Convertitori ausiliari ABB per l’elettrificazione del ferroviario

Pubblicato il 29 giugno 2021
Abb Bordline convertitori ausiliari

Sono numerosi i progetti di sviluppo del trasporto sostenibile legati alla ripresa post pandemica che si profilano all’orizzonte. In Italia, il nuovo Governo vuole incentivare il percorso della decarbonizzazione, ovvero l’abbandono dei combustibili fossili, rimettendosi in marcia e mettendo in campo un programma ambizioso che, per la sua attuazione, richiederà ingenti investimenti e riforme lungimiranti.

L’Italia e l’Europa puntano a un futuro green, digitale, ecosostenibile.

Parlando di trasporti e di energia, lo scenario che si apre è di grande interesse perché proprio questo settore vedrà lo sviluppo di molti nuovi progetti volti a consentire il recupero del ritardo accumulato nel corso dei decenni a livello infrastrutturale. Sta proseguendo, per esempio, la costruzione di corridoi ferroviari europei, come il tunnel del Brennero o il Terzo Valico dei Giovi, per snellire i flussi di trasporto rendendoli più fruibili ma, soprattutto, si vuole ridurre drasticamente l’impiego della trazione termica nei prossimi anni per arrivare presto alla sua completa eliminazione.

ABB è specializzata nella fornitura di tecnologie per l’elettrificazione, gli ambiti industriali nei quali esprime la propria competenza sono molteplici e coprono tutto l’alfabeto italiano: dalla A di automotive alla W di water e wind power. In questa occasione abbiamo scelto la lettera F di Ferroviario dove ABB Divisione Trazione vanta una lunghissima tradizione nella produzione di apparecchiature per trazione e ausiliarie che vengono fornite ai maggiori costruttori di treni su scala mondiale ed installate sulle locomotive.

L’azienda è suddivisa in quattro Business Area, la divisione Trazione ha il proprio headquarter nelle immediate vicinanze di Zurigo (Svizzera) e impiega circa cinquecento persone, diverse delle quali lavorano nel reparto R&D che si occupa dello sviluppo di schede e moduli di potenza.

In Italia, a Genova, si trova il reparto di Ingegneria ABB dedicato ai convertitori ausiliari. Il team di esperti è coordinato da Giuseppe Brescia, la cui competenza va di pari passo alla sua passione per la materia. “La sede italiana di ABB si occupa della progettazione e sviluppo dei convertitori ausiliari che sono una parte estremamente importante dei circuiti di bordo di una locomotiva o di un elettrotreno. Parliamo di dispositivi in grado di erogare potenze che vanno dai 10 kW fino ai 200 kW” ci spiega Brescia “La sede italiana a Genova fa capo ad altre sedi europee e mondiali che si occupano di questo specifico settore dell’attività produttiva che risulta essere di estrema importanza per lo sviluppo e l’industrializzazione dei convertitori ausiliari in tutto il mondo”. Una spiegazione semplice per i non addetti ai lavori, il convertitore ausiliario converte la tensione elettrica a valori idonei per alimentare tutti i servizi presenti a bordo, prelevando l’energia dalla linea aerea per vari utilizzi, ad esempio, il riscaldamento e la climatizzazione delle vetture oppure l’illuminazione, la ventilazione, i sistemi di informazione per i passeggeri, le porte automatiche e l’alimentazione delle prese elettriche. Prerogative del dispositivo che ABB Trazione progetta e produce sono la sua massima affidabilità, la sua replicabilità ed un rendimento costante anche nel lungo e lunghissimo termine.

“Come potete ben immaginare, tutti i nostri fornitori sono selezionati e sottoposti a costanti controlli. Con PowerCoils collaboriamo da diversi anni” continua l’esperto “Tra i supplier di componenti magnetici PowerCoils è il più competitivo. I prodotti PowerCoils sono tecnicamente efficienti ma ciò che ci convince è l’altissima interazione che abbiamo con loro. Lo scambio continuo di informazioni e dati tecnici ha giovato e giova a entrambi. Altro punto importantissimo è la coerenza nelle consegne che nel nostro settore è fondamentale.”

PowerCoils è un’azienda 100% “Made in Italy” con una ventennale esperienza nella progettazione, produzione e distribuzione di componenti avvolti customizzati in alta frequenza, trasformatori e induttori di potenza per switching per numerose applicazioni in diversi settori industriali tra i quali, appunto, il Ferroviario.

Ciriaco Petruzziello, Senior Sales Manager in PowerCoils, è particolarmente entusiasta della collaborazione con ABB e dell’interazione con Giuseppe Brescia. “Il settore ferroviario è un mondo complesso poiché si esprime attraverso numerosi standard e richiede la soddisfazione di parametri tecnici stringenti da cui non si può prescindere. Quando c’è in gioco la sicurezza delle persone non si scherza! In quest’ ottica il design si pone quale mezzo per il superamento di limiti eccezionali quali fuoco, fumo, corti circuiti o ancora temperature di esercizio estreme, come accade per esempio in Canada dove i convertitori ausiliari sono sottoposti a stress elevati per via delle temperature che, durante la stagione invernale,  possono variare da pochi gradi sotto lo zero fino ad arrivare a -30 °C. Niente di tutto questo deve rappresentare un ostacolo, con ABB lavoriamo sempre a stretto contatto ed insieme concretizziamo progetti stimolanti che utilizzano tecnologie sempre più performanti” dichiara Ciriaco Petruzziello. L’affermazione rivela un paio di esperienze davvero interessanti vissute negli ultimi anni.  ABB Divisione Trazione e PowerCoils hanno lavorato molto su un progetto per le ferrovie turche, ora completato, mentre è in corso un incarico di una certa rilevanza per conto delle ferrovie inglesi.

