Data center ed energia

Pubblicato il 14 dicembre 2015

Data4, proprietario e operatore di soluzioni data center in tutta Europa, si impegna attivamente per rispondere alla sfida climatica in tema di efficienza energetica attraverso il controllo dell’impatto ambientale generato dai data center, al centro della sua politica d’innovazione.

Pur ottenendo importanti economie di scala, soprattutto in termini di energia, grazie alla concentrazione della potenza di calcolo e di stoccaggio dei dati, i data center rimangono infatti significativamente energivori e per questo il quantitativo di energia da essi utilizzato deve essere tenuto sotto stretto controllo.

Per cercare di recuperare il calore prodotto dalle proprie infrastrutture, Data4 sta conducendo uno studio in collaborazione con l’Ademe (Agenzia dell’ambiente e del controllo dell’energia francese) e Edf (la maggiore azienda produttrice e distributrice di energia in Francia) con lo scopo di sviluppare un processo di risparmio circolare. Il sistema consentirà di riscaldare le serre orticole di un’azienda agricola biologica che sorge nelle vicinanze di Marcoussis (nel dipartimento francese dell’Essonne, 91), dove Data4 ha uno dei suoi Campus.

Sempre a Marcoussis, inoltre, si stanno valutando anche altre opportunità per il recupero dell’energia, come ad esempio quella della geotermia, mentre nella sede di Milano è già operativo un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica.

Data4, in collaborazione con Carrier, ha brevettato un sistema di climatizzazione unico al mondo basato sulla diffusione dell’aria fredda a partire dal soffitto, che offre un risparmio energetico del 33% rispetto ai tradizionali sistemi di diffusione dell’aria fredda tramite pavimento flottante. Il processo, attualmente impiegato in tutti i data center Data4, permette inoltre di creare colonne di aria fredda ad alta pressione utilizzate per raffreddare punti caldi dislocati in varie aree delle Sale Dati.

Data4 è perfettamente cosciente della propria responsabilità in materia di ambiente; per questo ha avviato un processo di Certificazione Iso 50001 e Iso 14001 che dimostra il suo costante impegno in termini di controllo e ottimizzazione dei consumi energetici e consente all’azienda di agire per contrastare il riscaldamento climatico, soddisfacendo al tempo stesso le esigenze dei clienti.

“Data4 è da sempre impegnata in un processo di sviluppo sostenibile e di gestione dell’energia. Gestendo moli di dati in fortissima crescita, il data center è diventato un pilastro fondamentale dell’economia digitale ed è quindi nostro dovere ridurre al minimo le emissioni di CO2 da noi prodotte”, afferma Olivier Micheli, Direttore Generale di Data4 Group.



Contenuti correlati

  • Casa Manager, lo smart metering next generation è IoT e cloud

    Acotel ha introdotto il dispositivo IoT “Casa Manager”, distribuito per una prima fase di test e validazione presso un selezionato target di clienti residenziali e business del Gruppo E.ON che hanno sottoscritto una fornitura di energia elettrica....

  • Nel data center di Eni il supercalcolatore più potente al mondo

    Eni ha avviato presso la propria infrastruttura di supercalcolo, situata nel Green Data Center di Ferrera Erbognone, il nuovo supercalcolatore denominato HPC4, quadruplicando la potenza dell’intera infrastruttura e rendendola la più potente al mondo a livello industriale....

  • Siemens Italia e Prelios Integra promuovono efficienza e digitalizzazione

    Siemens e Prelios Integra uniscono le forze: le due società inizieranno una collaborazione su progetti nell’ambito delle tecnologie digitali per gli edifici, puntando alla valorizzazione degli immobili attraverso il risparmio energetico e la building performance sustainability. L’8% dei...

  • Svizzera, in funzione la ricarica flash ABB per bus elettrici

    La tecnologia ABB di ricarica flash in 20 secondi è un tema di attualità in questi giorni. Due autobus elettrici articolati, i primi al mondo nel loro genere, sono entrati infatti in servizio sulla linea di autobus...

  • Riqualificazione energetica con pompe di calore Thermics

    Una casa ereditata dai genitori, una porzione già ristrutturata e nuove esigenze hanno richiesto un adeguamento di spazi e struttura, le modalità dell’intervento dovevano inoltre consentire alla casa di essere luogo di memoria familiare e allo stesso...

  • Sei motivi per passare alla lettura automatica dei contatori

    Contributo a cura di Antonello Guzzetti, Country Manager di Qundis in Italia Per venire incontro ad uno stile di vita sempre più frenetico, in cui c’è sempre meno tempo da dedicare alla gestione della casa, anche un...

  • Teleriscaldamento super efficiente per Tor di Valle

    GE e Cefla SC hanno completato in anticipo l’ammodernamento, con le tecnologie più efficienti e all’avanguardia, dell’impianto di cogenerazione di Acea di Tor di Valle, oggi dotato di due motori a gas Jenbacher J920 FleXtra di GE....

  • EF Solare Italia incrementa il proprio parco fotovoltaico in Italia

    EF Solare Italia, joint-venture paritetica tra Enel Green Power (“EGP”) e il fondo infrastrutturale F2i nata per sviluppare e consolidare il mercato del fotovoltaico in Italia, annuncia l’accordo per l’acquisizione di dieci impianti fotovoltaici per 24 MW...

  • Trace Software, alleanza strategica con Circutor

    Trace Software International annuncia l’alleanza strategica con Circutor. Con sei centri di produzione, i loro sforzi sono costantemente orientati alla progettazione e alla produzione di apparecchiature per migliorare l’efficienza energetica: apparecchiature per la misura ed il controllo...

  • Energy Knowledge, la ricetta riccionese per l’efficienza energetica

    Nella cornice di Ecomondo – Key Energy, la Esco (Energy Service Company) riccionese Enarkè ha presentato il nuovo brand “Energy Knowledge”.  Per ridurre i consumi di energia e risparmiare occorre innanzitutto la conoscenza energetica, Energy Knowledge, il...

Scopri le novità scelte per te x