Minsait, Red Hat e Intel virtualizzano la gestione delle sottostazioni elettriche

Pubblicato il 22 settembre 2022
minsait sottostazioni red hat intel

Minsait, una società di Indra, ha collaborato con Red Hat e Intel per portare sul mercato una soluzione aperta e scalabile con funzionalità di sicurezza avanzate per la virtualizzazione delle sottostazioni elettriche, che può essere utilizzata sia nel segmento delle installazioni primarie che in quello delle sottostazioni secondarie (o sottostazioni di trasformazione). L’obiettivo principale di questa collaborazione è di creare un’architettura di edge computing completa che copra tutti i processi operativi necessari dopo la digitalizzazione di questi asset e che sia compatibile con gli elevati requisiti di sicurezza e tempo reale necessari in questi ambienti operativi.

Onesait Phygital Edge consentirà la virtualizzazione omogenea e interoperabile dei dispositivi e delle applicazioni attualmente presenti nelle sottostazioni, utilizzando hardware generico ed elementi discreti di sensorizzazione e aggiornamento. I principali vantaggi della virtualizzazione degli asset saranno la semplicità di gestione da remoto, una scalabilità locale flessibile, maggiore resilienza ai guasti e la possibilità di implementare nuove applicazioni basate sull’intelligenza artificiale per migliorare le operazioni e supportare i processi decisionali e aziendali.

Onesait Phygital Edge integra, inoltre, funzionalità di cybersecurity di Intel e Red Hat negli ambienti hardware dedicati e nel sistema operativo nelle loro specifiche versioni di Edge Computing. Intel Trusted Platform estende le funzionalità del TPM.2.0 e si integra con i moduli PKI e Key Vault di SIA (azienda leader nella cybersecurity attraverso la quale Minsait fornisce servizi in questo settore) per verificare l’identità degli elementi che partecipano alla rete (Identity of Things) e la crittografia delle informazioni che scambiano.

Avere dispositivi interconnessi significa che le informazioni che gestiscono sono sempre più sensibili ed esposte a incidenti informatici, per cui è di vitale importanza fornire capacità di protezione. L’utilizzo di certificati digitali negli ambienti IT/OT, in questo caso offerti nel cloud SIA, è fondamentale per la loro sicurezza.

Da parte sua, Red Hat fornisce sia Red Hat Enterprise Linux, il sistema operativo at the edge (sistema operativo per infrastrutture non presidiate con un robusto ciclo di vita), sia Red Hat OpenShift con un singolo nodo per l’orchestrazione distribuita.

Grazie all’ecosistema collaborativo creato dalle tre aziende, questa soluzione per il mercato dell’energia consentirà agli operatori dell’alta e bassa tensione di accelerare la digitalizzazione dei processi, di virtualizzare l’hardware e di iniziare a implementare un’infrastruttura adattabile e resiliente in risposta alle sfide di riconfigurazione del business attualmente in corso.

La soluzione è attualmente in fase di implementazione in ambienti dimostrativi estesi all’interno delle infrastrutture di diversi grandi operatori energetici europei. I risultati ottenuti nelle fasi precedenti includono una riduzione del 47% dei costi di manutenzione e del 55% dei tempi di implementazione di nuovi casi d’uso che integreranno lo schema completo di “prosumption” (gestione attiva della domanda, centrale elettrica virtuale, ecc.)



Contenuti correlati

  • Ammagamma consumi IA
    6 soluzioni per ridurre l’impatto dei consumi sulla produzione

    Più che raddoppiato. Secondo i dati dell’Authority per l’Energia, negli ultimi 6 anni il prezzo dell’energia al consumo ha subito rincari continui, fino ad arrivare, al principio del 2022, al doppio rispetto al 2016. Un mese prima...

  • Elbana Servizi Ambientali Zerynth IoT
    L’industria dei rifiuti diventa smart con l’IoT di Zerynth

    Grazie alle soluzioni IoT di Zerynth, Elbana Servizi Ambientali ottimizza i processi, riduce i consumi e minimizza l’impatto ambientale. La crisi climatica e ambientale sta avendo un impatto sempre più negativo su tutto il territorio, rappresentando una minaccia anche...

  • Edifici intelligenti e sostenibili: il caso Green Pea a Torino

    Non c’è da stupirsi, dunque, se l’edificio ha vinto l’Innova Retail Award 2021, premio dedicato ai progetti innovativi del settore. Da subito, il Green Pea è diventato un punto di riferimento per la sua vocazione a basso impatto...

  • Alusteel Coating
    Il fotovoltaico sul tetto taglia i consumi di energia di Alusteel Coating del 25%

    Generare energia pulita per alimentare la produzione di acciaio e alluminio pre-verniciato, ma anche per salvaguardare l’ambiente. Con questo obiettivo l’imprenditore bergamasco Matteo Trombetta Cappellani ha deciso di installare un impianto solare fotovoltaico sull’intera copertura di Alusteel...

  • Siemens al Festival dell’Acqua 2022

    La manifestazione, ideata e promossa da Utilitalia, propone tre giorni di riflessioni e approfondimenti con esponenti della politica, tecnici ed esperti del settore. Il contenimento degli effetti dei cambiamenti climatici, la digitalizzazione, l’impatto del Piano Nazionale di...

  • simulatore di ambiente
    Un simulatore di ambiente studia la relazione tra persone, tecnologie e qualità dell’aria

    Arrivare a pensare ad un contesto in cui poter avere dei feedback costanti su cosa ci accade quando siamo immersi in un determinato ambiente, richiede sicuramente uno sforzo immaginativo. Ma è esattamente qui che si colloca la...

  • LEM presenta TEMA4G per la misurazione dell’energia a bordo treno

    LEM, rinomata per essere leader di mercato nella tecnologia del rilevamento della corrente, presenta ora il TEMA4G, la sua prima soluzione plug&play per la misurazione dell’energia a bordo treno. La gestione dell’energia nelle applicazioni ferroviarie comporta la...

  • EnergRed caro energia
    Caro energia? La soluzione esiste, ed è il solare in autoconsumo

    Nel comparto dell’energia sta accadendo ciò che fino ad oggi non si era mai verificato. La situazione sembra irreversibile e così molti operatori del mercato dell’energia stanno cominciando ad arrendersi. A lanciare l’allarme questa volta è EnergRed,...

  • PNRR ed efficientamento energetico: una grande occasione

    Come si evince dal bilancio elettrico di Terna, la sanità e l’assistenza sociale pubblica rappresentano il primo “consumatore” di energia del settore pubblico italiano, con il 31% del totale. Un ambito che si può efficientare è quello...

  • Gestione avanzata per i servizi idrici

    A Jesi e Castelbellino, Viva Servizi ha deciso di sottoporre il sistema di depuratori a un aggiornamento anche della gestione degli allarmi con lo Scada di GE distribuito e supportato in Italia da ServiTecno Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x