Accordo di Programma sul Trattamento dei RAEE

Intervista al direttore generale del Centro di Coordinamento RAEE, Fabrizio Longoni, e a Mara Chilosi, avvocato, auditor, esperto legislativo per i sistemi di gestione ambientale

Pubblicato il 28 novembre 2016

Il 13 aprile 2016 è stato sottoscritto il nuovo Accordo di Programma sul Trattamento dei RAEE.

L’Accordo è stato firmato dal Centro di Coordinamento RAEE e da ASSORAEE, ASSORECUPERI e ASSOFERMET, associazioni che a livello nazionale rappresentano le aziende che gestiscono gli impianti di trattamento dei RAEE, e prevede l’entrata in vigore 30 giorni dopo la sua sottoscrizione.

L’adesione resta comunque aperta a tutte le associazioni degli operatori del trattamento che intendano sottoscriverlo.

Il documento, firmato dalle parti ai sensi dell’art. 33 comma 5 lettera g) del D.Lgs 49/2014, ha lo scopo di assicurare adeguati ed omogenei livelli di trattamento e qualificazione delle aziende del settore del trattamento dei RAEE domestici, tramite l’accreditamento delle stesse aziende presso il Centro di Coordinamento RAEE, sulla base di uno specifico audit condotto da verificatori terzi. L’accreditamento ha durata da uno a tre anni a seconda dei requisiti di cui sono in possesso i singoli impianti.

I Sistemi Collettivi, ai fini del trattamento dei RAEE di loro competenza, in continuità con il precedente accordo e nel rispetto delle regole del Centro di Coordinamento RAEE, hanno l’obbligo di rivolgersi ai soli impianti accreditati.

L’Accordo prevede che il Centro di Coordinamento RAEE implementi ulteriormente il proprio portale per mettere a disposizione servizi dedicati agli impianti accreditati.
Questi ultimi dovranno fornire annualmente al Centro di Coordinamento RAEE i dati percentuali su base statistica relativi alla composizione di ciascun raggruppamento secondo le categorie di cui agli allegati I e III del D.Lgs. 49/2014 per favorire la dichiarazione resa dallo Stato italiano alla Comunità Europea.

 

Di seguito i video realizzati dalla Redazione di Efficiency and Environment al direttore generale del Centro di Coordinamento RAEE, Fabrizio Longoni, e a Mara Chilosi, avvocato partner dello Studio Legale Associato Chilosi Martelli, auditor, esperto legislativo per i sistemi di gestione ambientale.

 

Fabrizio Longoni, direttore generale del Centro di Coordinamento RAEE

 

Mara Chilosi, avvocato partner dello Studio Legale Associato Chilosi Martelli, auditor, esperto legislativo per i sistemi di gestione ambientale



Contenuti correlati

  • Rapporto Cobat: 140 milioni di chili di prodotti tecnologici raccolti nel 2016

    Quasi 140 milioni di chili di prodotti tecnologici raccolti, avviati al riciclo e trasformati in nuove risorse in tutto il 2016. Sono questi i numeri di Cobat-Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo, che ha presentato la terza edizione...

  • RAEE, un incontro per promuovere la gestione dei rifiuti tecnologici

    Confindustria Bergamo insieme a ERP Italia ha recentemente organizzato a Bergamo un incontro rivolto alle imprese che dal 2018 dovranno adeguarsi ai nuovi obblighi imposti dalla normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). L’evento, parte...

  • RAEE: ancora poco conosciuto il decreto “uno contro zero”

    Nell’ambito del seminario “Gli Italiani e i RAEE: dall’uno contro uno all’uno contro zero”, tenutosi presso la Casa dell’Ambiente a Torino è stata presentata la ricerca realizzata da Ipsos Italia per Ecodom e Cittadinanzattiva sui comportamenti degli...

  • Commento all’Accordo di Programma sul Trattamento dei Raee

    La Redazione di Efficiency and Environment ha incontrato il direttore generale del Centro di Coordinamento Raee, Fabrizio Longoni, e Mara Chilosi, avvocato partner dello Studio Legale Associato Chilosi Martelli, auditor, esperto legislativo per i sistemi di gestione ambientale, per...

  • Milano, in 8 mesi raccolti 8.500 kg di rifiuti elettrici ed elettronici

    Si avvia verso la conclusione il progetto sperimentale per la raccolta differenziata dei rifiuti elettronici a Milano promosso da Comune, Amsa e consorzio Ecolight. Per la sua ultima tappa, fino al 20 gennaio 2017 il RAEE Parking...

  • 2015: Italia in prima linea nel recupero dei RAEE

    È disponibile il primo rapporto intitolato “Il Trattamento dei RAEE 2015“, a cura del Centro di Coordinamento RAEE. Il dossier presenta i dati relativi ai quantitativi di Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche gestite nel corso del...

  • Rifiuti elettrici ed elettronici a Milano

    Cellulari, computer ed elettrodomestici: a Milano e provincia sono circa 12.000 le tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici raccolti nel 2015. Una quantità in aumento del 6% rispetto al 2014 (11.000). Boom in sette anni, +32% rispetto...

  • Toscana: EcoIsole per rifiuti elettronici

    L’area metropolitana di Firenze apre una nuova frontiera per la raccolta dei rifiuti elettronici. Quadrifoglio e consorzio Ecolight hanno posizionato ieri, presso il punto vendita di Ikea di Sesto Fiorentino e presso il Centro Commerciale “I Gigli”...

  • Cresce, anche nel 2015, la raccolta dei Raee

    Sono circa 78.400 le tonnellate di Raee (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, come frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, forni e cappe) trattate, nel corso del 2015, da Ecodom – il più importante Consorzio operante in Italia nella gestione...

  • Tursini nuovo presidente Ecodom

    Annunciato un importante cambio al vertice per Ecodom, il principale Sistema Collettivo Italiano operante nella gestione dei Raee (i Rifiuti derivanti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche): il Consiglio di Amministrazione ha designato Maurizio Tursini nuovo Presidente del...

Scopri le novità scelte per te x