Bosch, progetto di efficientamento energetico del comune di Morbegno

Pubblicato il 21 settembre 2017

È stato siglato tra Bosch Energy and Building Solutions Italy e il Comune di Morbegno il contratto relativo al progetto di efficientamento energetico del territorio comunale, mediante procedura in Project Financing. L’aggiudicazione nei confronti di Bosch prevede: la riqualificazione con tecnologia Led di tutti gli impianti di pubblica illuminazione e degli impianti di illuminazione interna degli stabili comunali, la riqualificazione degli impianti termici comunali con l’attuale mantenimento del teleriscaldamento, la messa a norma dei sistemi antincendio e cartellonistica di sicurezza in tutti gli stabili comunali, la realizzazione di nuovi impianti di pubblica illuminazione all’interno del “Progetto Parchi sicuri 2017”, la realizzazione di alcune attività di smart city, la manutenzione ordinaria degli impianti e infine la manutenzione straordinaria degli impianti riqualificati.

Carlo Papi, Responsabile Commerciale dell’area Pubblica Amministrazione di Bosch Energy and Building Solutions Italy ha dichiarato: “La nostra proposta al Comune di Morbegno ha previsto l’intero investimento di 2,63 milioni di Euro a carico della nostra azienda, che in qualità di ESCo (Energy Service Company) certificata, propone soluzioni e servizi ‘su misura’ a seconda delle esigenze specifiche del settore di riferimento, occupandosi della progettazione, realizzazione e gestione di impianti tecnologici. Inoltre, la possibilità di finanziare progetti come questo, danno alle amministrazioni comunali l’opportunità di avviare importanti interventi di efficientamento che altrimenti non sarebbero realizzabili a causa della limitata capacità di spesa delle stesse. Nel progetto abbiamo tenuto conto anche del coinvolgimento di progettisti ed imprese del territorio, in modo da assicurare la creazione di indotto nell’area interessata”.

“Siamo molto soddisfatti del traguardo raggiunto dalla nostra Amministrazione, l’accordo con Bosch permetterà al nostro territorio di dotarsi di impianti tecnologicamente più efficienti e qualitativamente migliori. Siamo certi che il Comune potrà risparmiare nel lungo termine grazie al servizio di gestione in carico alla società, comprensivo di manutenzione straordinaria sulle proprietà oggetto di riqualifica.” – ha dichiarato il consigliere Giorgio Ciapponi, responsabile del Progetto per conto dell’Amministrazione comunale, che ha proseguito – “Dopo l’estate verrà fissato dalla Giunta e da Bosch un incontro aperto alla cittadinanza per illustrare il progetto complessivo e il piano economico e rispondere ad eventuali domande relative all’appalto. Ringrazio ancora una volta gli uffici comunali per il lavoro svolto, la Giunta e il gruppo consiliare CambiaMOrbegno, che hanno creduto nel progetto, il quale permetterà ai cittadini di Morbegno di beneficiare a breve di un servizio migliore e nel rispetto delle normative.”

Il progetto prevede per gli impianti di pubblica illuminazione la totale sostituzione degli attuali corpi illuminanti con prodotti LED di primaria fascia su tutto il territorio comunale, la riqualificazione di tutti i quadri elettrici, la sostituzione di oltre 50 sostegni ammalorati e di oltre 15.000 metri di linea elettrica. Il numero dei punti luce che illumineranno la città passerà dagli attuali 2.395 a 2.466. Per gli edifici pubblici è prevista la sostituzione completa di tutti i corpi illuminanti con prodotti LED di primaria fascia, che garantiranno finalmente il rispetto delle normative, l’installazione di un sistema di telegestione per la regolazione del funzionamento e della temperatura degli impianti termici e di circolatori a controllo elettronico; sarà inoltre effettuato il lavaggio degli impianti per eliminare corrosione ed incrostazioni. È poi prevista l’installazione presso la Colonia fluviale di un impianto solare termico, di una pompa di calore aria-acqua presso la scuola Stella Polare di Paniga, la sostituzione della caldaia dell’edificio che ospita il centro sociale pensionati e l’isolamento del sottotetto della casa comunale, della scuola Vanoni/Spini e della scuola Stella Polare. È prevista, inoltre, la messa a norma degli impianti antincendio e cartellonistica di sicurezza negli edifici comunali, con l’aggiunta di trenta nuovi estintori, di un centinaio di cartelli di sicurezza ed altri interventi minori su maniglioni, naspo e manichette, atti a garantire un maggiore livello di sicurezza. Le telecamere saranno installate nei quattro cimiteri attualmente dotati di fornitura elettrica (Paniga, Campovico, S. Martino, Desco); gli interventi cosiddetti di “smart city” prevedono l’installazione di quattro pannelli informativi, l’attivazione di un call center 24/7, il telecontrollo e la telegestione degli impianti, cinque nuovi defibrillatori disponibili in luoghi pubblici, 45 kWp di nuovi impianti fotovoltaici sulle strutture comunali.

