Dalla Puglia un laboratorio del biogas fatto bene per tutto il Mediterraneo

Il Consorzio Italiano Biogas intende promuovere nella regione un laboratorio del “Biogas fatto bene” da esportare in tutta l’area mediterranea. Ad Agrilevante un convegno con la partecipazione di imprenditori, ricercatori e della Regione.

Pubblicato il 17 ottobre 2013

Il numero di impianti a biogas installati in Puglia rimane ancora basso, solo l’1% sul totale nazionale, eppure l’agricoltura pugliese, e in generale quella mediterranea, si presterebbe maggiormente all’utilizzo di questa fonte rinnovabile che, partendo dall’utilizzo di sottoprodotti agroindustriali e colture di integrazione, può incidere favorevolmente sul reddito delle imprese e migliorare l’impatto ambientale dell’attività agricola.

Il biogas come risorsa oltre la produzione di energia è il tema che il Cib, Consorzio Italiano Biogas, che rappresenta a livello nazionale il settore del biogas da digestione anaerobica in agro zootecnia, discuterà ad Agrilevante, venerdì 18 ottobre, con la partecipazione di imprenditori, ricercatori. Chiuderanno i lavori gli assessori regionali all’agricoltura e all’ambiente Fabrizio Nardoni e Lorenzo Nicastro.

“Il biogas”, spiega Piero Gattoni, presidente del Cib, “se integrato in un’azienda agricola rappresenta una grande opportunità per differenziare e rafforzare l’attività tradizionale, che subisce pesantemente gli effetti della crisi. La digestione anaerobica permette di migliorare la sostenibilità e le competitività delle aziende perché consente di produrre energia da una fonte rinnovabile e consente, allo stesso tempo, di ridurre i costi di fertilizzazione, diversifica gli sbocchi di mercato e rafforza le capacità di credito delle aziende agricole”.

In Puglia a oggi si contano soltanto poche unità di impianti agricoli, che si aggira attorno all’1% dei circa mille impianti presenti in Italia. La potenza media di ciascun impianto è di circa 700 kW per una potenza installata di 6,3 MW. “Partendo dall’esperienza già sviluppata in altri territori del nostro Paese”, conclude Gattoni, “possiamo lavorare con il mondo della ricerca, l’industria tecnologica e della meccanizzazione agraria, le imprese agricole e le Istituzioni per promuovere in Puglia un modello del ‘biogas fatto bene’ da esportare in tutta l’area Mediterranea”.

 

CIB – Consorzio Italiano Biogas: http://www.consorziobiogas.it



Contenuti correlati

  • Innovazione, collaborazione e sostenibilità

    Festo guida la trasformazione verso un futuro sostenibile, offrendo soluzioni all’avanguardia per l’automazione industriale Il mercato attuale presenta sfide significative, come le rapide evoluzioni tecnologiche e gli scenari normativi in continua evoluzione. Le aziende devono dimostrare grande...

  • Stefano Cappello Limenet startup
    Le start-up che accelerano il Net Zero con lo stoccaggio della CO2 nel mare

    L’Oceano è il più grande serbatoio di carbonio del pianeta, un sistema naturale che assorbe l’anidride carbonica in eccesso dall’atmosfera e la immagazzina. Circa il 25-30% di CO2 immessa in atmosfera nel corso in tutta l’era industriale...

  • Direttiva CSRD, i nuovi obblighi per essere sostenibili

    La Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD) è stata varata dalla Commissione Europea allo scopo di promuovere pratiche commerciali improntate alla sostenibilità sia negli scambi che avvengono tra le aziende dell’Unione che in quelli riguardanti le importazioni extra...

  • Fanuc CDP Climate A List
    Robot amici dell’ambiente: Fanuc è nella Climate A List di CDP

    Fanuc è stata riconosciuta come eccellenza nella sostenibilità aziendale e lotta al cambiamento climatico dall’organizzazione internazionale no-profit CDP, assicurandosi per la prima volta il posto nella sua esclusiva “A List” annuale. CDP (Carbon Disclosure Project) monitora regolarmente...

  • Gestione efficiente e sostenibile dell’acqua con Control Techniques

    L’approvvigionamento idrico in aree remote dove non esistono fonti di energia elettrica o dove la fornitura energetica non è affidabile diventa complesso da gestire e necessita di una soluzione sicura ed efficiente. È qui che entra in...

  • Terza stagione della serie di video “Coltiva in modo diverso” di DigiKey

    La terza stagione della serie video di Digikey presenta tre episodi che offrono uno sguardo sul futuro dell’agricoltura per capire quali innovazioni alimenteranno la prossima generazione della produzione alimentare globale. La serie di video esplora come la...

  • italpreziosi b corp
    Sostenibilità d’oro per Italpreziosi che ottiene la certificazione B Corp

    Italpreziosi ha reso noto, in occasione dei festeggiamenti per il traguardo del 40° anniversario, di aver ottenuto la certificazione B Corp. Italpreziosi, già società Benefit, entra così a far parte di un movimento globale di aziende che guidano...

  • Giornata Mondiale dell’Acqua

    Ogni 22 marzo, il mondo celebra la Giornata Mondiale dell’ Acqua, istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite per mettere in evidenza l’importanza vitale di questa risorsa. Quest’anno, TÜV Italia vuole riflettere sull’urgente necessità di preservare le risorse...

  • Da Panasonic e Tado pompe di calore smart per la transizione energetica

    La partnership tra tado° e Heating & Ventilation A/C Company di Panasonic Corporation offre un mix di tecnologie e prodotti all’avanguardia per il settore delle pompe di calore, che prevedono un controllo del riscaldamento intelligente. Questa collaborazione...

  • Riciclo e tracciabilità della plastica: il caso Relicyc alla Settimana della Sostenibilità

    Relicyc è tra i protagonisti della Settimana della Sostenibilità 2024, l’evento organizzato da Confindustria Veneto Est dal 19 al 22 marzo per diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile tra le imprese del territorio. Primaria realtà nel settore...

Scopri le novità scelte per te x