La Banca europea per gli investimenti finanzia lo sviluppo di eolico e solare in Perù

Pubblicato il 4 gennaio 2018

La Banca europea per gli investimenti (BEI) fornirà 150 milioni di dollari alla società di produzione di energie rinnovabili Enel Green Power Perù, controllata locale del gruppo Enel, per la costruzione e l’esercizio di un parco eolico e di una centrale solare fotovoltaica attualmente in costruzione nel Paese andino. I due impianti, la cui entrata in esercizio è prevista per il primo semestre del 2018, avranno insieme una capacità installata di 312 MW e permetteranno di rafforzare la produzione e il consumo di energia pulita in Perù. Il parco eolico sarà ubicato nella regione di Nazca, 470 km a sud di Lima, mentre la nuova centrale solare è in costruzione nella regione di Moquegua, vicino alla frontiera con il Cile. I due impianti permetteranno di far fronte alla crescente domanda di energia elettrica in Perù, contribuendo alla diversificazione delle fonti energetiche nel Paese. Oltre a produrre benefici per l’ambiente, il progetto avrà anche un impatto favorevole sull’occupazione sia nella fase di costruzione che di esercizio.

Il sostegno finanziario della BEI al progetto si inserisce nell’ambito delle priorità della Banca dell’UE, tra le quali figurano il sostegno alle politiche ambientali in grado di combattere i cambiamenti climatici, anche al di fuori dell’Unione, e l’agevolazione dello sviluppo di progetti strategici. Il progetto contribuirà altresì all’attuazione degli Obiettivi di sviluppo fissati dall’ONU per facilitare l’accesso a un’energia pulita, sostenibile e a prezzi accessibili.

Il Vicepresidente della BEI, Román Escolano, ha commentato: «Questo accordo dimostra il chiaro sostegno della BEI a favore di progetti che contribuiscono alla lotta ai cambiamenti climatici, tanto all’interno quanto all’esterno dell’Unione europea. Siamo, di fatto, l’istituzione finanziaria multilaterale che dedica più risorse in tutto il mondo a tale obiettivo. Il progetto rientra fra le nostre priorità in America latina e consentirà di ampliare la produzione di energia pulita in Perù, agevolando così lo sviluppo di nuove infrastrutture a beneficio della popolazione».

Antonio Cammisecra, Responsabile della divisione Global Renewable Energies di Enel e CEO di Enel Green Power, ha commentato: “Il supporto di BEI a due dei nostri progetti in Perù rappresenta un importante riconoscimento del nostro impegno nel promuovere lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel Paese. Il nostro obiettivo è la creazione di valore per le comunità locali e per il sistema energetico nazionale nel suo complesso favorendo la crescita sostenibile e la diversificazione del mix di generazione e per questo continueremo con la promozione di nuovi progetti nel Paese.”

L’operazione è la quinta della Banca dell’UE in Perù, un Paese in cui la BEI ha finanziato ad oggi progetti di investimento per un volume totale di finanziamenti pari a 360 milioni di dollari. L’Unione europea è il principale partner per lo sviluppo economico dell’America latina e la BEI, nella sua veste di Banca dell’UE, sostiene la cooperazione tra le due regioni finanziando i progetti che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi della politica estera europea: sviluppo economico, infrastrutture sociali e ambientali, sviluppo del settore privato e lotta ai cambiamenti climatici. La BEI sostiene economicamente progetti in America latina assicurando sia gli investimenti a lungo termine, a condizioni di finanziamento vantaggiose, sia il supporto tecnico necessario per garantire che i progetti stessi abbiano un impatto positivo sotto il profilo sociale, economico e ambientale. Dall’inizio delle sue attività in America latina nel 1993, la BEI ha finanziato oltre cento progetti in 14 Paesi della regione, con un investimento totale di 7 miliardi di EUR. Negli ultimi due anni la Banca dell’UE ha messo a disposizione circa 900 milioni di EUR che hanno consentito di realizzare progetti in Argentina, Bolivia, Brasile, Ecuador, Messico, Panama, Paraguay e Perù.



Contenuti correlati

  • Planisfera, l’acqua 4.0 made in Italy è realtà grazie al crowdfunding

    Acqua dalla purezza primordiale, prodotta e distribuita a impatto zero: è Planisfera, il progetto italiano che attraverso un’avanzatissima  tecnologia 4.0  di affinamento dell’acqua, ispirata alla natura e alimentata con energia 100% rinnovabile, consente di ottenere diverse tipologie...

  • Key Wind, nel 2018 si replica

    Il successo di Key Wind, l’evento di riferimento nel bacino mediterraneo per il settore eolico, organizzato alla Fiera di Rimini, hanno convinto IEG e ANEV a rinnovare la loro collaborazione. La firma sul contratto è stata siglata in...

  • Negli USA il più grande parco solare realizzato su una discarica dismessa

    Building Energy annuncia l’inizio della costituzione del parco solare di Annapolis, un impianto fotovoltaico di 18 MWp che si estenderà su un’area di 32 ettari occupata dalla discarica della città di Annapolis, nella Contea di Anne Arundel, nel...

  • Ecomondo e Key Energy: a Rimini gli Stati Generali della Green Economy

    Dal 7 al 10 novembre appuntamento a Rimini con Ecomondo, la fiera di riferimento della green e circular economy, e Key Energy, l’evento delle energie rinnovabili per l’area mediterranea. Ecomondo e Key Energy ospiteranno nelle prime due...

  • Il biodiesel nasce dai liquami

    Quando il depuratore diventa un sistema produttivo ad alta resa e fa guadagnare soldi Leggi l’articolo

  • EBS, più spazio per l’energia da biomasse nella SEN

    Sono state avanzate le proposte da parte dell’Associazione Energia da Biomasse Solide (EBS) tramite un documento, trasmesso ai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dopo la recente pubblicazione della...

  • Economia circolare, i convegni a Ecomondo e Key Energy

    Ecomondo e Key Energy manifestazioni di portata sempre più internazionale. In un contesto in cui i temi ambientali esigono prospettive su scala globale, la piattaforma europea della green economy che dal 7 al 10 novembre 2017 torna...

  • Meno emissioni di CO2 con la svolta digitale delle centrali elettriche

    Capgemini ha reso noti i risultati dello studio “The Digital Utility Plant: Unlocking value from the digitization of production”, condotto su 200 manager a livello dirigenziale o senior delle società impegnate nel settore delle utility a livello...

  • Expo Astana 2017: l’Italia spinge l’economia circolare

    “Abbiamo in dote l’utilizzo delle materie prime e la forza di tecnologie sempre più avanzate per moltiplicarne l’effetto a beneficio di tutti; ma abbiamo anche la responsabilità di condividere le conoscenze, affinché diminuiscano gli eccessi di sfruttamento...

  • Energia, le professioni del futuro

    Il settore dell’energia è in continua crescita, soprattutto nel comparto delle energie rinnovabili, tant’è che solo in Italia si attendono investimenti pari a 9 miliardi annui per i prossimi tre decenni. Tutto ciò porterà alla creazione di...

Scopri le novità scelte per te x