ENEA con Environment Park per progetti di eco-innovazione

Pubblicato il 8 agosto 2017

Realizzare progetti e iniziative congiunte nel campo della ricerca, dell’innovazione, dell’assistenza tecnica e della formazione in settori di comune interesse, con particolare riferimento ai temi dell’energia, dell’ambiente e dell’efficienza energetica negli usi finali. E’ questo il principale obiettivo del protocollo d’intesa firmato a Roma dai Presidenti dell’ENEA Federico Testa e di Environment Park Mauro Chianale.

L’accordo fra l’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ed Environment Park, struttura di eccellenza nei settori della ricerca e dell’innovazione di interesse ambientale, nata per iniziativa della Regione Piemonte, della Città di Torino e della Ue avrà durata triennale e apre la strada a molteplici attività. Fra queste, in particolare, la partecipazione a programmi di ricerca regionali, nazionali ed internazionali; lo sviluppo di collaborazioni tecnico scientifiche; la progettazione e organizzazione di iniziative di carattere tecnico-professionale e l’erogazione di percorsi formativi per tecnici del settore.

“Con questa intesa l’ENEA amplia la rete di collaborazioni strategiche con centri di elevate competenze tecnico-scientifiche e nuove realtà imprenditoriali, finalizzate ad accrescere la propria capacità di trasferimento di tecnologie, sistemi e servizi ad alta efficienza energetica, per la competitività e la qualificazione dei comparti produttivi nazionali” ha dichiarato il Presidente dell’ENEA Federico Testa, aggiungendo che “l’accordo con Environment Park consente inoltre di rafforzare il posizionamento di ENEA in Piemonte”.

“Quella siglata con ENEA è un’intesa strategica dalle enormi potenzialità. Consente di unire le nostre forze a quelle di una importantissima realtà italiana che persegue i medesimi obiettivi di eco-innovazione e di efficienza energetica”, ha affermato Mauro Chianale, Presidente di Environment Park. “Creare una rete di partner di alto livello e ad elevato grado di integrazione è, d’altronde, uno dei punti fermi su cui si fonda l’attività di Environment Park, nell’ottica di dare nuovo impulso alla ricerca e di offrire soluzioni sempre più sostenibili in ogni settore”.

A livello operativo, i primi progetti di collaborazione riguardano l’efficienza energetica e, nello specifico, la partecipazione congiunta a bandi e programmi di ricerca regionali e nazionali, formazione e assistenza tecnica per la diffusione di buone pratiche nella riqualificazione energetica degli edifici, la predisposizione di progetti integrati da presentare congiuntamente a potenziali soggetti finanziatori.



Contenuti correlati

  • Diagnosi energetica: come effettuarla? Scarica il white paper

    In base alle Linee Guida emanate dall’Enea, i siti che sono stati soggetti, per la prima volta, all’obbligo di diagnosi energetica (DLgs 102/2014) nel corso dell’anno 2015 (e che sono quindi risultati ‘grandi imprese’ per gli anni 2014 e...

  • ABB e Northvolt insieme per la più grande fabbrica di batterie in Europa

    ABB e Northvolt hanno firmato un memorandum d’intesa per realizzare un’ampia partnership in materia di forniture e tecnologie, che include prodotti e servizi per la fabbrica di batterie agli ioni di litio di Northvolt e una stretta...

  • Danfoss in prima linea per le problematiche degli impianti di raffreddamento

    La Commissione Economica dell’ONU per l’Europa ha stimato che entro il 2050 la popolazione mondiale raggiungerà circa 9 miliardi, il 70% dei quali vivrà in città, il che equivale ad avere 235 città in più della dimensione...

  • PFAS in molti acquedotti italiani. Il Veneto cerca soluzioni

    “Le dichiarazioni espresse in questi giorni dai Ministeri della Sanità e dell’Ambiente sulla problematica dei Pfas non possono restare senza commento soprattutto relativamente alla confusione che essi fanno a partire dalla distinzione tra il significato di acque...

  • Puntare sulla sostenibilità del riscaldamento domestico e della mobilità

    “La decisione di puntare su uno sviluppo ecosostenibile deve anzitutto essere ispirata da motivi di carattere socio-sanitario, prima che economici: respirare un’aria pulita è nell’interesse di tutti e adottare misure strutturali che contrastino l’inquinamento atmosferico, che durante...

  • EBS, più spazio per l’energia da biomasse nella SEN

    Sono state avanzate le proposte da parte dell’Associazione Energia da Biomasse Solide (EBS) tramite un documento, trasmesso ai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dopo la recente pubblicazione della...

  • Più sostenibilità con il trattamento decentralizzato di rifiuti e acque reflue

    I rigidi standard governativi per gli effluenti, il boom della popolazione, la crescente industrializzazione in luoghi isolati e gli eccessivi volumi di rifiuti e acque reflue prodotti hanno evidenziato la necessità di tecnologie sostenibili, affidabili e convenienti...

  • Smart metering evoluto con My Next Meter

    Sorgenia e Acotel Net hanno siglato un accordo di collaborazione per offrire ai clienti business dell’operatore energetico un dispositivo di smart metering evoluto. My Next Meter consente, infatti, di monitorare i propri consumi e di intervenire per...

  • Sostenibilità ambientale, l’impegno di Sanpellegrino

    Sanpellegrino ha pubblicato il primo Rapporto sulla creazione di valore condiviso che illustra l’impegno dell’azienda per la cura di una risorsa preziosa come l’acqua, dalla fonte alla tavola e oltre. Il Gruppo genera benefici tangibili sotto il...

  • Accordo Avvenia-Terna per l’efficienza energetica

    Avvenia e Terna, tramite la sua controllata Terna Plus, hanno formalizzato una partnership con l’obiettivo di individuare ed implementare insieme nuove opportunità commerciali per servizi ed interventi in materia di efficienza energetica. Questo nuovo accordo commerciale consentirà...

Scopri le novità scelte per te x