Deutsche Post DHL: logistica a emissioni zero entro il 2050

Pubblicato il 17 marzo 2017

Il Gruppo Deutsche Post DHL ridurrà a zero tutte le emissioni legate alla propria filiera logistica entro il 2050. Nel perseguimento di questo nuovo ambizioso obiettivo, il Gruppo spera di contribuire significativamente nel portare il riscaldamento globale ben al di sotto dei due gradi Celsius stabiliti nella Conferenza sul clima di Parigi del 2015 (COP 21), così come all’adempimento dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile stilata dalle Nazioni Unite. Il Gruppo Deutsche Post vuole diventare un riferimento nel settore della logistica verde e prevede di espandere il proprio portafoglio di prodotti e servizi ecologici per aiutare anche i Clienti a raggiungere i propri target ambientali. “Le decisioni che prendiamo oggi determineranno la vita dei nostri figli tra 30 anni“ ha detto Frank Appel, amministratore delegato del Gruppo Deutsche Post DHL.

L’obiettivo di protezione del clima con una logistica a emissioni zero entro il 2050 riguarda sia le attività proprie del Gruppo Deutsche Post DHL sia quelle dei suoi subappaltatori di trasporto. La missione logistica a emissioni zero sarà sostenuta da quattro tappe intermedie da raggiungere entro il 2025, come parte integrante del programma di protezione ambientale GoGreen:

  • A livello globale, il Gruppo Deutsche Post DHL aumenterà del 50% l’efficienza di carbonio delle proprie attività e quelle dei suoi subappaltatori di trasporto rispetto al valore di riferimento del 2007.
  • A livello locale, il Gruppo si propone di migliorare la vita delle persone là dove vivono e lavorano utilizzando soluzioni di trasporto non inquinanti. Il Gruppo Deutsche Post DHL gestirà il 70% delle proprie attività di primo e ultimo miglio attraverso soluzioni di ritiro e consegna pulite, come ad esempio bici e veicoli elettrici.
  • Oltre il 50% delle vendite incorporeranno le Green Solutions, rendendo più verdi le supply chain dei Clienti.
  • Il Gruppo formerà e certificherà l’80% dei suoi dipendenti come Specialisti GoGreen entro il 2025 e li coinvolgerà attivamente in iniziative di protezione ambientale e climatica. L’azienda prevede inoltre di collaborare con partner al fine di piantare un milione di alberi ogni anno.

Attraverso il programma GoGreen per la tutela ambientale, il Gruppo Deutsche Post DHL supporta anche l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile stilata dalle Nazioni Unite. L’Agenda crea le basi per la realizzazione del progresso economico globale entro i limiti ecologici della Terra e in armonia con la giustizia sociale. Le misure di protezione del clima del Gruppo supportano gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU, in particolare, l’ Obiettivo 11 ( “Città sostenibili e Comunità”) e Obiettivo 13 ( “Azioni per il clima”).

I nuovi obiettivi e attività green si basano sulla rinomata esperienza del Gruppo in materia di protezione ambientale, raccolta grazie al programma dedicato GoGreen. Il precedente target ambientale – migliorare del 30% l’indice di efficienza legato alle emissioni di CO2 rispetto al 2007 – è stato raggiunto nel 2016, quattro anni prima del previsto, grazie all’adozione di una vasta gamma di misure di ottimizzazione della flotta dei veicoli, degli edifici e delle reti logistiche del Gruppo.



Contenuti correlati

  • Danfoss in prima linea per le problematiche degli impianti di raffreddamento

    La Commissione Economica dell’ONU per l’Europa ha stimato che entro il 2050 la popolazione mondiale raggiungerà circa 9 miliardi, il 70% dei quali vivrà in città, il che equivale ad avere 235 città in più della dimensione...

  • PFAS in molti acquedotti italiani. Il Veneto cerca soluzioni

    “Le dichiarazioni espresse in questi giorni dai Ministeri della Sanità e dell’Ambiente sulla problematica dei Pfas non possono restare senza commento soprattutto relativamente alla confusione che essi fanno a partire dalla distinzione tra il significato di acque...

  • EBS, più spazio per l’energia da biomasse nella SEN

    Sono state avanzate le proposte da parte dell’Associazione Energia da Biomasse Solide (EBS) tramite un documento, trasmesso ai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dopo la recente pubblicazione della...

  • Più sostenibilità con il trattamento decentralizzato di rifiuti e acque reflue

    I rigidi standard governativi per gli effluenti, il boom della popolazione, la crescente industrializzazione in luoghi isolati e gli eccessivi volumi di rifiuti e acque reflue prodotti hanno evidenziato la necessità di tecnologie sostenibili, affidabili e convenienti...

  • Il premio Lean & Green Management allo stabilimento FCA di Verrone

    Lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Verrone (Biella) ha ottenuto il prestigioso riconoscimento internazionale Lean & Green Management Award che viene assegnato da due società di consulenza tedesche, Growtth Consulting Europe GmbH e Quadriga Consult, che annualmente...

  • Sostenibilità ambientale, l’impegno di Sanpellegrino

    Sanpellegrino ha pubblicato il primo Rapporto sulla creazione di valore condiviso che illustra l’impegno dell’azienda per la cura di una risorsa preziosa come l’acqua, dalla fonte alla tavola e oltre. Il Gruppo genera benefici tangibili sotto il...

  • Lombardia, Lazio e Toscana sul podio dell’efficienza energetica

    Ecco, regione per regione, la mappa 2017 dell’efficienza energetica. Analizzando a livello regionale il numero di progetti di efficientamento energetico portati avanti durante il 2017, Avvenia ha stilato una nuova graduatoria che vede la Lombardia al primo...

  • In Italia oltre 55 milioni di tonnellate CO2 da veicoli privati

    Nel 2016 le auto e moto private italiane hanno emesso oltre 55 milioni di tonnellate di anidride carbonica. A rilevarlo è un’elaborazione di Facile.it, che ha calcolato il valore incrociando diversi dati, tra cui la media di...

  • I circolatori elettronici di Dab Pumps rispettano l’ambiente

    Tra i numerosi prodotti e le tecnologie a catalogo, Dab Pumps propone le gamme evosta, evotron ed evoplus di circolatori elettronici, ideali per impianti di riscaldamento e condizionamento all’interno di edifici a uso abitativo e commerciale come...

  • ENEA con Environment Park per progetti di eco-innovazione

    Realizzare progetti e iniziative congiunte nel campo della ricerca, dell’innovazione, dell’assistenza tecnica e della formazione in settori di comune interesse, con particolare riferimento ai temi dell’energia, dell’ambiente e dell’efficienza energetica negli usi finali. E’ questo il principale...

Scopri le novità scelte per te x