Mixcycling fornisce il dato sul carbonio presente all’interno del materiale prodotto

Per una maggiore trasparenza nell’ambito della sostenibilità, l’azienda veneta, produttrice di materiali a basso impatto ambientale, decide di indicare in un report dedicato il carbonio biogenico per garantire ai propri clienti una tracciabilità più dettagliata

Pubblicato il 7 giugno 2021

Recuperare, rimescolare, rigenerare. Questa la missione di Mixcycling, spin-off dell’azienda vicentina di tappi Labrenta, nata a febbraio 2020 da un’intuizione di Gianni e Amerigo Tagliapietra, che, attraverso brevetti specializzati, punta a nobilitare gli scarti di fibre organiche provenienti da lavorazioni industriali per creare materiali ecologici alternativi alla plastica.

Mixcycling nasce da una realtà industriale che esiste da 50 anni, con un forte background nella lavorazione del sughero e nello stampaggio plastico. Proprio dalla necessità di recuperare uno scarto di valore, come il sughero è nato il concept Mixcycling. Attraverso la scienza e la ricerca, l’azienda si propone di guidare la transizione verso un futuro in cui le risorse siano infinitamente rinnovabili.

A ulteriore conferma dell’impegno dedicato ai valori di sostenibilità, sulla base dei requisiti dell’Agenda Europea 2030, la start up ha deciso di stilare un report dedicato al carbonio biogenico presente all’interno del materiale prodotto.

“Ritengo che la tecnologia più evoluta, economica e veloce per contrastare la crisi climatica e ambientale sia il mondo vegetale” il commento di Gianni Tagliapietra co-fondatore di Mixcycling. “Secondo questo principio Mixcycling vuole ridare alla natura il suo ruolo da protagonista”.

Con il termine “biogenico” si indica il carbonio facente parte del naturale Ciclo del Carbonio: le emissioni di origine biogenica, dunque fanno parte dei naturali livelli di CO₂ presenti nell’atmosfera sin dall’epoca preindustriale. Grazie al supporto di Agrolab Srl, Mixcycling ha condotto dei test per determinare le quantità di carbonio di origine biogenica “intrappolate” nella massa vegetale che costituisce la componente organica dei materiali. Questo è una preziosa fonte di dati per valutare ulteriormente il minore impatto dei materiali Mixcycling, che grazie alla componente organica hanno la potenzialità di sequestrare carbonio vegetale, e dunque ridurre la quantità di carbonio di origine fossile contenuta nei tradizionali materiali plastici.

La scelta di una comunicazione sempre più trasparente, si va ad aggiungere al Life Cycle Assessment (LCA), uno dei pilastri di Mixcycling, che consiste nella misurazione oggettiva dell’impatto ambientale dei blend creati, attraverso un’analisi che permette la sua misurazione nelle varie “fasi di vita” di un prodotto.



Contenuti correlati

  • Superbonus 110%: un’opportunità di investimento

    Bonus ristrutturazione, Ecobonus, Sismabonus…, investendo anche solo pochi euro insieme a Ener2Crowd.com, in la prima piattaforma italiana di lending crowdfunding ambientale ed energetico, è facile per tutti fare investimenti finanziari sostenibili. Nonostante le difficoltà scaturite dalla pandemia,...

  • Il riconoscimento Gold Class nel S&P Global Sustainability Award va ad Omron

    S&P Global, il principale fornitore mondiale di rating di credito, benchmark e analisi dei mercati globali dei capitali e dei beni di consumo, valuta circa 7.000 aziende preminenti a livello globale sotto l’aspetto economico, ambientale e sociale....

  • I progetti di sostenibilità di Schneider Electric in Italia

    Schneider Electric ha reso pubblici i tre impegni specifici per l’Italia, che si aggiungono agli 11 impegni di Sostenibilità già definiti a livello globale nella Strategia di Sostenibilità del Gruppo Schneider Electric. L’inserimento di obiettivi locali per...

  • La nuova sfida ecologica è nel recupero del polietilene

    Passa dal polietilene la nuova sfida ecologica. In occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente, istituita 49 anni fa dall’assemblea generale delle Nazioni Unite e celebrata ogni 5 giugno, il consorzio Ecopolietilene ribadisce l’importanza di una corretta gestione dei...

  • Giornata Mondiale dell’Ambiente: i consigli per un’infrastruttura IT (più) sostenibile

    Viviamo in un mondo sempre più digitale e ce ne siamo resi conto, ancora di più, nell’ultimo anno: il contesto di continuo cambiamento legato alla pandemia da Coronavirus ha infatti causato un repentino picco della domanda di...

  • 5 giugno, World Environment Day: investire in robot per un futuro più green

    Da quasi cinquant’anni il 5 giugno è il World Environment Day, giornata dedicata a sensibilizzare i cittadini del mondo sull’importanza del rispetto per l’ambiente. Quest’anno affronta un tema delicatissimo, il ripristino e la salvaguardia del nostro ecosistema,...

  • CIAL ALU Experience alluminio
    Un sito web insegna ai giovanissimi il riciclo dell’alluminio

    Pensato e promosso da Cial – Consorzio Nazionale Imballaggi di Alluminio, con il supporto di La Fabbrica, agenzia attiva da oltre 35 anni nell’ideazione e nello sviluppo di percorsi di comunicazione educativa e formativa, Generazione Alpha-Alu Experience...

  • concorso gestione dati Urban Dataviz Contest
    Gestione dati, innovazione e partecipazione urbana in un concorso

    In che modo information design, data visualization e open data possono diventare strumenti di accesso alle informazioni relative alla vita urbana e favorire processi di partecipazione e innovazione? Questo il tema centrale del concorso nazionale Urban Dataviz...

  • crf siemens agap grugliasco
    La tecnologia Deop di Siemens rende più sostenibile l’automotive

    Nell’ambito del progetto di ricerca “Enepro – Architettura per la gestione energetica dello stabilimento di produzione”, realizzato grazie al co-finanziamento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), inerente al polo di innovazione “Energy and clean technology”, è...

  • cyber-bee libraesva sustain hive api
    Sustain Hive: Cyber-Bee e Libraesva proteggono le api e le email

    Cyber-Bee, società di R1 Group specializzata in servizi e consulenze per la sicurezza informatica, e Libraesva annunciano l’iniziativa Sustain Hive a testimonianza dell’impegno delle due aziende a sposare la sicurezza per eccellenza. Sustain Hive è un progetto che...

Scopri le novità scelte per te x