione di SPS di Parma (28 – 30 maggio 2024) segna in qualche modo una pietra miliare dell’evoluzione dell’industria dell’automazione e più in...

  • Un occhio all’aria compressa

    L’automazione può migliorare efficienza energetica, produttività e flessibilità in azienda. E il monitoraggio dei sistemi di aria compressa? Una soluzione ifm electronic garantisce anche in questo caso risparmi consistenti a fronte di investimenti contenuti Ifm è una...

  • Efficienza energetica e flessibilità migliorate

    Anche i millesimi di secondo sono preziosi per l’industria della plastica. Lo pensa Netstal, che per garantire sempre una produzione controllata alle sue macchine per stampaggio a iniezione si è affidata a Keba Netstal è un’azienda svizzera...

  • Schneider Electric, l’automazione come driver per la sostenibilità

    Schneider Electric ha mostrato ad Hannover Messe le più rilevanti novità della sua offerta in varie aree tra cui il software industriale, l’Intelligenza Artificiale, i Digital Twin. Tutte queste soluzioni sono state presentate in uno spazio dedicato...

  • Plantvoice agricoltura sensori piante
    Sensori e intelligenza artificiale: la combo vincente per l’agricoltura

    Per produrre un chilo di carne bovina sono necessari circa 15.000 litri di acqua e per la coltivazione di una tonnellata di riso servono circa 1.500 metri cubi di acqua, come ricorda Matteo Beccatelli, chimico, ricercatore, CEO...

  • Ottimizzare l’efficienza energetica con criteri ESG

    In Gigatek è stata scelta la soluzione iFactory EHS di Advantech per costruire un sistema di gestione energetica EMS Con la crescente consapevolezza ambientale e le limitazioni dell’approvvigionamento energetico, l’ottimizzazione della gestione energetica è diventata essenziale. Fondata...

Scopri le novità scelte per te x