Bosch Energy and Building Solutions Italy ha previsto nel bando di gara i seguenti valori: un canone economico a base d’asta pari a 11.900.000 Euro nei 20 anni, 598.000 Euro all’anno; riqualificazione, gestione, forniture e messe a norma della Scuola Damiani, pari a circa 725.900 Euro sui 20 anni; un valore complessivo di 250.000 Euro circa per l’eventuale realizzazione di 119 nuovi punti luce stradali.



Contenuti correlati

  • ABB e Università di Genova, premio alle tesi su Digitalizzazione e Smart Cities

    La digitalizzazione attraverso l’Internet of Things nell’industria della generazione di energia e Smart grids e smart cities. Questi i temi dei due Premi di Laurea intitolati alla memoria dell’ingegner GB Ferrari, istituiti da ABB presso l’Università degli...

  • Smart city, il futuro è alle porte?

    Funzionamento e competitività delle città non dipendono solo dalle infrastrutture materiali ma anche dalla disponibilità e dalla qualità delle infrastrutture dedicate alla comunicazione e alla partecipazione sociale Leggi l’articolo

  • Economia circolare, i convegni a Ecomondo e Key Energy

    Ecomondo e Key Energy manifestazioni di portata sempre più internazionale. In un contesto in cui i temi ambientali esigono prospettive su scala globale, la piattaforma europea della green economy che dal 7 al 10 novembre 2017 torna...

  • Lombardia, Lazio e Toscana sul podio dell’efficienza energetica

    Ecco, regione per regione, la mappa 2017 dell’efficienza energetica. Analizzando a livello regionale il numero di progetti di efficientamento energetico portati avanti durante il 2017, Avvenia ha stilato una nuova graduatoria che vede la Lombardia al primo...

  • Accordo Avvenia-Terna per l’efficienza energetica

    Avvenia e Terna, tramite la sua controllata Terna Plus, hanno formalizzato una partnership con l’obiettivo di individuare ed implementare insieme nuove opportunità commerciali per servizi ed interventi in materia di efficienza energetica. Questo nuovo accordo commerciale consentirà...

  • Smart City, il cemento del futuro si illumina e abbassa la temperatura

    Cementi che si illuminano garantendo più sicurezza durante le ore notturne, cementi che abbassano la temperatura al suolo rifrescando le nostre città, cementi che si riparano da soli garantendo una maggiore durabilità degli edifici e delle opere...

  • Menowatt Ge, illuminazione pubblica sostenibile per i piccoli comuni

    Illuminazione pubblica intelligente, risparmio energetico, telecontrollo dei consumi idrici per contrastare gli sprechi. Le buone pratiche di sostenibilità ambientale sono state protagoniste indiscusse a “Voler Bene all’Italia” con Menowatt Ge, azienda attiva nel settore della green economy...

  • Elettra Investimenti rafforza con RedEn la sua posizione nell’efficienza energetica

    Elettra Investimenti S.p.A., holding industriale operante sul territorio nazionale nella produzione di energia elettrica e termica, nell’efficienza energetica, e nell’energy IOT, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., ha sottoscritto, per il...

  • Crescono del 20% gli italiani interessati al risparmio energetico

    Gli italiani che si sono informati sul risparmio energetico sono cresciuti del 20% nell’ultimo anno e, tra le persone che vogliono saperne di più, una su tre ha meno di 35 anni. Il motivo? In tempi di...

  • Paradox Engineering, una piattaforma per le Smart City

    Paradox Engineering ha rilasciato PE Smart Urban Network, una piattaforma per le Smart City. La soluzione offre l’opportunità di gestire applicazioni Wireless IoT e Wireless Highspeed IoT sulla medesima infrastruttura di rete, ovvero di supportare con una...

Scopri le novità scelte per te x