Imballaggi metallici, in Italia il riciclo vola

Pubblicato il 16 giugno 2017

Pratici, sicuri, infrangibili e protagonisti di una efficiente economia circolare: sono gli imballaggi metallici, dalle scatolette ai barattoli, dalle lattine per bevande ai grandi fusti industriali, dalle bombolette aerosol a tappi e chiusure. In Italia nell’ultimo anno ne sono state prodotte 679mila tonnellate, e il 77,5% degli imballaggi in acciaio e il 73,2% degli imballaggi in alluminio immessi al consumo è stato avviato al riciclo.

I dati sono stati recentemente presentati nel corso dell’assemblea annuale di Anfima, l’Associazione Nazionale fra i Fabbricanti di Imballaggi Metallici e Affini aderente a Confindustria che rappresenta un settore che nel nostro Paese conta circa 4.000 addetti e un fatturato complessivo che nel 2016 è stato di 1.603 milioni di euro.

“Gli imballaggi metallici hanno caratteristiche uniche che li rendono un’ottima soluzione per le esigenze di aziende e consumatori e uno strumento fondamentale per il rispetto dell’ambiente – spiega Monica Mantovani, Presidente di Anfima che oggi ha visto rinnovato il proprio mandato per il prossimo biennio – Acciaio e alluminio infatti sono materiali permanenti: sono facili da differenziare e si riciclano infinite volte senza perdere le proprie qualità. Proprio per trasmettere più facilmente al consumatore queste caratteristiche come associazione siamo impegnati nel promuovere la diffusione sui nostri imballaggi del marchio Metal Recycles Forever”.

Metal Recycles Forever, ovvero “il metallo si ricicla all’infinito” è stato adottato da Metal Packaging Europe come il marchio definitivo per comunicare la riciclabilità degli imballaggi in metallo, unificando i messaggi di comunicazione ambientale. Il logo, tradotto nelle diverse lingue, si sta diffondendo in tutta Europa grazie all’impegno dei produttori e delle aziende utilizzatrici. Anfima stima che nel 2016 siano stati prodotti in Italia oltre 500milioni di pezzi con il nuovo logo, e la previsione per il 2017 è di un miliardo di pezzi.

“Il nostro obiettivo – prosegue Mantovani – è di continuare a collaborare con le associazioni degli utilizzatori dei nostri imballaggi come ad esempio Anicav, l’associazione che rappresenta i conservieri di pomodoro, con cui abbiamo recentemente firmato un protocollo di intesa per la promozione del pomodoro in scatola e l’apposizione del logo Metal Recycles Forever, AIA, l’associazione italiana aerosol, e Ancit, l’associazione dei produttori di tonno e altre conserve ittiche. E naturalmente lavorare insieme ai Consorzi CIAL e RICREA per promuovere il logo e comunicare l’importanza di differenziare correttamente i contenitori in acciaio e alluminio per assicurare il loro riciclo”.

Delle 679mila tonnellate di imballaggi metallici prodotte in Italia nel 2016, 656mila sono di imballaggi in acciaio (+1,7% rispetto all’anno precedente) e 23mila in alluminio (-19,5%). Il fatturato complessivo di 1.603 milioni di euro, in lieve crescita rispetto al 2015 (+0,13%) deriva principalmente dal mercato interno (62%). Il primo settore merceologico si conferma quello degli imballaggi per il food, con un fatturato di 584 milioni di euro, seguito dalle chiusure metalliche (tappi corona, capsule, coperchi easy open) con 327 milioni di euro e dalla General Line (latte, secchielli, fustini destinati prevalentemente all’industria per vernici, pitture, smalti, oli) con 313 milioni di euro.



Contenuti correlati

  • Soluzioni Sick per il monitoraggio continuo delle emissioni

    Spesso si è erroneamente portati a credere che solamente i più avanzati e digitalizzati sistemi per l’automazione di fabbrica possano accedere a super e iper-ammortamento, ma l’allegato A della Legge di Bilancio 2017 include, tra i dispositivi...

  • Circuiti stampati su carta, ecco l’elettronica del futuro

    Un foglio di carta e una semplice stampante a getto d’inchiostro: è tutto quello che, in uno scenario futuribile, potrebbe servire per fabbricare dispositivi di elettronica di consumo – come un telefonino o una radio – con...

  • IFAT 2018: ambiente e riciclo in scena a Monaco dal 14 al 18 maggio

    I 18 padiglioni del centro fieristico di Monaco di Baviera (200.000 mq) saranno utilizzati per la prima volta interamente occupati, dopo la ristrutturazione che ha impiegato due anni, in occasione di Ifat 2018, salone biennale internazionale dedicato...

  • La natura ispira l’innovazione tecnologica idrica

    Secondo le stime di Frost & Sullivan il fabbisogno idrico globale aumenterà fino a raggiungere il 40% entro il 2030. È quindi il momento di impegnarsi per garantire la disponibilità e una gestione sostenibile dell’acqua. La crescente...

  • Italiani sempre più diligenti e attenti a non sprecare l’acqua

    Sono 30,5 milioni gli italiani che dichiarano di chiudere sempre i rubinetti quando si lavano i denti, mentre sono 25 milioni quelli che scelgono di fare la doccia, avendo cura di dosare bene l’acqua, anziché il bagno....

  • ABB sostiene il percorso di efficientamento energetico di Ikea

    ABB ha fornito a Ikea venti innovativi inverter solari Trio-50 per il suo principale punto vendita di Singapore, situato nel sobborgo orientale di Tampines. Si prevede che il sistema sarà in grado di produrre 1,3 milioni di...

  • Cambiamenti climatici, Giacarta rischia di affondare

    La capitale indonesiana Giacarta sta affondando più di qualsiasi altra città al mondo. A causa del crescente impatto climatico e dell’intervento dell’uomo, il 40% della città si trova attualmente sotto il livello del mare e continua ad...

  • Climate change, buona consapevolezza ma scarsa resilienza da parte delle aziende

    Un nuovo sondaggio internazionale condotto da DNV GL con il supporto di GFK Eurisko indaga se e in quale misura le aziende siano resilienti ai cambiamenti climatici. Lo studio ha coinvolto più di 1.200 professionisti provenienti da...

  • ABB sviluppa soluzioni sostenibili per smart city in Svezia

    ABB si è aggiudicata un contratto con la società elettrica Mälarenergi per lo sviluppo di “soluzioni per smart city” che faranno di Västerås, la quinta area urbana svedese per dimensioni, una comunità più attrattiva per i cittadini...

  • L’IoT sospinge gli investimenti in energia eolica

    Secondo una recente analisi di Frost & Sullivan, “The Global Wind Power Market, Forecast to 2025”, il mercato eolico globale ha registrato una crescita straordinaria evidenziando un incremento di più della metà della capacità di energia eolica...

Scopri le novità scelte per te x