Economia circolare e industria tessile, Spiber promuove il progetto Biosphere Circulation

Pubblicato il 15 gennaio 2024
Spiber_Brewed_Protein

L’11 gennaio 2024 Spiber ha annunciato nuove partnership con Kering, Eileen Fisher, Johnstons of Elgin e DyStar in occasione del Biofabricate Paris Summit, un network globale che risponde alle esigenze di bio-innovatori, marchi di consumo e investitori, per l’innovativa iniziativa di Spiber, il progetto Biosphere Circulation, che presenta una metodologia pionieristica per la rigenerazione di rifiuti tessili e agricoli biobased e biodegradabili attraverso l’utilizzo della sua tecnologia di fermentazione proprietaria. L’obiettivo primario di questo progetto è quello di spingere la società verso la creazione di prodotti tessili completamente circolari, che possano essere rigenerati su scala industriale negli innovativi materiali Brewed Protein di Spiber alla fine del loro ciclo di vita.

Comprendendo l’urgente necessità di affrontare le sfide di sostenibilità che l’industria dell’abbigliamento sta attualmente affrontando, Spiber sostiene un approccio collaborativo per accelerare la ricerca e lo sviluppo, accelerando l’implementazione di questo sistema all’avanguardia. A sostegno di questa visione, Kering, Eileen Fisher, Johnstons of Elgin e DyStar hanno deciso di aderire al progetto dopo Goldwin e Pangaia, che hanno iniziato a partecipare nel giugno 2023. Queste collaborazioni mirano a catalizzare la transizione da un modello lineare “prendere-fare-usare-smaltire” a un modello circolare “prendere-fare-usare-riutilizzare”.

“Per realizzare un’industria tessile più circolare, sono necessari diversi approcci multilivello, nonché la convalida e l’impiego di diverse soluzioni. Il progetto di circolazione della biosfera è un’iniziativa ambiziosa e stimolante che apre una nuova strada al riciclo dei tessuti. Da ultima risorsa, il riciclo può diventare una nuova promettente alternativa per i materiali tessili inutilizzabili”. afferma Christian Tubito, Direttore del Laboratorio di innovazione dei materiali di Kering.

“Abbiamo bisogno di tutti gli strumenti della nostra cassetta degli attrezzi per far progredire insieme il nostro settore verso l’economia circolare del tessile. Il progetto di circolazione della biosfera esamina i principi fondamentali della circolarità a livello di elementi costitutivi dei nostri materiali, tra cui tinture e finiture. È un approccio nuovo ma essenziale alla circolarità che Eileen Fisher è lieta di sostenere. Risolviamo queste sfide in modo collaborativo!” aggiuge Inka Apter, Direttore Sostenibilità e Integrità dei Materiali di Eileen Fisher.

La partecipazione dei marchi al progetto fornirà a Spiber un supporto su più fronti, anche attraverso la fornitura di campioni per i test di laboratorio di Spiber. I campioni forniti dai marchi potrebbero richiedere una produzione personalizzata, in quanto i campioni tessili devono essere composti da fibre specifiche lavorate con tipi chiave di sostanze chimiche tessili. I test su scala di laboratorio di questi e altri materiali consentiranno a Spiber di accumulare dati preziosi da analizzare e contribuire a determinare come vari tipi di prodotti chimici tessili, come agenti di finissaggio e coloranti, influenzino la conversione di materiali a base di cellulosa e proteine in sostanze nutritive utilizzabili nel processo di fermentazione, come zuccheri e aminoacidi.

Spiber intende raccogliere i risultati di questi test in un database che indicherà l’efficienza dei diversi materiali in combinazione con le sostanze chimiche tessili quando vengono convertiti in nutrienti per la fermentazione. Questo database servirà come risorsa per l’industria a cui fare riferimento quando si progettano prodotti per la circolarità e prodotti che saranno compatibili con soluzioni di circolarità come il sistema di circolazione della biosfera di Spiber in futuro.

Nel 2023, il progetto di circolazione della biosfera di Spiber ha pubblicato i principi di progettazione dei prodotti per offrire all’industria un quadro di riferimento per la creazione di prodotti compatibili con le soluzioni di circolarità. Inoltre, Spiber e i partecipanti al progetto di circolazione della biosfera hanno iniziato a testare e analizzare combinazioni di fibre e sostanze chimiche tessili chiave per determinare come i vari tipi di sostanze chimiche influenzino la conversione delle fibre a base di cellulosa e proteine in sostanze nutritive per la fermentazione come passo iniziale.

