Capi di Stato del G20. Siete pronti a salvare il nostro pianeta?

I sindaci di tutto il mondo dicono che è il momento di agire ora per frenare il cambiamento climatico

Pubblicato il 26 giugno 2017

Come Sindaci di molte delle maggiori città del mondo e a nome delle centinaia di milioni di cittadini che rappresentiamo chiediamo a Voi – Capi di Stato del G20 – di rinnovare il Vostro impegno nella lotta al cambiamento climatico, una delle questioni più urgenti a livello mondiale.

Considerata l’intenzione degli Stati Uniti d’America di ritirarsi dall’Accordo di Parigi, la decisione degli altri 19 leader di salvaguardare il nostro pianeta – tema da considerare in occasione del prossimo G20 –  è più importante che mai. Noi, leader locali di tutto il mondo siamo con Voi, nel rafforzare il nostro impegno a compiere azioni coraggiose per la lotta al cambiamento climatico e nel collaborare con i rappresentanti della comunità imprenditoriale e con i cittadini di tutto il mondo. Il coraggio di più di 300 Sindaci degli Stati Uniti (Climate Mayors), che nelle scorse settimane si sono impegnati ad adottare, onorare e sostenere l’Accordo di Parigi, è per noi fonte di ispirazione. Centinaia di città, università, imprenditori hanno dichiarato “Ci stiamo ancora, continueremo a partecipare” e si sono impegnati a perseguire obiettivi climatici ambiziosi e fare in modo che gli USA siano ancora un leader globale nella riduzione delle emissioni. Questo gruppo si sta ora adoperando per la creazione dell’ America’s Pledge (Impegno americano), un’azione senza precedenti verso la riduzione delle emissioni da parte delle città, degli stati e della comunità imprenditoriale per assicurare che gli USA rispettino l’impegno preso con l’Accordo di Parigi.

Per conseguire gli obiettivi dell’Accordo di Parigi è necessaria un’azione senza precedenti: si rendono necessarie riforme urgenti nel campo dell’energia, dei trasporti, del settore alimentare e del recupero degli sprechi – con consistenti investimenti in un sistema economico a basse emissioni in grado di portare alla creazione di nuovi posti di lavoro e di migliorare la salute pubblica. Una ricerca realizzata da  C40 Cities  dimostra che dovranno essere conseguiti progressi consistenti entro il 2020, termine entro il quale le emissioni globali dovranno aver raggiunto il loro picco massimo.

Nelle nostre città, stiamo sviluppando politiche e progetti volti all’attuazione dell’Accordo di Parigi. Come Sindaci, ci impegniamo con coraggio a realizzare piani di riduzione delle emissioni, combattendo l’inquinamento dell’aria e investendo in infrastrutture sostenibili che contribuiscano a migliorare la resilienza delle nostre città agli effetti dei cambiamenti climatici. Stiamo adottando tali misure perché siamo convinti che creare delle “smart cities” possa offrire opportunità senza precedenti. Secondo uno studio realizzato da New Climate Economy la creazione di città compatte e collegate, attraverso il trasporto pubblico di massa, porterebbe ad un risparmio di 3mila miliardi di dollari in investimenti infrastrutturali per i prossimi 15 anni. Queste città sarebbero inoltre economicamente più dinamiche, più sane sul fronte della salute pubblica, eque a livello sociale e allo stesso tempo ridurrebbero le emissioni.

Dobbiamo lavorare tutti insieme per salvare il pianeta. Nel momento in cui le città utilizzano nuove flotte di autobus elettrici e i cittadini optano per veicoli elettrici rispetto ad automobili inquinanti, gli Stati devono accelerare il processo per fornire al 100% energia elettrica da fonti rinnovabili. Quando i Sindaci e il mondo imprenditoriale attuano piani per infrastrutture sostenibili nelle nostre città, i Governi nazionali devono garantire adeguati finanziamenti per le nostre città attraverso fondi internazionali per il clima e banche di sviluppo. Nel momento in cui veicoli autonomi entrano nelle nostre città, dobbiamo creare un quadro normativo che garantisca che questo cambiamento riduca le emissioni piuttosto che generarne di nuove.

Voi avete il privilegio di guidare i Paesi in un momento storico unico per realizzare il potenziale dell’Accordo di Parigi. Le città del mondo e i loro cittadini condividono la visione di un futuro equo e sostenibile – che renderà le nostre comunità più “pulite”, più salubri, più felici e prosperose. Insieme ai leader del mondo economico abbiamo già preso la nostra decisione per un futuro a favore della sicurezza climatica, un futuro fatto  di opportunità, ottimismo e innovazione: non vi sono alternative.

Come Sindaci del network C40 continueremo la nostra battaglia per il clima nelle più importanti città del mondo, per i nostri cittadini, per il nostro pianeta e il benessere globale. Oggi desideriamo stringere una concreta e positiva alleanza con Voi, a beneficio dei nostri cittadini. Desideriamo fortemente lavorare con voi. Non perdete questa opportunità di dare una nuova speranza per il futuro.

Signed:

Giuseppe Sala, Mayor of Milan

Anne Hidalgo, Mayor of Paris and Chair of C40

Ahmed Aboutaleb, Mayor of Rotterdam

Elisabeth Ackermann, President of the Executive Council of the Canton of Basel-Stadt

Steve Adler, Mayor of Austin

Wasim Akhtar, Mayor of Karachi

Muriel Bowser, Mayor of Washington D.C.

