Efficienza energetica, HPE sostiene Italia in Classe A

Pubblicato il 21 febbraio 2020

Hewlett Packard Enterprise Italia annuncia il supporto a Italia In Classe A, la campagna nazionale promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e finalizzata a promuovere un uso più consapevole ed efficiente dell’energia e accelerare il processo di  transizione energetica nel nostro Paese, in collaborazione con l’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’Enea.

HPE Italia sarà Opinion Leader per la campagna, ruolo che si concretizzerà nell’impegno a promuovere e diffondere buone pratiche di efficienza energetica a diversi target e a diversi livelli, dai propri partner ai dipendenti, dai fornitori ai clienti.

“Viviamo in un periodo di grandi cambiamenti, molti dei quali guidati da un progresso tecnologico che procede su ritmi senza precedenti. La nostra è però anche un’epoca di grandi sfide, non ultima quella di rendere questo progresso condiviso e sostenibile, a partire da come utilizziamo le risorse a nostra disposizione”, ha dichiarato Stefano Venturi, Presidente e Amministratore Delegato Hewlett Packard Enterprise Italia. “In HPE abbiamo accolto queste sfide e le abbiamo rese parte integrante del nostro business, ponendoci obiettivi ambiziosi, esattamente come facciamo quando siamo impegnati nello sviluppo delle nostre tecnologie più avanzate. Puntiamo, ad esempio, ad abbattere le nostre emissioni di gas serra del 55% nei prossimi 5 anni, e lo stiamo facendo anche attraverso un piano di efficienza energetica che ci ha già permesso di ridurre, nel biennio 2016/2018, i nostri consumi globali annui di energia da oltre un milione di megawattora a meno di 800mila. In questo quadro, il sostegno alla campagna Italia In Classe A vuole anche essere la testimonianza dello sforzo e dell’impegno di una realtà internazionale che opera in maniera responsabile a livello locale, assumendo comportamenti virtuosi e facendosene promotrice non solo al proprio interno, ma anche nei confronti dei tanti partner che ogni giorno interagiscono con noi”.

Un impegno che conferma l’attenzione di HPE per la sostenibilità, ambito che vede l’azienda già impegnata su diversi fronti, a partire dal proprio programma Design for Environment (DfE). L’efficienza energetica è infatti il primo dei tre pilastri del DfE, in forza del quale Hewlett Packard Enterprise è costantemente alla ricerca di soluzioni per ottimizzare al meglio l’efficienza energetica delle infrastrutture IT. Una ricerca che va oltre l’impronta del prodotto, e significa affrontare e risolvere le inefficienze anche in fase di produzione e implementazione delle strutture. Ad esempio, i server inattivi e sottoutilizzati sono un problema comune nei data center, creando enormi costi.

In quest’ottica HPE ha recentemente annunciato una collaborazione a un progetto di ricerca su AI Ops in collaborazione con il National Renewable Energy Laboratory (Nrel) del Dipartimento dell’Energia statunitense (DoE) finalizzato allo sviluppo di tecnologie di intelligenza artificiale (AI) e machine learning (ML) per l’automazione e il perfezionamento dell’efficienza operativa – compresi resilienza e consumi energetici – nei data center del futuro.

Nello stesso senso anche la partecipazione di Hewlett Packard Enterprise all’alleanza – con l’École Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL), Green IT Switzerland HPE, l’Università di Lucerna, l’Applied Science and Arts (HSLU), la Swiss Data Center Association (Vigiswiss) e la Swiss Telecommunications Association (ASUT) –  che ha dato vita alla Swiss Data Center Efficiency Label, un sistema di etichettatura dell’efficienza che nasce con l’obiettivo di decarbonizzare i data center e ridurne significativamente il consumo complessivo di energia. Il progetto, presentato in occasione del World Economic Forum 2020, partirà dalla Svizzera con l’innata ambizione di avere un impatto globale, tant’è vero che sarà presentato anche alla Commissione europea e alle Nazioni Unite.



Contenuti correlati

  • CGT_Gelit
    La trigenerazione di CGT abbatte le emissioni di CO2 di Gelit

    I vantaggi della cogenerazione e trigenerazione in ambito industriale rappresentano il tema trattato nel secondo episodio di “Re-Evolution Technologies”, la web serie prodotta da CGT, storica realtà italiana che fa parte del Gruppo Internazionale Tesya, che coinvolge...

  • Rinascimento digitale: l’alleanza per un futuro digitale e sostenibile

    Una grande alleanza globale, che promuove lo scambio delle informazioni e il confronto tra esperti di discipline diverse, per aiutare persone, aziende e ambiente ad affrontare le sfide del terzo millennio, in una visione prospettica stimolata dalle...

  • Henkel Ferentino_trigeneratore 1
    Henkel, fatti non parole per la sostenibilità ambientale e sociale

    Prosegue senza sosta l’impegno di Henkel per l’implementazione della strategia globale di sostenibilità. Il Rapporto Sviluppo Sostenibile 2023 documenta i risultati che l’azienda ha raggiunto nel 2023 e i progressi compiuti per la neutralità carbonica, la promozione...

  • EnergRed fotovoltaico incremento
    Transizione energetica, la spesa UE per il fotovoltaico a 42 miliardi di Euro

    La spesa europea per la componentistica solare è passata dai 6 miliardi di euro del 2016 agli oltre 25 miliardi di euro del 2022 e si arriverà a 42 miliardi nel 2024, prevede EnergRed, E.S.Co. impegnata nel...

  • Danfoss idrogeno verde
    Idrogeno verde: produzione ragionata per assicurare la sostenibilità

    Un nuovo report pubblicato da Danfoss Impact rivela che, poiché la produzione di idrogeno è destinata ad assorbire più della metà dell’attuale domanda di energia elettrica entro il 2050, l’efficienza energetica nella sua produzione è fondamentale. È...

  • Un occhio all’aria compressa

    L’automazione può migliorare efficienza energetica, produttività e flessibilità in azienda. E il monitoraggio dei sistemi di aria compressa? Una soluzione ifm electronic garantisce anche in questo caso risparmi consistenti a fronte di investimenti contenuti Ifm è una...

  • Efficienza energetica e flessibilità migliorate

    Anche i millesimi di secondo sono preziosi per l’industria della plastica. Lo pensa Netstal, che per garantire sempre una produzione controllata alle sue macchine per stampaggio a iniezione si è affidata a Keba Netstal è un’azienda svizzera...

  • Cariplo Factory neutralità carbonica
    Cariplo Factory compensa al 100% la propria impronta carbonica del 2023

    Ammonta a 136 tonnellate di CO2 l’impronta carbonica di Cariplo Factory nel 2023, calcolata – e interamente compensata – grazie alla partnership con ClimatePartner. Luce, connettività, riscaldamento e raffrescamento, utilizzo dei dispositivi elettronici, mobilità dei collaboratori nel...

  • Ridurre il consumo di aria compressa

    Obiettivo: individuare le perdite per eliminarle in modo semplice e strutturato. Festo e GMM effettuano un revamping dei sistemi dello storico produttore di cioccolato Venchi, così da aumentare il risparmio energetico e diminuire la CO₂ Con oltre...

  • Schneider Electric, l’automazione come driver per la sostenibilità

    Schneider Electric ha mostrato ad Hannover Messe le più rilevanti novità della sua offerta in varie aree tra cui il software industriale, l’Intelligenza Artificiale, i Digital Twin. Tutte queste soluzioni sono state presentate in uno spazio dedicato...

Scopri le novità scelte per te x