“ABB Divisione Trazione è impegnata in diverse attività progettuali di grande innovazione. PowerCoils è al nostro fianco, sempre a disposizione per scambiare esperienze e buone pratiche. Noi vogliamo continuare ad espandere il nostro mercato e il nostro bacino di utenza. Il mercato USA, per esempio, è particolarmente interessante, esistono ampi margini di sviluppo per il comparto dell’elettrificazione. È importante sottolineare che le ferrovie giocheranno un ruolo molto importante nella mobilità del futuro che vedrà una esplosione della mobilità green. Il manager della PowerCoils sottolinea “Siamo felici di poter contribuire a questa transizione: i margini di miglioramento sotto questo punto di vista sono enormi, tutti da percorrere e sperimentare. Gli sviluppi di nuove tipologie di trazione alternative sono già in atto. PowerCoils è impegnata nella ricerca di prodotti sempre più attuali e di soluzioni rivoluzionarie”.



Contenuti correlati

  • sostenibilità industria
    Come fare per diventare un’industria sostenibile?

    Si parla molto del tema della sostenibilità ambientale, oramai questo termine è utilizzato quasi come un intercalare quando si parla di economia ed industria. Purtroppo, questa parola non può rappresentare un desiderio da soddisfare per seguire la...

  • ABB investe nella startup climate tech Tallarna

    ABB ha avviato una partnership strategica con Tallarna Ltd, una start-up britannica che opera nel settore delle tecnologie per il clima, per accrescere il proprio portafoglio di tecnologie per la gestione energetica. Utilizzando l’analisi dei dati basata...

  • Etichetta green per dare nuova vita ai rifiuti

    Epson aderisce al progetto Fur of Love che è insieme una label e una campagna per salvare i capi pre-loved da discariche e inceneritori. Partner tecnologico dell’iniziativa, Epson attesta l’essenza vintage della pelliccia sulla base di un’autocertificazione...

  • ABB ricarica Formula E
    ABB è fornitore ufficiale delle stazioni di ricarica della Formula E

    ABB ha introdotto una nuova tecnologia di ricarica che utilizzerà per la Stagione 9 del Campionato Mondiale ABB FIA Formula E, Stagione dalla quale ABB assumerà il nuovo ruolo di fornitore ufficiale delle stazioni di ricarica. In...

  • Certificazione ‘Made in Italy’ per ridurre del 73% i casi di danno ambientale

    Nelle aziende del Vecchio Continente manca una vera cultura della prevenzione e del ripristino di un danno fatto all’ecosistema: solo l’1,7%, infatti, ha attivato una polizza sul rischio ambientale. Per guidare il cambiamento a favore di una...

  • ABB Lituania treni carbon neutral
    ABB supporta l’elettrificazione dei treni carbon neutral in Lituania

    ABB continua il suo impegno nell’innovazione ferroviaria sostenibile siglando un contratto per la fornitura di quadri e apparecchiature a 25 kV per l’elettrificazione di una linea ferroviaria a emissioni zero per le ferrovie lituane. I treni elettrici...

  • Natale 2022: quest’anno sotto l’albero si ‘spacchetta’ la sostenibilità

    I consumatori sono sempre più attenti alla sostenibilità dei prodotti e delle aziende che li producono e commercializzano. Secondo uno studio di Accenture, in Italia, il 71% dei consumatori preferisce acquistare beni e servizi provenienti da aziende con...

  • Sato etichette linerless solubili
    Packaging e riciclo: le etichette Sato sono solubili in acqua

    Sato, multinazionale giapponese che fornisce soluzioni per l’identificazione automatica e per la tracciabilità dei prodotti, ha avviato un’analisi interna con l’obiettivo di identificare soluzioni concrete da proporre ai partner e ai clienti finali interessati a valorizzare gli...

  • SmartMe Arancino
    SmartMe abilita la trasformazione digitale del settore vitivinicolo

    Viticoltura 4.0 ovvero l’applicazione dell’Internet of Things e dell’Intelligenza Artificiale a tutta la filiera vitivinicola, dalla vigna all’etichettatura della bottiglia. È la proposta di SmartMe, la digital innovation company siciliana che al Simei di Milano ha proposto...

  • Relicyc
    Nuova vita ai pallet in legno e plastica con Relicyc

    Trasformare l’ambiente in un’opportunità di sviluppo: è questa la mission di Relicyc, nuova denominazione per una realtà attiva nel recupero di materie plastiche e legno che ha alle spalle una lunga storia nella gestione completa del pallet...

Scopri le novità scelte per te x