L’energia solare per il riscaldamento e raffreddamento degli edifici

Pubblicato il 11 maggio 2021
solarwall energia solare

I sistemi solari passivi non sono una novità, anche se le realizzazioni effettuate sono limitate e qualche volta più sperimentali che operative. L’ingegnere canadese John Hollick  ha brevettato alcuni decenni fa una interessante e innovativa tecnologia per il riscaldamento passivo degli edifici.

Denominata Solarwallsfrutta l’energia solare per riscaldare e raffrescare ambienti industriali e commerciali. Questo sistema ha contribuito ad eliminare  migliaia di tonnelate di CO2 ogni anno.

Il concetto generatore di Solarwall é un collettore solare realizzato in lamiera metallica, prevalentemente in colori scuri, progettato per riscaldare l’aria esterna. Può essere applicato su pareti esistenti e collegato alla maggior parte dei sistemi di ventilazione già presenti. Il rivestimento viene posato sulle murature perimetrali maggiormente esposte alla radiazione solare, riscaldando l’aria esterna da immettere nel fabbricato, anche in giornate nuvolose.

La superficie della lamiera è cosparsa di minuscoli fori che consentono all’aria di fluire liberamente assorbendo tutto il calore solare irradiato  dalla lamiera di alluminio. L’aria riscaldata risale lungo l’intercapedine fino in prossimità del tetto, dove vengono installati a distanza regolare dei ventilatori, il cui compito è quello di convogliare l’aria esterna nel sistema.

L’impianto è dotato di valvole modulatrici  di tiraggio e di ricircolo, di sensori e regolatori della temperatura dell’aria, non che di condotti che distribuiscono l’aria riscaldata dal sole. L’impianto di distribuzione dell’aria recupera il calore stratificato che si forma a soffitto generando correnti di convezione naturale all’interno dell’edificio (di media la produzione è di 600 Watt/m2 di parete).

Conserval Engineering, la società che detiene il brevetto, ha iniziato sviluppando l’applicazione a parete del sistema, ma nel corso di 30 anni di attività ha sviluppato una serie di evoluzioni del concetto base e delle nuove applicazioni che hanno permesso a Solarwall  di raggiungere prestigiosi obiettivi.

Dalla sua origine in Canada, il sistema ha trovato il suo primo mercato export negli  Stati Uniti, dove la diffusione ha avuto una crescita esponenziale. L’American Society of Mechanical Engineering lo considera al 9 posto nelle migliori invenzioni nel campo dell’energia e fra le migliori 80 invenzioni degli ultimi 200 anni.

Fra gli sviluppi di cui sopra, si evidenzia l’impiego di Solarwall abbinato ai generatori fotovoltaici per ottenere la cogenerazione. Nei pannelli fotovoltaici l’efficienza attuale è dell’ordine del 10- 15%, ciò significa che una consistente parte della radiazione solare viene dispersa sulla superficie del collettore.  Poichè il calore del retro pannello riduce l’output elettrico di 0,4 – 0,5% ogni °C in più di temperatura oltre lo standard di 25°C. considerando che una copertura può raggiungere temperature superiori a 60°C, l’efficienza dei moduli fotovoltaici ne viene fortemente compromessa.

Abbinando in una copertura il sistema Solarwall installato con un profilo geometrico inclinato e sovrapponendo un pannello fotovoltaico si ottiene il recupero dell’energia termica dispersa e la generazione elettrica  dal  fotovoltaico, oltre ad un miglioramento importante delle performances. Ipotizzando  che un impianto fotovoltaico in copertura in condizioni standard abbia una resa di 100 W/m2, con l’ibrido si raggiungono valori dell’ordine di 300 – 400 W/m2.

Un sistema semplice ma di grande resa con un’accelerazione del ROI e un accorciamento del Payback.

Si segnala inoltre l’applicazione in copertura. Conserval Engineering ha chiamato questo sistema “Night and Day”. Il principio è quello del tetto ventilato, ma con Solarwall i risultati sono sorprendenti. Il sistema lavora giorno e notte; in estate di giorno recupera il calore solare e simultaneamente ombreggia e ventila il tetto. Il calore può essere dissipato o usato per scaldare l’acqua o per processi industriali. Di notte gli stessi pannelli raffreddano l’aria di 5°C collegandosi con un HVAC. In inverno il calore proveniente dalla radiazione solare circola nel HVAC stesso.

