La tecnologia Deop di Siemens rende più sostenibile l’automotive

Pubblicato il 28 maggio 2021
crf siemens agap grugliasco

Nell’ambito del progetto di ricerca “Enepro – Architettura per la gestione energetica dello stabilimento di produzione”, realizzato grazie al co-finanziamento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), inerente al polo di innovazione “Energy and clean technology”, è stata avviata una collaborazione tra Siemens e il C.R.F. di Stellantis, ente di ricerca del gruppo automobilistico, per lo sviluppo di un progetto pilota innovativo all’interno dello stabilimento Avv. ­Giovanni Agnelli Plant (AGAP), situato in Grugliasco, con l’obiettivo principale di migliorare l’efficienza energetica e ridurre ulteriormente l’impatto ambientale.

Sulla base delle esigenze e delle specifiche individuate dal C.R.F., nel reparto Verniciatura dello stabilimento produttivo italiano che produce i modelli Ghibli e Quattroporte, Siemens ha implementato la tecnologia Deop (Distributed Energy Optimization) che abilita – comunicando direttamente con il sistema Scada dell’impianto e con i numerosi dispositivi IoT installati – la piena trasparenza dei consumi energetici e la gestione semplificata dei processi di ottimizzazione energetica.

Attraverso lo sviluppo e l’implementazione di un modulo standard sulla piattaforma modulare Deop, Siemens e CRF hanno implementato un modello matematico che consente all’utente di confrontare in tempo reale i consumi energetici reali con quelli previsti e quindi di individuare e intervenire tempestivamente su eventuali derive e sprechi di energia.

La piattaforma Deop, sviluppata in Italia da Siemens, è un Energy Management System in grado di abilitare l’utente al mondo della cosiddetta “Digital energy”.

Nato come strumento di monitoraggio energetico, Deop si è arricchito nel tempo di applicazioni e funzionalità come, ad esempio, la capacità di gestire le microreti, definire e controllare molteplici KPI energetici, il demand response ed effettuare previsioni adattive degli impianti di produzione e di consumo.

La piattaforma Deop si caratterizza per tre elementi fondamentali: elevata connettività con i dispositivi di campo, IoT based o tradizionali; un motore di algoritmi flessibile e aperto anche a sviluppi di terze parti; un’interfaccia utente estremamente user friendly e personalizzabile.

Deop memorizza e storicizza le informazioni rendendole immediatamente disponibili e visualizzabili in tempo reale. Queste possono essere inoltre esportate su file e/o scambiate con altre applicazioni tramite API. Le funzioni del sistema sono disponibili in modalità SaaS (Software as a Service).



Contenuti correlati

  • CGT_Gelit
    La trigenerazione di CGT abbatte le emissioni di CO2 di Gelit

    I vantaggi della cogenerazione e trigenerazione in ambito industriale rappresentano il tema trattato nel secondo episodio di “Re-Evolution Technologies”, la web serie prodotta da CGT, storica realtà italiana che fa parte del Gruppo Internazionale Tesya, che coinvolge...

  • Rinascimento digitale: l’alleanza per un futuro digitale e sostenibile

    Una grande alleanza globale, che promuove lo scambio delle informazioni e il confronto tra esperti di discipline diverse, per aiutare persone, aziende e ambiente ad affrontare le sfide del terzo millennio, in una visione prospettica stimolata dalle...

  • Henkel Ferentino_trigeneratore 1
    Henkel, fatti non parole per la sostenibilità ambientale e sociale

    Prosegue senza sosta l’impegno di Henkel per l’implementazione della strategia globale di sostenibilità. Il Rapporto Sviluppo Sostenibile 2023 documenta i risultati che l’azienda ha raggiunto nel 2023 e i progressi compiuti per la neutralità carbonica, la promozione...

  • EnergRed fotovoltaico incremento
    Transizione energetica, la spesa UE per il fotovoltaico a 42 miliardi di Euro

    La spesa europea per la componentistica solare è passata dai 6 miliardi di euro del 2016 agli oltre 25 miliardi di euro del 2022 e si arriverà a 42 miliardi nel 2024, prevede EnergRed, E.S.Co. impegnata nel...

  • Danfoss idrogeno verde
    Idrogeno verde: produzione ragionata per assicurare la sostenibilità

    Un nuovo report pubblicato da Danfoss Impact rivela che, poiché la produzione di idrogeno è destinata ad assorbire più della metà dell’attuale domanda di energia elettrica entro il 2050, l’efficienza energetica nella sua produzione è fondamentale. È...

  • Un occhio all’aria compressa

    L’automazione può migliorare efficienza energetica, produttività e flessibilità in azienda. E il monitoraggio dei sistemi di aria compressa? Una soluzione ifm electronic garantisce anche in questo caso risparmi consistenti a fronte di investimenti contenuti Ifm è una...

  • Efficienza energetica e flessibilità migliorate

    Anche i millesimi di secondo sono preziosi per l’industria della plastica. Lo pensa Netstal, che per garantire sempre una produzione controllata alle sue macchine per stampaggio a iniezione si è affidata a Keba Netstal è un’azienda svizzera...

  • Cariplo Factory neutralità carbonica
    Cariplo Factory compensa al 100% la propria impronta carbonica del 2023

    Ammonta a 136 tonnellate di CO2 l’impronta carbonica di Cariplo Factory nel 2023, calcolata – e interamente compensata – grazie alla partnership con ClimatePartner. Luce, connettività, riscaldamento e raffrescamento, utilizzo dei dispositivi elettronici, mobilità dei collaboratori nel...

  • Ridurre il consumo di aria compressa

    Obiettivo: individuare le perdite per eliminarle in modo semplice e strutturato. Festo e GMM effettuano un revamping dei sistemi dello storico produttore di cioccolato Venchi, così da aumentare il risparmio energetico e diminuire la CO₂ Con oltre...

  • Schneider Electric, l’automazione come driver per la sostenibilità

    Schneider Electric ha mostrato ad Hannover Messe le più rilevanti novità della sua offerta in varie aree tra cui il software industriale, l’Intelligenza Artificiale, i Digital Twin. Tutte queste soluzioni sono state presentate in uno spazio dedicato...

Scopri le novità scelte per te x