Aros: inverter per il solare di media/alta potenza

Il nuovo inverter Aros, nato per presidiare i mercati mondiali di installazioni di media/alta potenza, eccelle per flessibilità, efficienza ed affidabilità, ed è conforme anche alle normative nazionali.

Pubblicato il 20 gennaio 2015

Aros Solar Technology, storico marchio del gruppo Riello Elettronica e attore fra i più importanti nel mercato di inverter per impianti fotovoltaici, lancia il nuovo inverter Sirio K800 HV-MT, la cui progettazione ha richiesto quasi un anno per le numerose specifiche qualitative che questo inverter ha dovuto soddisfare, essendo nato per abbattere il Tco (Total Cost of Ownership) delle centrali solari di media/alta potenza.

In particolare, l’inverter Sirio K800 HV-MT è stato sviluppato sulla base delle esigenze manifestatesi a livello internazionale, per le quali il nuovo Sirio K800 HV-MT rappresenta una validissima soluzione, nel ramo della costruzione, dell’esercizio e della manutenzione di impianti energetici di vario tipo, dal fotovoltaico alle biomasse, dall’eolico al solare. Il progetto del Sirio in particolare è nato per realizzare impianti fotovoltaici di grandi potenze con sottostazioni da 1,5 MW gestite da due soli inverter. Le prime installazioni programmate di questo inverter saranno in Inghilterra e in Egitto ma Sirio è stato realizzato anche in conformità alle normative nazionali e rappresenta dunque una valida opzione anche per il mercato interno. In sintesi, ecco i principali vantaggi che ne hanno determinato il successo a livello internazionale.

La configurazione di Sirio K800 HV-MT permette notevoli risparmi strutturali nella costruzione di centrali fotovoltaiche di grandi dimensioni; infatti, in particolari condizioni di irraggiamento, un solo inverter è già sufficiente per gestire campi da 1 MW. In virtù dell’ampio range di tensione in ingresso viene garantita la flessibilità di gestire diverse configurazioni con stringhe costituite da un elevato numero di moduli.

L’adozione di un quadro di stringa integrato con 18 ingressi monitorati (misure delle singole correnti) e protetti da fusibile, permette di ridurre il numero di string box sul campo, eliminandone quindi il costo. La flessibilità di configurazione è ulteriormente valorizzata grazie alla compatibilità con moduli fotovoltaici che richiedono il collegamento a massa di uno dei poli. Aros è ovviamente strutturata per fornire questi inverter in configurazione personalizzata e ottimizzata, in funzione delle esigenze specifiche dell’impianto.

La scelta di componenti e materiali di altissima qualità assicura un’affidabilità altrettanto elevata. Per esempio, stante la criticità dei condensatori elettrolitici sono stati adottati condensatori a film con vita utile superiore a 25 anni. Questo consente di eliminare il costo di manutenzione programmata per la sostituzione dei tradizionali condensatori, assicurando la continuità della piena produzione. Inoltre, la struttura modulare e l’industrializzazione dei sotto insiemi, organizzati per assicurare il più facile accesso a qualsiasi componente, assicurano una manutenzione semplice e veloce.

L’algoritmo di ricerca del punto di massima potenza (Mppt) implementato nel sistema di controllo permette di sfruttare appieno, in ogni condizione di irraggiamento e temperatura, il generatore fotovoltaico facendo lavorare l’impianto costantemente al massimo del rendimento. Tutti gli inverter centralizzati HV-MT forniscono la massima potenza fino a una temperatura ambiente di 45°C; al superamento di tale valore l’inverter si limiterà ad adeguare la potenza di uscita garantendo la continuità di esercizio. L’innovativo sistema di ventilazione, grazie all’uso di dispositivi a velocità controllata, aumenta i rendimenti delle apparecchiature e consente di sostenere condizioni ambientali estreme.

Efficienza progettuale: numerosi accorgimenti hanno permesso di ottenere un altissimo rendimento che velocizza il Roi (Return of Investiment): tra i più importanti l’adozione del singolo stadio di conversione di potenza ottimizzato per la massima riduzione delle perdite e la scelta di componenti ad alta efficienza. Per garantire inoltre maggiori standard di sicurezza e la prevenzione di incendi in caso di guasto interno al convertitore, i Sirio K800 HV-MT sono provvisti di serie di un sezionatore motorizzato lato CC dotato di bobina di minima tensione, in grado di intervenire in caso di cortocircuito, anomalia interna grave o comando esterno.

Pronti per il domani: i Sirio K800 HV-MT includono tutte le funzioni di gestione e supporto alla rete inclusa la funzione, ove richiesto, di fornire potenza reattiva anche di notte con l’ingresso CC disconnesso.