Manuela Carmena, Mayor of Madrid

Herbert Constantine M. Bautista, Mayor of Quezon City

Ada Colau, Mayor of Barcelona

Denis Coderre, Mayor of Montréal

Marcelo Crivella, Mayor of Rio de Janeiro

Robert Doyle, Mayor of Melbourne

Rahm Emanuel, Mayor of Chicago

Helen Fernandez, Mayor of Caracas

Phil Goff, Mayor of Auckland

Rafael Greca, Mayor of Curitiba

Hanna Gronkiewicz-Waltz, Mayor of Warsaw

Fumiko Hayashi, Mayor of Yokohama

Frank Jensen, Lord Mayor of Copenhagen

Raymond Johansen, Governing Mayor of Oslo

Georgios Kaminis, Mayor of Athens

Mohammad Sayeed Khokon, Mayor of Dhaka South

Yuriko Koike, Governor of Tokyo

Eberhard van der Laan, Mayor of Amsterdam

Horacio Rodríguez Larreta, Mayor of Buenos Aires

Ed Lee, Mayor of San Francisco

Patricia de Lille, Mayor of Cape Town

Miguel Ángel Mancera, Mayor of Mexico City

Clover Moore, Lord Mayor of Sydney

Michael Müller, Mayor of Berlin

Ed Murray, Mayor of Seattle

Antônio Carlos Peixoto de Magalhães Neto, Mayor of Salvador

Claudio Orrego, Governor of Santiago

Enrique Peñalosa, Mayor of Bogotá

Mauricio Rodas, Mayor of Quito

Gregor Robertson, Mayor of Vancouver

Yousef Al Shawarbeh, Mayor of Amman

Mohammed Adjei Sowah, Mayor of Accra

John Tory, Mayor of Toronto

Karin Wanngård, Mayor of Stockholm

Martin J. Walsh, Mayor of Boston

Ted Wheeler, Mayor of Portland

Kam Sing Wong, Secretary for the Environment of Hong Kong Special Administrative Region Government

Park Won Soon, Mayor of Seoul

Prof. Dr. Eckart Würzner, Lord Mayor of Heidelberg



Contenuti correlati

  • Climate Change Report 2016: verso un’economia a basse emissioni di carbonio

    Le società italiane hanno avviato la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio, conseguendo un risparmio per circa 5,5 milioni di tonnellate di CO2 nell’ultimo anno, attraverso l’implementazione di attività di riduzione emissioni. Alcune stanno già...

  • WWF e Toyota, una partnership per l’ambiente

    Il WWF e Toyota Motor Corporation hanno sottoscritto un accordo quinquennale per accelerare la transizione globale verso la sostenibilità. Con questa partnership le due organizzazioni lavoreranno per promuovere la conservazione delle biodiversità, per accrescere la sensibilità ambientale...

  • Futuro incerto per l’industria del cemento

    Il nuovo report CDP sull’industria cementifera mondiale, che vale 106 miliardi di euro, evidenzia il profilarsi di un punto di svolta per il settore. Risulta infatti essere sempre più necessario l’orientamento all’innovazione al fine di crescere in...

  • Agire contro il riscaldamento globale

    Il National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) e il Goddard Institute for Space Studies (Giss) della Nasa hanno confermato il 2015 come l’anno record per la temperatura media della superficie terrestre registrata a livello globale da quando vengono registrate...

  • Patto dei sindaci contro i cambiamenti climatici

    Lanciato nel 2008, il Patto dei sindaci impegna i governi locali e regionali che vi aderiscono a raggiungere e superare gli obiettivi climatici ed energetici dell’Ue. Da allora il Patto è stato firmato da più di 6.500...

  • La cura della casa comune: verso Parigi 2015

    La Rete nazionale dei Centri per l’Etica Ambientale (CepEA), in un evento organizzato congiuntamente con l’Intergruppo Globe Italia, sotto l’egida della Presidenza della Commissione Ambiente Territorio Beni Culturali del Senato della Repubblica, presenta oggi  in Senato, presso...

  • Wasser Berlin International attualizza il suo profilo

    Wasser Berlin International, il punto di incontro dell’Industria mondiale dell’acqua, attualizza il suo profilo. Il Salone dell’acqua – acque pulite ed acque reflue – che si svolge dal 24 al 27 marzo 2015, ha sviluppato un concetto...

  • Risultati al “top” per Siemens nel Carbon Disclosure Project

    Ancora una volta gli sforzi di Siemens in tema di sostenibilità ambientale sono stati premiati con un riconoscimento pubblico. Classificata come azienda più sostenibile all’interno del prestigioso Indice Internazionale Dow Jones (Djsi) nel comparto industriale, Siemens ha...

  • Risultati al “top” per Siemens nel Carbon Disclosure Project

    Ancora una volta gli sforzi di Siemens in tema di sostenibilità ambientale sono stati premiati con un riconoscimento pubblico. Classificata come azienda più sostenibile all’interno del prestigioso Indice Internazionale Dow Jones (Djsi) nel comparto industriale, Siemens ha...

  • Necessario un nuovo approccio ai sistemi alimentari per far fronte al cambiamento climatico

    Fronteggiare il cambiamento climatico è cruciale per garantire un futuro sostenibile per la popolazione mondiale in crescita e la sicurezza alimentare deve essere posta al centro di questo sforzo, ha detto il Direttore Generale della Fao José...

Scopri le novità scelte per te x