Igor si affida a Intergen per l’efficientamento energetico

Pubblicato il 26 agosto 2016

Igor, eccellenza italiana conosciuta a livello mondiale per la produzione di Gorgonzola D.O.P., ha scelto Intergen quale partner strategico per mettere in atto la propria politica di risparmio energetico e di sostenibilità attraverso l’installazione di un impianto di cogenerazione di 2 MWe.

Azienda italiana fondata nel 1935 dalla famiglia Leonardi, Igor è sempre alla ricerca di innovazione di processi e di ingredienti genuini per garantire nel tempo la qualità del gorgonzola che esporta in tutto il mondo. Nel corso degli ultimi anni, l’azienda con sede a Cameri (Novara) ha realizzato diversi ampliamenti dello stabilimento che hanno contribuito ad aumentare la superficie totale da 35.000 a 50.000 m2. L’ampliamento del sito produttivo e la crescente domanda di energia termica ed elettrica, hanno portato l’azienda a intraprendere un percorso di efficientamento con l’installazione di un impianto di cogenerazione progettato, assemblato e messo in funzione da Intergen.

La volontà di adottare un’unità di cogenerazione riflette l’esigenza di Igor, così come di altre realtà del comparto alimentare, di ottimizzare il proprio processo produttivo, che richiede simultaneamente l’utilizzo di energia elettrica e termica. L’impianto installato fornisce una risposta concreta alla necessità di autoprodurre i vettori energetici utilizzati nei processi e di ridurre al minimo le emissioni di CO2 in atmosfera. Il cogeneratore, insieme all’implementazione di altre tecnologie all’avanguardia, contribuisce infatti a rendere i processi dello stabilimento di Cameri tra i più moderni ed efficienti sul mercato di riferimento.

A seguito di un’attenta analisi dei consumi di stabilimento, Intergen ha progettato e installato un impianto di cogenerazione su misura dotato di motore MWM (Motoren Werke Mannheim) TCG 2020V20 (250 NOx) alimentato a gas naturale, uno dei più performanti sul mercato. I motori MWM, distribuiti in Italia da Intergen dal 1987, sono i veri cuori pulsanti dei sistemi di cogenerazione e rappresentano una certezza in termini di affidabilità e rendimenti. Oltre a essere performanti in termini di efficienza elettrica, si distinguono per l’energia termica prodotta, in quanto la temperatura in uscita dai gas di scarico generata da 250 NOx è pari a 419°C (ben 50°C in più rispetto ai motori di altri brand, a parità di potenza).

L’energia elettrica prodotta dal cogeneratore di Igor (2.000 kWe) sarà interamente assorbita dalle utenze di stabilimento. Dal punto di vista termico, l’acqua calda messa a disposizione dal motore sarà invece accumulata all’interno di un serbatoio aggiuntivo, aumentando così la disponibilità per gli utilizzi di stabilimento e sostituendo parzialmente l’acqua calda prodotta per via tradizionale. Il vapore generato dai fumi di scarico sarà invece veicolato e utilizzato a parziale copertura della produzione di vapore con caldaie tradizionali.

L’impianto di cogenerazione, in container insonorizzato, è stato installato all’interno di un edificio tecnico esistente e garantirà un rendimento elettrico del 42,4% e termico del 44,4%, per un rendimento totale dell’86,4%. Tale configurazione produrrà un significativo saving economico rispetto al tradizionale sistema di approvvigionamento, assicurando un periodo molto breve di pay back dell’investimento. L’affidabilità dei motori tedeschi MWM e la logica di progettazione dell’impianto permetteranno inoltre l’eventuale esercizio in isola dell’impianto, garantendo continuità e massima efficienza del ciclo produttivo.

Intergen sarà al fianco di Igor nel periodo post-installazione per assicurare il miglior funzionamento del cogeneratore grazie a un servizio Full Service attivo 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno. In aggiunta fornirà un sistema di supervisione da remoto in grado di acquisire tutti i parametri utili a ottimizzare la gestione dell’impianto anche in ottica di CAR (Cogenerazione ad Alto Rendimento).



Contenuti correlati

  • ENEA con Environment Park per progetti di eco-innovazione

    Realizzare progetti e iniziative congiunte nel campo della ricerca, dell’innovazione, dell’assistenza tecnica e della formazione in settori di comune interesse, con particolare riferimento ai temi dell’energia, dell’ambiente e dell’efficienza energetica negli usi finali. E’ questo il principale...

  • Commander ID 300: inverter integrato per motori IMfinity di Leroy Somer

    Frutto del know-how nel campo della velocità variabile elettronica e della lunga esperienza di Leroy-Somer nella fabbricazione di motori elettrici, Commander ID300 è un nuovo inverter integrato ottimizzato per il pilotaggio dei motori asincroni IMfinity. Questo sistema...

  • Biocarburanti dai liquami: la sfida della tecnologia MABS

    Negli ultimi anni qualità dell’ambiente ed energie alternative sono stati gli argomenti più pressanti a livello globale. Nel campo della depurazione delle acque, nonostante lo sviluppo di biotecnologie moderne più efficienti, i depuratori restano uno dei costi...

  • Le opportunità del fotovoltaico in Africa

    Il futuro dell’energia, in Italia e nel mondo, è nel fotovoltaico. Lo sottolinea Gianni Silvestrini, presidente del Comitato Scientifico di Key Energy, il principale appuntamento fieristico nazionale dedicato alle energie rinnovabili (Fiera di Rimini, 7-10 novembre 2017), nella...

  • Frost & Sullivan, in crescita le innovazioni per la gestione dell’energia

    La domanda di energia efficiente e sostenibile si sta intensificando in seguito all’aumento globale degli standard di vita, della digitalizzazione e della crescita economica. I progressi tecnologici nelle piattaforme di gestione, le soluzioni di automazione e di...

  • IBM offre risorse agli scienziati per la ricerca per clima e ambiente

    Con l’accelerazione dei cambiamenti climatici, IBM sta spronando la comunità scientifica di tutto il mondo mettendo a disposizione una considerevole quantità di risorse informatiche, dati meteorologici e servizi su cloud per aiutare i ricercatori a esaminare gli...

  • Bestack premia le idee “sostenibili” dei bambini

    Bestack, il consorzio non profit di ricerca dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta, promuove da alcuni anni nelle scuole elementari italiane il Progetto delle Buone Idee, un’iniziativa ludico didattica nata con lo scopo...

  • Fa tappa a Bologna la scuola per contrastare i cambiamenti climatici

    38 giovani provenienti dalle università di tutta Europa hanno studiato a Bologna soluzioni e nuovi business per il contrasto ai cambiamenti climatici. Alla fine del percorso di studi, i partecipanti dovranno elaborare un proprio progetto di impresa...

  • Xylem apre un Innovation Center per sviluppare le tecnologie idriche del futuro

    Xylem inaugura un centro di innovazione altamente tecnologico dedicato allo sviluppo delle future tecnologie di pompaggio per i settori dell’edilizia residenziale e commerciale. Xylem Innovation Center (XIC) sorge a Montecchio Maggiore, Vicenza, ed è stato progettato specificatamente...

  • Con la Energy Intelligence -20% consumi di energia

    L’Internet of Things sta creando uno scenario ricco di opportunità non solo nell’ambito del business ma anche in quello dell’efficienza energetica, un mercato che solo nel 2016 ha toccato i 5,5 miliardi di euro di investimenti –...

Scopri le novità scelte per te x