Principali caratteristiche

 

Ingresso

Tensione continua massima in circuito aperto 1.000 Vcc

Intervallo Mppt a piena potenza 530 ÷ 820 Vcc, di esercizio 530 ÷ 820 Vcc

Corrente di ingresso massima 1600 Acc

 

Uscita

Tensione di esercizio 320 Vca

Intervallo operativo 288 ÷ 350 Vca (1)

Intervallo per la massima potenza 288 ÷ 350 Vca

Intervallo di frequenza 47,5 ÷ 51,5 Hz (1)

Intervallo di frequenza impostabile 47 ÷ 53 Hz

Corrente nominale 1450 Aca, massima 1600 Aca

Distorsione armonica (THDi) <3%

Fattore di potenza da 0,9 ind. a 0,9 cap. (1)

Separazione galvanica

 

Sistema

Protezioni interne Magnetotermico lato AC

Sezionatore lato CC

Efficienza max 98.3 %, efficienza europea 97,8%

Quadro di campo di secondo livello integrato

per il collegamento diretto del lato DC

“I Sirio K800 HV-MT sono stati sviluppati sulla base delle nostre consolidate esperienze nel settore, con l’obiettivo di innalzare ulteriormente l’asticella di importanti fattori quali l’affidabilità e l’efficienza. Sono soluzioni che si rivolgono ai grossi General Contractor che in questo momento trovano oltreconfine quelle condizioni di mercato utili allo sviluppo di grosse centrali fotovoltaiche e che devono garantire agli investitori un servizio affidabile e il ritorno dell’investimento in tempi ridotti”, ha dichiarato Tommaso Paolino, ufficio comunicazione di Aros.

 

Aros Solar Technology: http://www.aros-solar.com



Contenuti correlati

  • Eaton, sistema di accumulo all-in-one per il mercato residenziale

    Eaton ha reso disponibile in Italia xStorage Home, un’innovativa soluzione che concentra in un unico sistema i diversi aspetti e le varie esigenze legati alla conversione dell’energia da fotovoltaico, all’accumulo dell’energia e alla gestione dei flussi energetici....

  • La Banca europea per gli investimenti finanzia lo sviluppo di eolico e solare in Perù

    La Banca europea per gli investimenti (BEI) fornirà 150 milioni di dollari alla società di produzione di energie rinnovabili Enel Green Power Perù, controllata locale del gruppo Enel, per la costruzione e l’esercizio di un parco eolico...

  • Key Wind, nel 2018 si replica

    Il successo di Key Wind, l’evento di riferimento nel bacino mediterraneo per il settore eolico, organizzato alla Fiera di Rimini, hanno convinto IEG e ANEV a rinnovare la loro collaborazione. La firma sul contratto è stata siglata in...

  • Leroy Somer riporta un impianto per la gestione integrata dei rifiuti al massimo delle performance

    Quando i responsabili tecnici di un importante impianto per la gestione integrata dei rifiuti, con sede nel Lincolnshire, nel Regno Unito, si sono resi conto che l’alternatore montato sul retro della turbina principale era ormai considerevolmente contaminato...

  • Riqualificazione energetica con pompe di calore Thermics

    Una casa ereditata dai genitori, una porzione già ristrutturata e nuove esigenze hanno richiesto un adeguamento di spazi e struttura, le modalità dell’intervento dovevano inoltre consentire alla casa di essere luogo di memoria familiare e allo stesso...

  • Delta: soluzioni intelligenti a risparmio energetico

    Delta, azienda che opera a livello mondiale nelle soluzioni Power e di gestione termica, durante la fiera Sicurezza ha presentato il proprio ampio portafoglio di soluzioni intelligenti a risparmio energetico per supportare la creazione di edifici intelligenti, sicuri ed...

  • Negli USA il più grande parco solare realizzato su una discarica dismessa

    Building Energy annuncia l’inizio della costituzione del parco solare di Annapolis, un impianto fotovoltaico di 18 MWp che si estenderà su un’area di 32 ettari occupata dalla discarica della città di Annapolis, nella Contea di Anne Arundel, nel...

  • EF Solare Italia incrementa il proprio parco fotovoltaico in Italia

    EF Solare Italia, joint-venture paritetica tra Enel Green Power (“EGP”) e il fondo infrastrutturale F2i nata per sviluppare e consolidare il mercato del fotovoltaico in Italia, annuncia l’accordo per l’acquisizione di dieci impianti fotovoltaici per 24 MW...

  • COP23: il video dell’evento inaugurale

    COP23 è la sigla informale che individua la 23a edizione della cosiddetta UNFCCC (Conference of the Parties to the United Nations Framework Convention on Climate Change), nata nel 1992 in occasione del Summit per la Terra di...

  • Tawaki, supporto dedicato per il Bando di incentivazione su sistemi di accumulo

    Tawaki ha attivato un team di supporto tecnico per chi desidera avere maggiori informazioni o partecipare al Bando che la Regione Lombardia ha recentemente pubblicato per promuovere l’accumulo domestico da abbinare ad impianti solari fotovoltaici. Il bando...

Scopri le novità scelte per te x