Termoregolatori Omron di nuova generazione

Pubblicato il 28 giugno 2017

Omron ha reso disponibile la nuova generazione di termoregolatori E5_D basati sulla piattaforma E5_C, pensata per offrire il controllo automatico della temperatura senza l’intervento dell’operatore. Negli ultimi cinque anni, la serie E5_C ha rivoluzionato la regolazione della temperatura grazie alla sua facilità d’uso, all’elevata precisione e al controllo altamente affidabile. Ora la serie E5_D è pensata per offrire il controllo della temperatura senza l’intervento dell’uomo. Infatti, d’ora in poi tutte le modifiche tipiche effettuate dagli esperti sul campo saranno automatizzate usando l’intelligenza artificiale (I.A.). La serie E5_D è basata sulla piattaforma E5_C, pertanto le funzioni di base sono le stesse (tempo di controllo di 50 ms, ingressi universali per termocoppia/Pt100/lineari e altro ancora) ma con una struttura in grado di semplificare ulteriormente la manutenzione.

Con i termoregolatori standard, non solo occorre molto tempo per definire le impostazioni PID di avvio iniziale, ma è anche piuttosto complicato effettuare le giuste regolazioni se l’operatore non ha alle spalle anni di esperienza. Per questo motivo, Omron ha sviluppato la serie E5_D con la “tecnologia di controllo adattivo”, che consente di rilevare eventuali modifiche nel processo da controllare e adattare di conseguenza il PID. Il risultato è un algoritmo PID perfettamente impostato e un controllo della temperatura estremamente stabile.

In una macchina tradizionale di sigillatura, i sensori di temperatura sono spesso posizionati troppo lontani dalla barra di sigillatura, determinando una differenza tra la temperatura della superficie di sigillatura e la temperatura controllata. Tale differenza di temperatura e i conseguenti problemi di sigillatura aumentano proporzionalmente alla velocità di imballaggio e dipende dallo spessore del materiale. La nuova serie E5_D consente di risolvere questo problema tramite le seguenti operazioni: avvicinando il sensore alla superficie di sigillatura grazie agli speciali modelli di sensori di temperatura che rendono veloce il rilevamento; adottando algoritmi speciali (regolazione automatica dei filtri) integrati nella serie E5_D, pensati appositamente per eliminare le variazioni di temperatura. Il risultato è una migliore qualità degli imballi. Nelle macchine di stampaggio un nuovo algoritmo riduce le variazioni di temperatura In una macchina di estrusione raffreddata ad acqua, l’aumento di velocità porta spesso a variazioni di temperatura dovute a diversi fattori quali la composizione dei materiali e l’acqua di raffreddamento. Per l’operatore, tali fattori richiedono numerose regolazioni delle valvole per rendere stabile la qualità. Tuttavia, è veramente difficile ottenere una produzione a elevata velocità mantenendo la qualità costante. Nella serie E5D la funzione di regolazione di uscita del raffreddamento ad acqua riduce al minimo le variazioni di temperatura e aumenta la produttività mantenendo elevata la qualità.

Due le dimensioni disponibili : E5CD (48×48 mm) e E5ED (48×96 mm). Entrambi i modelli consentono di misurare vari tipi di segnale da diversi sensori (12 diversi tipi di termocoppia, Pt100/jPt100 e diversi segnali lineari di corrente/tensione). Le uscite di controllo sono, in base al modello, uscite a relè 5 A/250 Vc.a. e uscite di tensione (12 Vc.c. per SSR esterni). Per quanto riguarda la serie E5_C, sono disponibili modelli di base senza funzioni opzionali aggiuntive e modelli più avanzati dotati invece di tali funzioni quali ingressi eventi, comunicazione seriale RS485 e burnout dell’elemento riscaldante. Alimentazione: 100… 240 Vc.a. o 24 Vc.a./c.c.



Contenuti correlati

  • COP23: il video dell’evento inaugurale

    COP23 è la sigla informale che individua la 23a edizione della cosiddetta UNFCCC (Conference of the Parties to the United Nations Framework Convention on Climate Change), nata nel 1992 in occasione del Summit per la Terra di...

  • Sensori barometrici Omron per dispositivi mobili alimentati a batteria

    I due nuovi sensori di pressione barometrica di Omron Electronic Components Europe, basati su MEMS, sono stati progettati specificamente per le misure di altitudine e pressione nell’ambito di applicazioni quali droni, smartphone, pedometri e altri sistemi mobili...

  • Omron ed Elettra insieme per il revamping di inverter

    Elettra ha venduto negli anni del boom fotovoltaico (2010) circa 3.000 Inverter da 10 kW del modello PV 10 di AEG, oggi non più in produzione. A questi 3.000 si sono aggiunti nel mercato altri inverter dello...

  • Omron, un relè di sicurezza a 1000V DC per pannelli solari

    Omron Electronic Components Europe ha rilasciato un relè in corrente continua ad alta potenza per rispondere alla sfida di disattivare pannelli solari fotovoltaici e altre fonti di energia rinnovabile. In caso di emergenza, il relè è in...

  • Omron e Ecoenergy insieme per il fotovoltaico in Argentina

    A seguito dell’insediamento nel novembre 2015 del nuovo governo in Argentina, conseguente all’elezione del Presidente Mauricio Macri, il settore delle energie rinnovabili avrà un forte sviluppo nel paese. A fine marzo, infatti, è stata emanata una legge...

  • Mini Grid e inverter Omron assicurano la rete elettrica nelle zone rurali

    Più di un milione mezzo di persone nel mondo hanno difficoltà di accesso alla rete elettrica, e questa situazione può solo peggiorare: in base a uno studio del 2009 dell’ IEA (International Energy Agency) nel 2030 il...

  • Produzione fotovoltaica aumentata del 10% sostituendo l’inverter

    In base al rapporto Snapshot of Global PV Markets 2016, recentemente pubblicato dall’IEA (Agenzia Internazionale dell’Energia), l’Italia, dove il fotovoltaico copre l’8% della domanda di energia elettrica nazionale, vanta il primato nel contributo del solare al mix...

  • Inverter fotovoltaici Aicot da Omron

    Omron si conferma tra i primi cinque fornitori di inverter fotovoltaici nella classifica mondiale stilata da IHS Research. E conferma anche il proprio impegno nel settore, con lo sviluppo di tecnologie d’avanguardia come Aicot. Uno dei principali punti...

  • Agire contro il riscaldamento globale

    Il National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) e il Goddard Institute for Space Studies (Giss) della Nasa hanno confermato il 2015 come l’anno record per la temperatura media della superficie terrestre registrata a livello globale da quando vengono registrate...

  • Cavo IBC Solar soddisfa standard europei

    I cavi IBC FlexiSun sono da oltre 10 anni nel portfolio prodotti di IBC Solar, uno dei principali player del mercato fotovoltaico internazionale. L’ultima versione del cavo solare, adatto a molteplici utilizzi, è prodotto in Baviera e...

Scopri le novità scelte per te x