Xylem apre un Innovation Center per sviluppare le tecnologie idriche del futuro

Pubblicato il 17 luglio 2017

Xylem inaugura un centro di innovazione altamente tecnologico dedicato allo sviluppo delle future tecnologie di pompaggio per i settori dell’edilizia residenziale e commerciale. Xylem Innovation Center (XIC) sorge a Montecchio Maggiore, Vicenza, ed è stato progettato specificatamente per ottimizzare ulteriormente l’efficienza degli impianti idrici, partendo dall’analisi dell’integrazione delle pompe con gli altri componenti del  sistema fino all’interazione con i “building control systems”.

L’Unione Europea (UE) punta a divenire la regione del mondo più eco-friendly, anche grazie a una serie di nuove normative sempre più stringenti che impongono di sviluppare prodotti sostenibili a livello ambientale. Dal momento che il 40% del fabbisogno energetico dell’UE è consumato dagli edifici, di cui il 55% da quelli per uso commerciale, il settore delle costruzioni è stato individuato come chiave per il miglioramento dell’efficienza energetica. In particolare, la direttiva ErP (Energy-related Products) dell’UE stabilisce nuovi livelli di efficienza per le apparecchiature utilizzate negli edifici, quali motori, pompe idrauliche e circolatori per i sistemi di riscaldamento e condizionamento, e Stati Uniti e Canada stanno andando nella medesima direzione.

Commentando l’apertura dello Xylem Innovation Center, Amedeo Valente, Director of Innovation and Technology in Xylem, ha dichiarato: “Xylem sta investendo sempre più in ricerca e sviluppo (R&D), secondo una strategia che si radica nella profonda conoscenza dei bisogni dei nostri clienti, ed è supportata da più di 150 anni di tradizione basata sull’innovazione. L’apertura di questo centro segna una pietra miliare nel nostro percorso d’innovazione sia di prodotto che di processo. In un’epoca in cui i green building stanno diventando la regola e non più un’eccezione, è fondamentale aiutare i nostri clienti a comprendere che per massimizzare i benefici ambientali ed economici si deve puntare all’elevata efficienza degli impianti nella loro totalità, e non solo alle performance dei singoli componenti.”

“Perché un edificio sia realmente green, i suoi componenti devono essere in grado di comunicare tra di loro, in modo da poterne modificare le performance in tempo reale per ottenere livelli massimi di efficienza a livello complessivo. Il nostro obiettivo è di aumentare ulteriormente l’interconnessione dei componenti, al fine di ridurre il costo del ciclo di vita (Life Cycle Cost) dei nostri prodotti. L’applicazione delle tecnologie legate all’Internet of Things (IoT), e la connessione tramite IoT di nuovi componenti in grado di trasformare  i sistemi  utilizzando non le pompe tradizionali ma nuove pompe “intelligenti”, potrà aumentarne la loro efficienza operativa fino al 45%, con un ritorno dell’investimento (ROI) più rapido per i conduttori e un più ampio spettro di potenzialità applicative. Xylem si pone alla guida di questa evoluzione.”

L’apertura dello XIC è frutto delle competenze di ricerca Xylem e delle esperienze acquisite grazie agli altri centri R&D di livello mondiale presenti in Svezia, Germania e Italia. Il nuovo centro consentirà all’azienda americana di offrire ai clienti nuove tecnologie e prodotti all’avanguardia, quali il Lowara Smart Pump range, una linea di pompe equipaggiate con motori IE5 ad altissima efficienza e dispositivi elettronici in grado di ottimizzarne le prestazioni in applicazioni di approvvigionamento idrico e climatizzazione per edifici residenziali e commerciali. I motori IE5 offrono le performance più elevate sul mercato, ben oltre i requisiti normativi per gli attuali motori IE3.

“Nel Xylem Innovation Center lavorerà un team di esperti per sviluppare, testare e certificare le future generazioni di sistemi di pompaggio altamente efficienti, intelligenti e integrati. Continueremo a creare nuovi standard di qualità per il mercato attraverso prodotti innovativi, in grado di rispondere alle diverse esigenze dei clienti, supportando lo sviluppo globale dei green building,” conclude Valente.



Contenuti correlati

  • Più sostenibilità con il trattamento decentralizzato di rifiuti e acque reflue

    I rigidi standard governativi per gli effluenti, il boom della popolazione, la crescente industrializzazione in luoghi isolati e gli eccessivi volumi di rifiuti e acque reflue prodotti hanno evidenziato la necessità di tecnologie sostenibili, affidabili e convenienti...

  • Moog: pompe a pistoni radiali ad alta pressione

    Moog introduce la serie di pompe a pistoni radiali RKP ad alta pressione. Con una pressione di esercizio fino a 350 bar e un limite di picco di 420 bar, l’ultima generazione di RKP è ideale per...

  • Sostenibilità ambientale, l’impegno di Sanpellegrino

    Sanpellegrino ha pubblicato il primo Rapporto sulla creazione di valore condiviso che illustra l’impegno dell’azienda per la cura di una risorsa preziosa come l’acqua, dalla fonte alla tavola e oltre. Il Gruppo genera benefici tangibili sotto il...

  • In Italia oltre 55 milioni di tonnellate CO2 da veicoli privati

    Nel 2016 le auto e moto private italiane hanno emesso oltre 55 milioni di tonnellate di anidride carbonica. A rilevarlo è un’elaborazione di Facile.it, che ha calcolato il valore incrociando diversi dati, tra cui la media di...

  • I circolatori elettronici di Dab Pumps rispettano l’ambiente

    Tra i numerosi prodotti e le tecnologie a catalogo, Dab Pumps propone le gamme evosta, evotron ed evoplus di circolatori elettronici, ideali per impianti di riscaldamento e condizionamento all’interno di edifici a uso abitativo e commerciale come...

  • ENEA con Environment Park per progetti di eco-innovazione

    Realizzare progetti e iniziative congiunte nel campo della ricerca, dell’innovazione, dell’assistenza tecnica e della formazione in settori di comune interesse, con particolare riferimento ai temi dell’energia, dell’ambiente e dell’efficienza energetica negli usi finali. E’ questo il principale...

  • Biocarburanti dai liquami: la sfida della tecnologia MABS

    Negli ultimi anni qualità dell’ambiente ed energie alternative sono stati gli argomenti più pressanti a livello globale. Nel campo della depurazione delle acque, nonostante lo sviluppo di biotecnologie moderne più efficienti, i depuratori restano uno dei costi...

  • Le opportunità del fotovoltaico in Africa

    Il futuro dell’energia, in Italia e nel mondo, è nel fotovoltaico. Lo sottolinea Gianni Silvestrini, presidente del Comitato Scientifico di Key Energy, il principale appuntamento fieristico nazionale dedicato alle energie rinnovabili (Fiera di Rimini, 7-10 novembre 2017), nella...

  • Frost & Sullivan, in crescita le innovazioni per la gestione dell’energia

    La domanda di energia efficiente e sostenibile si sta intensificando in seguito all’aumento globale degli standard di vita, della digitalizzazione e della crescita economica. I progressi tecnologici nelle piattaforme di gestione, le soluzioni di automazione e di...

  • IBM offre risorse agli scienziati per la ricerca per clima e ambiente

    Con l’accelerazione dei cambiamenti climatici, IBM sta spronando la comunità scientifica di tutto il mondo mettendo a disposizione una considerevole quantità di risorse informatiche, dati meteorologici e servizi su cloud per aiutare i ricercatori a esaminare gli...

Scopri le novità scelte per te x