Implementando tecnologia per guadagnare punti nella Certificazione LEED si usa l’energia solare per ridurre l’impronta carbone. L’energia termica passiva contribuisce a ottenere punti nelle categorie: energia  & atmosfera, qualità ambientale interna e materiali e risorse.

NZEB è l’acronimo di Net Zero Energy Building, significa progettare un edificio che genera più energia di quanto ne consuma  in un anno, ed è per questo motivo che Solarwall é stato progressivamente inserito nei progetti NZEB.



Contenuti correlati

  • Un futuro a ‘zero emissioni’ entro il 2040: è possibile grazie a tecnologie avanzate

    Parker Hannifin Corporation ha pubblicato il Report sulla sostenibilità 2020 e ha annunciato di volersi impegnare a mettere in atto le azioni necessarie al raggiungimento dell’obiettivo zero emissioni di CO2 entro il 2040. Parker ha anche fissato...

  • Clima: è allarme rosso. Qualche idea contro il climate change

    Un disastro senza precedenti. È così che è stato definito il gigantesco rogo che ha devastato il Montiferru, nell’Oristanese, in Sardegna, riducendo in cenere oltre 20 mila ettari di territorio. “Quasi 2 mila gli sfollati e ancora...

  • Spac EasySol Mobile: un’applicazione per il fotovoltaico di SDProget

    Attraverso l’app Spac EasySol Mobile di SDProget il CAD professionale Spac EasySol è disponibile anche su iPhone e iPad. Grazie a questa app, il progettista potrà effettuare il preventivo di producibilità e la progettazione preliminare dell’impianto fotovoltaico,...

  • Lotta al cambiamento climatico: Italy goes green

    Per trovare soluzioni efficaci bisogna innanzitutto porre le giuste domande, a maggior ragione se si parla di cambiamento climatico. Officine Italia, Vodafone Italia e Politecnico di Milano, con la collaborazione di AsviS e Anci e il supporto...

  • All4Climate – Italy 2021

    All4Climate – Italy 2021 raccoglie tutti gli eventi dedicati alla lotta contro i cambiamenti climatici che si svolgeranno in Italia quest’anno. L’obiettivo è fare del 2021 un anno fondamentale per l’ambizione climatica. Lanciato dal Ministero della Transizione...

  • assorimap riciclo meccanico
    Assorimap, plastica più sostenibile col riciclo meccanico

    Per sostenere lo sviluppo dell’economia circolare occorre puntare con forza sul riciclo meccanico della plastica. Non si possono condividere agevolazioni normative pro-riciclo chimico, che costituisce un’attività per il recupero dei rifiuti certamente non performante per l’ambiente. Si...

  • Johnson & Johnson Health for Humanity Goals
    Energia elettrica 100% da fonti rinnovabili per Johnson & Johnson

    Johnson & Johnson ha sottoscritto tre diversi Virtual Power Purchase Agreement in Europa, accelerando significativamente i progressi verso l’ambizioso obiettivo di soddisfare il 100% del suo fabbisogno di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2025. I...

  • Engie Italia partner di ITT nell’impegno per la sostenibilità ambientale

    Engie Italia, player globale dell’energia con la missione di accelerare un’economia carbon neutral, si aggiudica la gara di ITT Corporation, nota nella produzione di pastiglie dei freni e materiali per attrito, per la riqualificazione dell’impianto di trigenerazione...

  • siemens Acquambiente Castelfidardo
    Tecnologia Siemens sostenibile nel nuovo depuratore di Acquambiente Marche

    Acquambiente Marche, azienda specializzata nella gestione delle risorse idriche, ha realizzato nel comune di Castelfidardo un nuovo impianto di depurazione delle acque reflue tecnologicamente avanzato che garantisce i più elevati standard di efficienza, sostenibilità e sicurezza. Seguendo...

  • Omron G9KA
    Relè Omron a bassa dissipazione per impianti a energia rinnovabile

    Omron Electronic Components Europe ha reso disponibile il relè ad alta potenza compatto ed efficiente G9KA da 800VAC/200A destinato ai compensatori di potenza reattiva, nonché agli inverter solari e agli UPS. Si tratta di applicazioni che richiedono un’elevata...

Scopri le novità scelte per te x