Il progetto di circolazione della biosfera di Spiber mira a rendere possibile un ecosistema di circolazione dei materiali in cui i rifiuti biobased, come i residui agricoli o i componenti in fibra naturale dei tessuti dismessi, possono essere scomposti in “nutrienti” (zuccheri e aminoacidi) e utilizzati come materia prima per produrre materiali tramite fermentazione, compresi i materiali Brewed Protein™ di proprietà di Spiber. Il progetto prevede un futuro più sostenibile caratterizzato da un ecosistema circolare di biomateriali industriali che possono essere scomposti in nutrienti biologici, in cui i prodotti tradizionali sono progettati, realizzati, utilizzati, scartati, raccolti e rigenerati per essere mantenuti in circolazione come risorse dopo la loro fine.

Le fibre Brewed Protein sono materiali coltivati in laboratorio, di origine vegetale e circolari, prodotti attraverso un processo di fermentazione microbica brevettato. Le fibre rappresentano una soluzione convincente alla crescente richiesta di fibre prive di sostanze animali e petrolchimiche per affrontare numerosi e pressanti problemi e rischi ambientali. Spiber ha recentemente aumentato il volume di produzione di questi nuovi materiali e le fibre Brewed Protein sono ora disponibili per l’acquisto su scala commerciale a livello internazionale.



Contenuti correlati

  • Innovazione, collaborazione e sostenibilità

    Festo guida la trasformazione verso un futuro sostenibile, offrendo soluzioni all’avanguardia per l’automazione industriale Il mercato attuale presenta sfide significative, come le rapide evoluzioni tecnologiche e gli scenari normativi in continua evoluzione. Le aziende devono dimostrare grande...

  • Stefano Cappello Limenet startup
    Le start-up che accelerano il Net Zero con lo stoccaggio della CO2 nel mare

    L’Oceano è il più grande serbatoio di carbonio del pianeta, un sistema naturale che assorbe l’anidride carbonica in eccesso dall’atmosfera e la immagazzina. Circa il 25-30% di CO2 immessa in atmosfera nel corso in tutta l’era industriale...

  • Direttiva CSRD, i nuovi obblighi per essere sostenibili

    La Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD) è stata varata dalla Commissione Europea allo scopo di promuovere pratiche commerciali improntate alla sostenibilità sia negli scambi che avvengono tra le aziende dell’Unione che in quelli riguardanti le importazioni extra...

  • Fanuc CDP Climate A List
    Robot amici dell’ambiente: Fanuc è nella Climate A List di CDP

    Fanuc è stata riconosciuta come eccellenza nella sostenibilità aziendale e lotta al cambiamento climatico dall’organizzazione internazionale no-profit CDP, assicurandosi per la prima volta il posto nella sua esclusiva “A List” annuale. CDP (Carbon Disclosure Project) monitora regolarmente...

  • Gestione efficiente e sostenibile dell’acqua con Control Techniques

    L’approvvigionamento idrico in aree remote dove non esistono fonti di energia elettrica o dove la fornitura energetica non è affidabile diventa complesso da gestire e necessita di una soluzione sicura ed efficiente. È qui che entra in...

  • rifiuti Nordea
    Non solo ambiente: il riciclo dei rifiuti può anche generare profitto

    Il mondo sembra invaso da immondizia. Almeno questa è la percezione che emerge quando si controllano le previsioni riguardanti l’aumento della produzione globale di rifiuti. Secondo la Banca Mondiale, infatti, per il 2050, l’immondizia creata a livello...

  • italpreziosi b corp
    Sostenibilità d’oro per Italpreziosi che ottiene la certificazione B Corp

    Italpreziosi ha reso noto, in occasione dei festeggiamenti per il traguardo del 40° anniversario, di aver ottenuto la certificazione B Corp. Italpreziosi, già società Benefit, entra così a far parte di un movimento globale di aziende che guidano...

  • Giornata Mondiale dell’Acqua

    Ogni 22 marzo, il mondo celebra la Giornata Mondiale dell’ Acqua, istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite per mettere in evidenza l’importanza vitale di questa risorsa. Quest’anno, TÜV Italia vuole riflettere sull’urgente necessità di preservare le risorse...

  • Da Panasonic e Tado pompe di calore smart per la transizione energetica

    La partnership tra tado° e Heating & Ventilation A/C Company di Panasonic Corporation offre un mix di tecnologie e prodotti all’avanguardia per il settore delle pompe di calore, che prevedono un controllo del riscaldamento intelligente. Questa collaborazione...

  • Riciclo e tracciabilità della plastica: il caso Relicyc alla Settimana della Sostenibilità

    Relicyc è tra i protagonisti della Settimana della Sostenibilità 2024, l’evento organizzato da Confindustria Veneto Est dal 19 al 22 marzo per diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile tra le imprese del territorio. Primaria realtà nel settore...

Scopri le novità scelte per te x